Jason Stoltenberg

allenatore di tennis ed ex tennista australiano
Jason Stoltenberg
Roland Garros 20140531 Jason Stoltenberg.jpg
Jason Stoltenberg nel 2014
Nazionalità Australia Australia
Altezza 185 cm
Peso 80 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Termine carriera 2001
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 303 - 267
Titoli vinti 4
Miglior ranking 19 (31 ottobre 1994)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 4T (1988)
Francia Roland Garros 4T (1998)
Regno Unito Wimbledon SF (1996)
Stati Uniti US Open 3T (1988, 1995, 1996)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 2T (1996)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 121 - 126
Titoli vinti 5
Miglior ranking 23 (25 marzo 1991)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (1991, 1996)
Francia Roland Garros QF (1990)
Regno Unito Wimbledon QF (1990)
Stati Uniti US Open 2T (1990)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Jason Stoltenberg (Narrabri, 4 aprile 1970) è un allenatore di tennis ed ex tennista australiano.

BiografiaModifica

Stoltenberg era un giocatore d'attacco che prediligeva le superfici veloci, dove ha raccolto i migliori risultati in carriera: sull'erba di Wimbledon ha giocato una semifinale Slam e sul cemento alla Rogers Cup l'unica finale del circuito Masters-1000. Ha colto buoni risultati anche sulla terra rossa o verde sul circuito americano, molto in voga negli anni 90, che si giocava in contemporanea con i ben più prestigiosi tornei europei.

Già molto forte da junior vince nel 1987 gli Australian Open e raggiunge la finale a Wimbledon, persa contro Diego Nargiso.

L'anno dopo raggiunge gli ottavi in Australia tra i pro, a cui aggiunge il 3t al Queen's e agli Us Open e i quarti a Rye Brook e Brisbane, chiudendo la stagione al n. 70 del mondo.

Nel 1989 raggiunge il 3t agli Australian Open e Wimbledon, i quarti a Tokyo, Brisbane e Sydney e la sua prima finale ATP a Livingston, perdsa con Brad Gilbert. Chiude l'anno senza tuttavia fare i progressi attesi, al n. 84.

Anche il 1990 è un anno di transizione, ove i migliori risultati sono i quarti ad Orlando e Los Angeles, il 3t al Queen's e a Indianapolis. Scende al n. 108.

Nel 1991 raggiunge le semifinali a Singapore e Brisbane ed il 3t al Queen's e a Indianapolis, rientrando nei 100.

Nel 1992 raggiunge solamente il 3t a Memphis ed i quarti al Queen's, retrocedendo al n. 166 ATP.

Risale il ranking nel 1993 col 3t agli Australian Open e a Key Biscayne e le finali nei challenger di Indian Wells e Taipei. Sull'erba di Manchester si aggiudica il primo torneo in carriera battendo in finale Wally Masur. Il n. 2 del mondo Jim Courier lo ferma poi al 3t del successivo Wimbledon, ma in estate sul cemento di Cincinnati il giocatore australiano si prende la rivincita, uscendo nei quarti contro Michael Chang. Raggiunge i quarti anche a Gstaad e viene schierato in Davis sia in semifinale contro l'India, che in finale contro la Germania, dove porta al quinto set Michael Stich.

Il 1994 è la sua migliore stagione da pro. In primavera vince l'ATP di Birmingham, raggiunge poi il 3t al Queen's e a Wimbledon, la semifinale a Manchester, i quarti a Newport, le finali a Washington, sconfitto da Stefan Edberg, e Toronto, dove batte Courier e perde da Agassi, la semifinale a Los Angeles, dove batte stavolta Agassi e perde da Boris Becker e i quarti a Cincinnati. Al termine di questa ottima sequenza di risultati balza al n. 21 ATP, posizione che mantiene a fine anno, dopo essere stato anche 19.

Nel 1995 raggiunge i quarti alle Bermuda, al Queen's e a Washington ma non difendendo i tanti punti in scadenza crolla al n. 141 ATP. Il 3t agli Us Open, la semifinale a Bordeaux e i quarti a Basilea e Tel Aviv gli consentono tuttavia di rientrare al n. 80 del mondo.

Nel 1996 raggiunge i quarti a Sydney, San Jose' e Filadelfia, la semifinale a Pinehurst e si aggiudica i titoli nel challenger di Indian Wells e nell'ATP di Coral Springs. A Wimbledon ottiene la sua migliore prestazione Slam cedendo a Richard Krajicek in semifinale, dopo aver battuto Goran Ivanisevic. Successivamente raggiunge il 3t agli Us Open e la semifinale a Bornemouth. Si qualifica per la Grand Slam Cup dove si arrende a Boris Becker. Chiude l'anno al n. 31 ATP.

Nel 1997 ottiene la semifinale a Orlando, la finale ad Atlanta, la vittoria a Coral Springs, i quarti a Nottingham, il 3t a Wimbledon, Washington e Indianapolis, finendo l'anno al n. 79.

Nel 1998 gioca 3 finali ATP perdendole contro Hewitt ad Adelaide, Agassi a Scottsdale e Sampras ad Atlanta. Altri risultati importanti sono i QF a Sydney e Stoccolma, gli ottavi al Roland Garros e a Wimbledon, la semifinale a Newport ed il 3t a Indianapolis e a Parigi Bercy. Risale al n. 27 ATP.

Nel 1999 raggiunge le semifinali ad Adelaide e Long Island, i quarti a Sydney e Atlanta e gli ottavi al Queen's.

Nel 2000 gioca le ultime 2 finali del circuito perdendole contro due connazionali: ancora Hewitt a Sydney e Ilie ad Atlanta. Raggiunge anche i quarti ad Adelaide e Los Angeles, il 3t al Roland Garros e la semifinale a Newport.

Nel 2001 raggiunge la semifinale ad Adelaide e i quarti a Memphis ma è frenato da una serie di problemi fisici ragion per cui si ritira al termine del torneo di Wimbledon, dove perde in 5 set al 2t da Juan Carlos Ferrero.

Dopo il ritiro dall'attività agonistica è stato per diverso tempo l'allenatore di Lleyton Hewitt.

SingolareModifica

Vittorie (4)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Tennis Masters Cup / ATP World Tour Finals (0)
Grand Slam Cup (0)
Super 9 / Master Series (0)
ATP Championships / International Series Gold (0)
World Series / International Series (4)
Data Torneo Superficie Avversario della finale Risultato
1. 21 giugno 1993   Manchester Open, Manchester Erba   Wally Masur 6–1, 6–3
2. 18 aprile 1994   Birmingham, USA Terra verde   Gabriel Markus 6–3, 6–4
3. 20 maggio 1996   International Tennis Championships, Coral Springs (1) Terra verde   Chris Woodruff 7–6(4), 2–6, 7–5
4. 12 maggio 1997   International Tennis Championships, Coral Springs (2) Terra verde   Jonas Björkman 6–0, 2–6, 7–5

Finali perse (9)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Tennis Masters Cup / ATP World Tour Finals (0)
Grand Slam Cup (0)
Super 9 / Master Series (1)
ATP Championships / International Series Gold (0)
World Series / International Series (8)
Data Torneo Superficie Avversario della finale Risultato
1. 13 agosto 1989   Livingston Open, Livingston Cemento   Brad Gilbert 4-6, 4-6
2. 24 luglio 1994   Sovran Bank Classic, Washington Cemento   Stefan Edberg 4-6, 2-6
3. 31 luglio 1994   Canada Open, Toronto Cemento   Andre Agassi 4-6, 4-6
4. 4 aprile 1997   Verizon Tennis Challenge, Atlanta (1) Terra rossa   Marcelo Filippini 6-7(2), 4-6
5. 11 gennaio 1998   Next Generation Adelaide International, Adelaide Cemento   Lleyton Hewitt 6-3, 3-6, 6-7(4)
6. 8 marzo 1998   Tennis Channel Open, Scottsdale Cemento   Andre Agassi 4-6, 6-7(3)
7. 3 maggio 1998   Verizon Tennis Challenge, Atlanta (2) Terra rossa   Pete Sampras 7-6(2), 3-6, 6-7(4)
8. 16 gennaio 2000   Medibank International, Sydney Cemento   Lleyton Hewitt 4-6, 0-6
9. 16 aprile 2000   Verizon Tennis Challenge, Atlanta (3) Terra rossa   Andrew Ilie 3-6, 5-7

DoppioModifica

Vittorie (5)Modifica

Finali perse (6)Modifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica