Jean-Baptiste Radet

drammaturgo francese

Jean-Baptiste Radet (Digione, 20 gennaio 1752Parigi, 17 marzo 1830) è stato un commediografo francese scrittore di vaudeville.

BiografiaModifica

Prima della rivoluzione francese lavorava per la duchessa di Villeroy, come segretario-bibliotecario, in particolare di sinecura che gli permise di assecondare i suoi gusti letterari.

Aveva già rappresentato, con successo, alcuni pezzi al Theatre of the Ambigu-Comique e al Théâtre de la comédie italienne (Opéra-Comique), quando fu fondato il Théâtre du Vaudeville dal suo amico Pierre-Yves Barré. Questi gli fece rappresentare, dal 1792 al 1816, molte belle commedie e parodie, composte da solo o con Barré, Desfontaines-Lavallée, Armand Gouffé e che contribuirono alla fortuna di questo teatro.

Morì a Parigi il 17 marzo 1830.

OpereModifica

  • Dame Jeanne (1783)
  • Renaud d'Ast, commedia in due atti in prosa con intermezzo di ariette, in collaborazione con Barré, musica di Nicolas Dalayrac rappresentata il 19 luglio 1787 all'Opéra-Comique (sala Favart)
  • La Soirée orageuse, commedia in un atto in prosa con intermezzo di ariette, musica di Nicolas Dalayrac, rappresentata il 29 maggio 1790 all'Opéra-Comique (sala Favart)
  • La Chaste Suzanne (1793)
  • Gaspard l'avisé
  • La Maison en loterie, commedia in un atto, intervallata da distici, libretto di Louis-Benoît Picard, rappresentata l'8 dicembre 1817, al Théâtre royal de l'Odéon

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN39382986 · ISNI (EN0000 0001 0889 3665 · LCCN (ENn90688538 · GND (DE104366796 · BNF (FRcb119209838 (data) · CERL cnp01470634 · WorldCat Identities (ENlccn-n90688538