Apri il menu principale
Jemima Sumgong
PortraitJemimaJelagatSumgongRio2016.jpg
Jemima Sumgong durante la maratona dei Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016
Nazionalità Kenya Kenya
Altezza 160 cm
Peso 45 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Maratona
Record
1500 m 4'26"95 (2015)
3000 m 9'26"90 (2016)
5000 m 16'51"0 (2013)
10000 m 34'02"9 (2010)
Mezza maratona 1h'06'43" (2017)
Maratona 2h20'48" (2016)
Società Kenyan Armed Forces
Carriera
Nazionale
2015- Kenya Kenya
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 16 febbraio 2019

Jemima Jelagat Sumgong (Nandi, 21 dicembre 1984) è una maratoneta keniota, campionessa olimpica a Rio de Janeiro 2016.

Indice

BiografiaModifica

Illeciti sportiviModifica

Jemima Sumgong in carriera ha avuto diverse controversie con la giustizia sportiva.

Nel 2012 è stata trovata positiva al prednisolone e condannata a due anni di squalifica. In appello tuttavia la sentenza è stata riformata poiché all'epoca dell'assunzione la sostanza non era ancora stata inserita nell'elenco di quelle dopanti.[1]

Nel 2017 è stata condannata a quatto anni di sospensione dalle competizioni sportive dopo che nel 2017 era risultata positiva all'EPO in un test a sorpresa fuori-competizione.[2]

Il 25 gennaio 2018 è stata sospesa per ulteriori 4 anni dal tribunale disciplinare della Federazione internazionale d'atletica leggera, per avere fornito documenti falsi al Giudice sportivo nell'ambito inchesta anti-doping svolta a suo carico.[3][4][5]

PalmarèsModifica

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2015 Mondiali   Pechino Maratona 2h27'42"
2016 Giochi olimpici   Rio de Janeiro Maratona   Oro 2h24'04"

NoteModifica

  1. ^ Andrea Benatti, Doping, incredibile: squalifica raddoppiata per la campionessa olimpica! Ha falsificato i documenti medici!, su Queen Atletica, 25 gennaio 2019. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  2. ^ (FR) Mathieu WARNIER, Marathon : Jemima Sumgong paie cher ses mensonges, su Orange Sports, 25 gennaio 2019. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  3. ^ (DE) Gefälschte Dokumente: Dopingstrafe gegen Marathon-Olympiasiegerin auf acht Jahre verdoppelt, in Spiegel Online, 25 gennaio 2019. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  4. ^ (EN) Sean Ingle, Marathon champion Jemima Sumgong has doping ban doubled to eight years, in The Guardian, 25 gennaio 2019. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  5. ^ (EN) RSI Radiotelevisione svizzera, Squalifica raddoppiata per Jemima Sumgong, su rsi. URL consultato il 25 gennaio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica