Apri il menu principale
Jean-Pierre Cassel al festival di Cannes 2006

Jean-Pierre Cassel, all'anagrafe Jean-Pierre Crochon, (Parigi, 27 ottobre 1932Parigi, 19 aprile 2007), è stato un attore francese.

Indice

BiografiaModifica

Padre di Cécile Cassel e di Vincent Cassel, esordì da giovane come ballerino di tip-tap e fu la controfigura di Gene Kelly durante una tournée in Francia dell'attore e ballerino statunitense. Negli anni cinquanta fu protagonista di alcune commedie teatrali di Philippe de Broca.

Al cinema i suoi primi ruoli di un certo livello sono stati in film di Jean Renoir, René Clair e Claude Chabrol. Da ricordare le sue apparizioni ne Il fascino discreto della borghesia (1972) di Luis Buñuel, in Assassinio sull'Orient Express (1974) di Sidney Lumet e in Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi d'Europa (1978) di Ted Kotcheff.

Ha preso parte alla trilogia de I tre moschettieri, diretta da Richard Lester nel ruolo rispettivamente di Luigi XIII (I tre moschettieri del 1973 e Milady - I quattro moschettieri, uscito nel 1974) e di Cyrano de Bergerac (Il ritorno dei tre moschettieri del 1989). Si è poi raffinato nel dramma con i film La giacca verde (1980) e La trota (1982).

Negli anni novanta è stato chiamato in due occasioni da Robert Altman, per Vincent & Theo (1990) e Prêt-à-Porter (1994); ancora Chabrol lo sceglie per L'inferno (1994) e Il buio nella mente (1995). Significativa la sua interpretazione ne I fiumi di porpora (2000) di Mathieu Kassovitz. Morì nel 2007, all'età di 75 anni, ancora nel pieno della sua attività.

Filmografia parzialeModifica

Doppiatori italianiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN74010506 · ISNI (EN0000 0001 0858 626X · LCCN (ENnr97036330 · GND (DE132890658 · BNF (FRcb135243924 (data)