Apri il menu principale

BiografiaModifica

Žbanić è nata a Sarajevo nel 1974 da genitori bosniaci e si è laureata presso l'Accademia di Arti Sceniche di Sarajevo. [1] Ha lavorato per un certo periodo negli Stati Uniti come burattinaio nel Bread and Puppet Theatre con sede nel Vermont e come clown in un seminario di Lee De Long.

Dopo il suo ritorno in Bosnia ed Erzegovina nel 1997, ha fondato l'associazione degli artisti "Deblokada" (che significa "de-blocking") [2] Attraverso Deblokada, Žbanić ha scritto e prodotto numerosi documentari, opere video e cortometraggi. Il suo lavoro è stato visto in tutto il mondo, proiettato in festival cinematografici e mostrato in mostre come la Manifesta 3 in Slovenia nel 2000, la Kunsthalle Fridericianum a Kassel nel 2004 e la Biennale di Istanbul nel 2003. Da allora ha realizzato film ben accolti.

Il film Grbavica del 2006 di Žbanić ha vinto l' Orso d'oro al 56 ° Festival Internazionale del Cinema di Berlino, [3] il Premio della Grande Giuria all'International Feature Competition Festival nel 2006, ed è stato insignito del premio come Miglior film europeo e migliore attrice europea nel 2006. [2] Il suo film del 2010 Na putu ( On the Path ), che esplora la relazione di una giovane coppia che vive a Sarajevo, [4] è stato proiettato al 60 ° Festival Internazionale del Cinema di Berlino . [5]

Nel 2010 il suo film Il sentiero è stato nominato per l'Orso d'Oro al 60° Festival di Berlino.[6]

Temi e personaggiModifica

Žbanić riconosce che i suoi film riguardano principalmente le persone della Bosnia ed Erzegovina. Dice che usa il film per esplorare i problemi e le questioni relative alla sua vita. Sa che è in contrasto con alti standard cinematografici in concorrenza con la massa di altre cinematografie regionali. [7] Žbanić si impegna a creare personaggi che non siano solo "in bianco e nero", in quanto le persone reali non sono così semplici. Non crea personaggi che sono santi ed eroi, ma che potrebbero essere deboli, coraggiosi e tolleranti. Nel 2017 Žbanić ha firmato la Dichiarazione sul linguaggio comune di croati, serbi, bosniaci e montenegrini . [8]

FilmografiaModifica

PremiModifica

  • Orso d'oro - Miglior film - Festival di Berlino 2006, per Il segreto di Esma
  • Prize of the Ecumenical Jury - Festival di Berlino 2006, per Il segreto di Esma
  • Peace Film Award - Festival di Berlino 2006, per Il segreto di Esma
  • Big Stamp - ZagrebDox, per Immagini da un angolo
  • Premio del Centro Soros per l'Arte Contemporanea, per Autobiografija
  • Premio del Centro Soros per l'Arte Contemporanea, per Poslije, poslije
  • Premio speciale al Sarajevo Film Festival, per Noć je, mi svijetlimo
  • Premio della giuria al New York Film Festival Expo, per Noć je, mi svijetlimo
  • Menzione speciale ad Alpe Adria Film Festival, per Stivali di gomma rossi
  • Targa del Cantone di Sarajevo, e la chiave di Sarajevo

NoteModifica

  1. ^ http://www.cineuropa.org/it.aspx?t=interview&l=en&did=69181
  2. ^ a b On The Path, The Match Factory. URL consultato il 25 March 2012.
  3. ^ Nick Holdsworth, Woman on the path to directing, in Variety, February 16, 2010. URL consultato il 26 December 2017.
  4. ^ 'Na Putu': a sublime film of compassion by Jasmila Zbanic, Today's Zaman. URL consultato il 25 March 2012 (archiviato dall'url originale il 22 February 2014).
  5. ^ Hollywood Reporter: Berlin festival unveils full lineup, in hollywoodreporter.com. URL consultato il 7 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il February 5, 2010).
  6. ^ 60th Berlin International Film Festival: Programme, in berlinale.de. URL consultato il 16 ottobre 2010.
  7. ^ Jasmila Žbanić, Jasmila Žbanić: Nikoga ne zanima to što Bosna nema kameru ili što je tu bio rat, Oslobodenje. URL consultato il 25 March 2012.
  8. ^ Denis Derk, Donosi se Deklaracija o zajedničkom jeziku Hrvata, Srba, Bošnjaka i Crnogoraca, Večernji list, 28 March 2017, pp. 6–7. URL consultato il 5 June 2019 (archiviato il 23 maggio 2017).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN84184064 · ISNI (EN0000 0001 2141 688X · LCCN (ENno2007153658 · GND (DE138490058 · BNF (FRcb16569657w (data) · WorldCat Identities (ENno2007-153658