Apri il menu principale
James Nesbitt all'UNICEF nel 2013

James Nesbitt (Broughshane, 15 gennaio 1965) è un attore nordirlandese.

Indice

BiografiaModifica

Ha iniziato la sua carriera negli anni ottanta, dopo aver lasciato la Royal Central School of Speech and Drama (CSSD) di Londra. Le sue prime apparizioni sul palcoscenico e sullo schermo hanno ottenuto recensioni positive, fino ad ottenere particolare notorietà grazie alle sue interpretazioni nella serie televisiva Cold Feet e nel film Svegliati Ned. In seguito ha ottenuto il ruolo da protagonista nel film carcerario di Peter Cattaneo Lucky Break del 2001 e lo stesso anno ha ottenuto la parte del personaggio principale della serie La legge di Murphy, ruolo costruito su misura su di lui da Colin Bateman. Nel 2002 ha vestito i panni di Ivan Cooper in Bloody Sunday, acclamata ricostruzione dei drammatici eventi del 1972, per la regia di Paul Greengrass: questa interpretazione gli è valsa il premio British Independent Film Award per il miglior attore.

È apparso anche nel film di Danny Boyle Millions, in cui è il padre dei due giovanissimi protagonisti della vicenda. Nel 2007 è stato l'interprete principale della miniserie della BBC Jekyll, trasposizione moderna della novella classica di Robert Louis Stevenson, in cui Nesbitt si è fatto apprezzare per la sua capacità di dar vita in modo convincente ad entrambi i personaggi chiave del racconto, il mostruoso e dissennato Hyde e il suo alter ego umano Dr. Jeckyll (Jackman). In Italia la serie è apparsa per ora solo sulle reti satellitari del circuito Sky.

Vita privataModifica

È stato sposato con l'attrice Sonia Forbes-Adam con la quale ha avuto due figlie, Peggy (1997) e Mary (2001), che hanno recitato con lui ne Lo Hobbit - La desolazione di Smaug e Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate nei ruoli di Tilda e Sigrid, le figlie di Bard. I due hanno annunciato la separazione nell'ottobre 2013, dopo 19 anni di matrimonio.

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

OnorificenzeModifica

  Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi all'arte drammatica e alla comunità in Irlanda del Nord.»
— 31 dicembre 2015[1]

NoteModifica

  1. ^ (EN) The London Gazette (PDF), nº 61450, 30 December 2015, p. N14.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85570434 · ISNI (EN0000 0001 1476 6312 · LCCN (ENno2004063873 · GND (DE142755621 · BNF (FRcb14210795q (data)