Apri il menu principale

Jeda

allenatore di calcio ed ex calciatore brasiliano
Jeda
Jeda-rimini.jpg
Jeda durante la gara Rimini-Juventus nel 2006-2007
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 176 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Carriera
Giovanili
199?-1999União São João
Squadre di club1
2000União São João12 (6)
2000-2002 Vicenza14 (1)
2002Siena15 (4)
2002-2004 Vicenza58 (13)
2004Palermo17 (3)
2004-2005Piacenza18 (3)
2005Catania19 (6)
2005-2006Crotone42 (15)
2006-2008Rimini58 (23)
2008-2010Cagliari86 (21)
2010-2011Lecce25 (4)
2011-2012Novara24 (3)
2012-2013Lecce26 (5)[1]
2013-2014Pergolettese26 (3)
2014Acqui14 (3)
2014-2015Nuorese15 (5)
2015Potenza12 (3)
2015-2016Casarano11 (8)
2016-2017Seregno21 (2)
2017-2018Arancione e Nero.svg Vimercatese Oreno26 (8)
2019-600px Giallo e Blu.svg Muggiò? (?)
Carriera da allenatore
2018Arancione e Nero.svg Vimercatese Oreno
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 luglio 2019

Jedaias Capucho Neves, noto come Jeda (Santarém, 15 aprile 1979), è un allenatore di calcio e calciatore brasiliano.

Con 67 reti realizzate è attualmente il secondo miglior marcatore straniero della storia della serie B, alle spalle di Pablo Granoche[2].

Caratteristiche tecnicheModifica

Può giocare come seconda punta o trequartista.[3]

CarrieraModifica

Ha iniziato la carriera nel campionato brasiliano con l'União São João[4] dove gioca 12 partite con 6 gol nella stagione 2000.

Dopo aver partecipato al Torneo di Viareggio con la formazione brasiliana del Campinas[4], viene ingaggiato dal Vicenza insieme al compagno di squadra André Leone; il loro tesseramento come giocatori comunitari ne provoca il deferimento nell'ambito dell'indagine sui passaporti falsi dei calciatori[5][6].

Debutta in Serie A nella stagione 2000-2001, il 23 ottobre 2000 in Reggina-Vicenza 1-0 e terminerà la stagione con 11 presenze impreziosite dal suo primo gol nella massima serie il 22 aprile 2001 in Lazio-Vicenza 2-1.

La stagione successiva, in Serie B, dopo 3 spezzoni di partita con la maglia biancorossa, passa al Siena[7] dove con 4 gol in 15 apparizioni contribuisce alla salvezza della squadra toscana.

Ritornato a Vicenza nell'estate del 2002[7], diventa titolare della squadra berica, segnando 8 gol in 35 partite giocate. La stagione successiva diventa uno dei leader[8], in una squadra di giovanissimi calciatori, molti dei quali alla prima apparizioni nel campionato cadetto, e nel girone d'andata con 6 gol in 23 partite riesce a mantenere i biancorossi distanti dalle zone calde della classifica.

Il 20 gennaio 2004 passa in compartecipazione al Palermo,[9] impegnato nella lotta al vertice, contribuendo con 3 gol in 17 partite alla promozione dei siciliani.

Nella stagione 2004-2005 passa al Piacenza, nell'ambito dell'acquisto di Andrea Barzagli da parte del Palermo[10], dove realizza 3 gol in 18 partite prima di essere ceduto al Catania[3] (6 gol in 19 partite). Nel 2005 è al Crotone, dove, con 15 gol in 41 partite, guida la squadra calabrese alla lotta per i play-off promozione[11].

Nel luglio del 2006 viene acquistato dal Rimini[12], in Serie B. In Romagna compone il trio d'attacco titolare con Adrián Ricchiuti e Davide Moscardelli, e vi rimane per una stagione e mezza, fino al gennaio 2008, quando viene acquistato a titolo definitivo dal Cagliari di Davide Ballardini[13]. In Sardegna gioca per due stagioni e mezzo, mettendo a segno 3 reti nel campionato 2007-2008, 11 nel 2008-2009 e 8 nel 2009-2010. Nel giugno 2009 acquisisce la cittadinanza italiana.

Il 31 agosto 2010, nell'ultimo giorno di calciomercato, passa a titolo definitivo al Lecce, neopromosso in Serie A[14][15], per una cifra di circa un milione di euro[16]. Esordisce in maglia giallorossa il 22 settembre 2010 alla quarta giornata di campionato, nel pareggio casalingo per 1-1 contro il Parma: è suo il gol che sblocca la partita[17]. Chiude la stagione con 25 presenze e 4 reti più una presenza in Coppa Italia. Sblocca il risultato e propizia il secondo gol (un'autorete) nella gara vinta dai giallorossi allo Stadio San Nicola di Bari (0-2), vittoria che consente ai salentini di conquistare la matematica certezza della permanenza in massima divisione[18].

Il 17 agosto 2011 si trasferisce al neopromosso Novara in prestito con diritto di riscatto[19][20]. Esordisce in maglia azzurra il 21 agosto in Novara-Triestina (4-0) del terzo turno di Coppa Italia, entrando in campo al 57' al posto di Pablo Granoche[21]. Il primo gol lo segna il 2 ottobre in Novara-Catania (3-3) della sesta giornata di campionato[22]. Disputa 23 partite e 3 gol nel campionato concluso dai piemontesi con la retrocessione.

Nell'estate 2012 il Novara non riscatta il giocatore, che ritorna al Lecce, nel frattempo retrocesso in Lega Pro Prima Divisione per illecito sportivo. Impiegato da Franco Lerda nel ruolo di prima punta del 4-2-3-1[23], si infortuna nel mese di settembre e resta fuori squadra per due mesi, sostituito da Salvatore Foti nel ruolo di terminale offensivo[24]. Torna nell'undici iniziale in Carpi-Lecce (1-0), chiudendo la stagione con 5 reti in 26 partite. Al termine del campionato rescinde il contratto con i salentini[25].

Il 22 luglio seguente parte per il ritiro a Coverciano dei calciatori svincolati sotto l'egida dell'Associazione Italiana Calciatori[26].

Il 23 agosto successivo firma con la Pergolettese, formazione neopromossa in Lega Pro Seconda Divisione[27]. Segna il suo primo gol con la maglia della Pergolettese il 15 settembre 2013 su rigore contro il Real Vicenza.

A seguito del deferimento ricevuto il 30 settembre 2013 per un'irregolarità nel trasferimento dal Lecce al Novara, dovuta a un conflitto di interessi fra i rappresentanti delle parti interessate, il 21 novembre successivo viene squalificato per un mese e dieci giorni con un'ammenda di 8.000 euro.[28]

Il 5 agosto 2014 firma con l'Acqui, formazione neopromossa in Serie D[29]. Il 18 dicembre passa alla Nuorese, sempre in serie D, segnando una doppietta all'esordio il 20 dicembre contro il Selargius.

Il 21 agosto 2015 passa al Potenza sempre in Serie D firmando il contratto in un bar[30]. Dopo 13 partite e 3 reti tra campionato e coppa, nel dicembre 2015 si trasferisce al Casarano, in Eccellenza pugliese[31].

Il 25 giugno 2016 viene tesserato dal Seregno.[32] Per la stagione 2017-18 scende di categoria e si trasferisce alla Vimercatese Oreno, nel campionato di Eccellenza Lombardia[33], disputa una stagione e poi si ritira per iniziare la carriera da allenatore proprio alla Vimercatese Oreno. L'esperienza si conclude con l'esonero[34], e nella stagione successiva ritorna a giocare nel campionato di Promozione con il Muggiò[34].

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate all'8 luglio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000   União São João A 12 6 - - - - - - - - - 12 6
2000-2001   Vicenza A 11 1 CI 0 0 - - - - - - 11 1
2001-gen. 2002 B 3 0 CI 0 0 - - - - - - 3 0
gen.-giu. 2002   Siena B 15 4 CI - - - - - - - - 15 4
2002-2003   Vicenza B 35 7 CI 8 3 - - - - - - 43 10
2003-gen. 2004 B 23 6 CI 1 0 - - - - - - 24 7
Totale Vicenza 72 14 9 3 - - - - 81 17
gen.-giu. 2004   Palermo B 17 3 CI - - - - - - - - 17 3
2004-gen. 2005   Piacenza B 18 3 CI 3 0 - - - - - - 21 3
gen.-giu. 2005   Catania B 19 6 CI - - - - - - - - 19 6
2005-2006   Crotone B 42 15 CI 0 0 - - - - - - 42 15
2006-2007   Rimini B 39 12 CI 2 1 - - - - - - 41 13
2007-gen. 2008 B 19 11 CI 3 3 - - - - - - 22 14
Totale Rimini 58 23 5 4 - - - - 63 27
gen.-giu. 2008   Cagliari A 20 3 CI - - - - - - - - 20 3
2008-2009 A 34 10 CI 2 0 - - - - - - 36 10
2009-2010 A 32 8 CI 1 0 - - - - - - 33 8
Totale Cagliari 86 21 3 0 - - - - 89 21
2010-2011   Lecce A 25 4 CI 1 0 - - - - - - 26 4
2011-2012   Novara A 24 3 CI 2 0 - - - - - - 26 3
2012-2013   Lecce 1D 26+2[35] 5 CI+CI-LP 2+1 2+0 - - - - - - 31 7
Totale Lecce 51+2 9 4 2 - - - - 57 11
2013-2014   Pergolettese 2D 26 3 CI-LP 1 0 - - - - - - 27 3
ago.-dic. 2014   Acqui D 14 3 CI-D 0 0 - - - - - - 14 3
dic. 2014-2015   Nuorese D 15 5 CI-D - - - - - - - - 15 5
ago.-dic. 2015   Potenza D 12 3 CI+CI-D 0+1 0+0 - - - - - - 13 3
dic. 2015-2016   Casarano Ecc 11 8 - - - - - - - - - 11 8
2016-2017   Seregno D 21 2 CI 2 0 - - - - - - 23 2
2017-2018   Vimercatese Oreno Ecc 26 8 CI-DL 0 0 - - - - - - 26 8
2019-2020   Muggiò Pro 0 0 CI-DL 0 0 - - - - - - 0 0
Totale carriera 539+2 139 30 9 - - - - 571 148

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Palermo: 2003-2004

NoteModifica

  1. ^ 28 (5) se si comprendono i play-off.
  2. ^ Modena, Granoche lo straniero più prolifico della Serie B Tuttomercatoweb.com
  3. ^ a b Rosa 2004-2005 Storiapiacenza1919.it
  4. ^ a b Careca rivela Documenti falsi con 22 milioni, La Repubblica, 7 febbraio 2001, pag. 50
  5. ^ In Italia con 300 milioni Il calcio nasconde tutto, La Repubblica, 5 ottobre 2000, pag.60
  6. ^ Vicenza, deferiti due giocatori, La Repubblica, 6 febbraio 2001, pag.52
  7. ^ a b Dieci squadre hanno già risolto il problema del tecnico, La Repubblica, 9 giugno 2002
  8. ^ Bari, contro il Vicenza c'è da salvare la faccia, La Repubblica, 8 ottobre 2003, pag.15
  9. ^ Mercato: dal Vicenza arriva il brasiliano Jeda Ilpalermocalcio.it
  10. ^ I volti del mercato, La Repubblica, 23 luglio 2004
  11. ^ Esclusiva TMW - Briaschi: "Per Jeda né Vicenza né Crotone Tuttomercatoweb.com
  12. ^ Rimini scatenato: Jeda e Pagano, La Gazzetta dello Sport, 7 luglio 2006
  13. ^ Maniche e Lucarelli in sospeso. Storari e Jeda al Cagliari, La Repubblica, 10 gennaio 2008, pag.57
  14. ^ Preso Jeda dal Cagliari Archiviato il 4 settembre 2010 in Internet Archive. Uslecce.it
  15. ^ Jeda al Lecce. A titolo definitivo Archiviato il 2 settembre 2010 in Internet Archive. Cagliaricalcio.net
  16. ^ Il mercato delle pugliesi, Corriere del Mezzogiorno, 31 agosto 2010
  17. ^ Lecce-Parma 1-1 Archiviato il 19 giugno 2015 in Internet Archive. Legaseriea.it
  18. ^ Il derby al Lecce, Jeda firma la salvezza. Al San Nicola rabbia dei tifosi del Bari, Corriere del Mezzogiorno, 15 maggio 2011
  19. ^ Jeda in azzurro Novaracalcio.com
  20. ^ Ufficiale la cessione di Jeda Archiviato il 1º settembre 2011 in Internet Archive. Uslecce.it
  21. ^ TIM Cup: Novara-Triestina 4-0 Archiviato il 30 marzo 2012 in Internet Archive. Novaracalcio.com
  22. ^ Novara-Catania 3-3 Legaseriea.it
  23. ^ Vigilia di dubbi per mister Lerda: possibili cambi anche in difesa Lecceprima.it
  24. ^ LECCE ATTESO A PAVIA: TORNA JEDA DOPO DUE MESI[collegamento interrotto] Calciolinks.com
  25. ^ Risolto il contratto con Jeda Uslecce.it
  26. ^ AIC, l'elenco dei calciatori senza contratto Tuttomercatoweb.com
  27. ^ Tesserato Jeda Uspergolettese1932.it
  28. ^ Violazione dei regolamenti: ammenda per il Lecce, squalificato l'ex Jeda Lecceprima.it
  29. ^ Jeda all'Acqui calcio 1911 Archiviato l'8 agosto 2014 in Internet Archive. Acquicalcio.it
  30. ^ Jeda, che Potenza. Il nuovo acquisto firma il contratto al bar Gazzetta.it
  31. ^ Jeda Capucho Neves è un nuovo giocatore del Casarano Calcio Archiviato il 10 dicembre 2015 in Internet Archive. Casaranocalcio.it
  32. ^ Benvenuto Jeda! Archiviato il 10 luglio 2016 in Internet Archive. seregnocalcio.it
  33. ^ Calcio: ecco la Vimercatese Oreno che torna in Eccellenza dopo sei anni Ilcittadinomb.it
  34. ^ a b Clamoroso, Jeda torna a giocare: ecco in quale squadra sarà l’anno prossimo Sprintesport.it
  35. ^ Play-off.

Collegamenti esterniModifica