Apri il menu principale

Jamie Dumont

allenatore di hockey su ghiaccio statunitense
Jamie Dumont
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Peso 77 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex ala destra)
Squadra Bowdoin College
Ritirato 1997 - giocatore
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1995-1997 SUNY-Oswego 27 4 9 13
Allenatore
1998-1999 SUNY-Oswego Asst. Coach
1999-2001 Hobart College Asst. Coach
2001-2005 Bowdoin College Asst. Coach
2005-2006 Maine Black Bears Asst. Coach
2006-2007 Bowling Green Falcons Asst. Coach
2007-2008 Bolzano Coach U19-U16
2008 Bolzano Head Coach
2008-2009 Bolzano Asst. Coach, U19-U16
2009 Lewiston Maineiacs Asst. Coach
2010-2011 Smoke Eaters Head Coach
2011-2016 Bowdoin College Asst. Coach
2016- Bowdoin College Head Coach
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 marzo 2017

Jamie Dumont (Lewiston, 31 luglio 1973) è un allenatore di hockey su ghiaccio ed ex hockeista su ghiaccio statunitense, campione d'Italia con l'Hockey Club Bolzano nel campionato 2007-08.

Indice

CarrieraModifica

Dopo aver giocato ad hockey su ghiaccio a livello universitario per alcuni anni, all'età di 24 anni Dumont decise di seguire le orme del padre e dedicarsi a tempo pieno all'attività di allenatore. Ha iniziato come assistant coach in NCAA (nelle squadre Oswego State University, Hobart College, Bowdoin College e Bowling State University), per poi entrare nello staff, nel 2006-07, dei Portland Junior Pirates, squadra di AJHL (un'importante lega giovanile canadese)[1].

Al termine della stagione, nel maggio 2007, Dumont firmò con l'Hockey Club Bolzano, con il ruolo di allenatore delle squadre U-19 ed U-16 e di coordinatore per tutte le altre squadre giovanili[2]. A portarlo nel campionato italiano era stato Diego Scandella, assistent coach dell'Hockey Club Lugano e zio del nazionale italiano Giulio Scandella[1]. Quando nel gennaio 2008 la società esonerò l'allenatore della prima squadra Doug McKay, a Dumont furono affidati gli allenamenti, per quella che sembrava dover essere una soluzione tampone[3]. La squadra invece cominciò a raccogliere ottimi risultati e Dumont fu confermato[1]. Per i play-off gli fu poi affiancato, come assistent coach, il finlandese Jari Helle[4]. Il Bolzano, sotto la sua guida, eliminò ai quarti l'Alleghe HC ed in semifinale l'HCJ Milano Vipers, raggiungendo una finale che mancava da otto stagioni. Nella finale derby contro il Renon, il Bolzano vinse la serie per 3 gare ad 1 laureandosi per la diciassettesima volta campione d'Italia.

Nella stagione successiva la coppia Helle-Dumont venne confermata, ma a ruoli invertiti: Helle alla guida esclusiva della prima squadra, con Dumont, che come compito principale aveva quello di coordinatore delle giovanili e di allenatore della squadra under 19, ad affiancarlo[5].

Dal 2009 sembrava dovesse tornare su una panchina come primo allenatore, all'EV Duisburg, nella 2. Bundesliga tedesca, che annunciò il suo ingaggio a maggio.[6] Dumont tornò invece nel corso dell'estate negli Stati Uniti, dove divenne il secondo di Don MacAdam ai Lewiston Maineiacs (l'unico team statunitense nella lega giovanile canadese QMJHL). La loro avventura finì però presto: furono licenziati il 10 dicembre 2009, dopo una striscia di quattordici sconfitte consecutive.[7]

In seguito ha allenato gli olandesi Eaters Geelen, ma è stato sostituito Chris Eimers.[8]

Nel 2011 è tornato a ricoprire il ruolo di assistente allenatore al Bowdoin College,[9] dove nel 2016 è stato promosso a capo allenatore.[10]

È proprietario (assieme a Bob Berube[11]) ed allenatore della scuola giovanile di hockey su ghiaccio D.U. Ice Hockey Development[12].

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Michele Bolognini, Dumont, coach della rinascita [collegamento interrotto], in Alto Adige (quotidiano), 14 febbraio 2008. URL consultato l'11 aprile 2008.
  2. ^ Jamie Dumont nuovo coach delle giovanili del Bolzano, Video Bolzano 33, 12 maggio 2007. URL consultato l'11 aprile 2007.
  3. ^ Il Bolzano si separa da Doug McKay, su hockeytime.net, 18 gennaio 2008. URL consultato il 1º ottobre 2009.
  4. ^ Jari Helle rinforza lo staff tecninco dell´HC Interspar Bolzano, su hockeytime.net, 7 marzo 2008. URL consultato il 1º ottobre 2009.
  5. ^ L'HC Interspar Bolzano conferma Jari Helle e Jamie Dumont [collegamento interrotto], su hcb.net, 19 maggio 2008. URL consultato il 1º ottobre 2009.
  6. ^ (DE) EV Duisburg: Jamie Dumont wird Trainer, su derwesten.de, 7 maggio 2009. URL consultato il 1º ottobre 2009.
  7. ^ (EN) Nathan Fournier, Mac Adam and Dumont fired after Maineiacs lose 14 straight games, su mainehockeyjournal.com, 10 dicembre 2009. URL consultato il 12 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2012).
  8. ^ Dumont returns to former post at Bowdoin, su mainehockeyjournal.com, 15 luglio 2011. URL consultato il 15 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 9 marzo 2012).
  9. ^ (EN) Jamie Dumont Named Assistant Coach of Men's Ice Hockey, su athletics.bowdoin.edu, 13 luglio 2011. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  10. ^ (EN) Jamie Dumont Named Head Men's Ice Hockey Coach at Bowdoin, su athletics.bowdoin.edu, 11 maggio 2016. URL consultato il 7 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2016).
  11. ^ (EN) Contact, D.U. Ice Hockey Development. URL consultato il 21 dicembre 2010.
  12. ^ (EN) Coaching Staff, D.U. Ice Hockey Development. URL consultato il 21 dicembre 2010.

Collegamenti esterniModifica