Apri il menu principale

Jennifer Kent

attrice, sceneggiatrice e regista australiana

BiografiaModifica

Kent è nata a Brisbane, in Australia. Ha iniziato a scrivere storie all'età di sette anni. Come affermato dalla stessa Kent, da giovane ha scelto la recitazione «non essendo davvero consapevole, a quell'età, che le donne potessero dirigere film».[1] Nel 1991 si è diplomata nelle arti recitative presso il National Institute of Dramatic Art.[2]

Carriera da attriceModifica

Kent ha iniziato la sua carriera da attrice lavorando principalmente in televisione. Ha fatto parte del cast principale della serie Murder Call, ideata da Hal McElroy, interpretando Constable Dee Suzeraine. È apparsa in alcuni episodi delle serie australiane All Saints, Polizia squadra soccorso e Above the Law e ha avuto un ruolo minore nel film Babe va in città. Inoltre ha insegnato recitazione per 13 anni, in instituzioni di spicco quali il National Institute of Dramatic Art e l'Australian Film Television and Radio School.[3]

Carriera da registaModifica

Dopo aver perso interesse nella recitazione, Kent è stata ispirata dalla visione di Dancer in the Dark di Lars von Trier nel perseguire la carriera di regista. Ha scritto a von Trier, chiedendogli di studiare sotto di lui e spiegandogli la sua avversione all'idea di seguire corsi di cinema.[4] Nel 2002 von Trier le ha permesso di assisterlo come aiuto regista sul set del film Dogville.[5]

Nel 2005 ha diretto Monster, cortometraggio che è stato proiettato in oltre 50 festival nel mondo,[3] mentre nel 2006 ha girato un episodio di Two Twisted, una serie televisiva australiana ispirata ad Ai confini della realtà.[3]

Nel 2014 ha adattato il cortometraggio Monster in un lungometraggio intitolato Babadook, interpretato dall'attrice Essie Davis, che aveva conosciuto a scuola di recitazione.[6] Dopo essere stato proiettato in anteprima al Sundance Film Festival nel 2014 nella sezione "Midnight",[7] il film è stato distribuito negli Stati Uniti da IFC Films.[2][8] Badadook è stato acclamato dalla critica ed è stato un successo al botteghino, incassando più del doppio delle sue spese di produzione.[9][10]

In merito alla scarsità di donne regista nel cinema horror, Kent ha dichiarato alla stampa: «La cosa cambierà, come tutto al mondo. Le donne amano guardare film spaventosi. È stato dimostrato, e i dati demografici mostrano metà uomini e metà donne. E noi sappiamo cos'è la paura. Non è una tematica che non sappiamo esplorare».[11]

Carriera da scrittriceModifica

Alla fine del 2014 Kent ha annunciato che, vista la grande richiesta, nel 2015 sarebbe stato pubblicato in edizione limitata il libro animato Mister Babadook ispirato a quello che compare nel film Babadook. Il libro è stato scritto da Kent in collaborazione con l'illustratore Alex Juhasz, e ha venduto tutte le 6200 copie che sono state stampate.[5]

FilmografiaModifica

AttriceModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

RegistaModifica

SceneggiatriceModifica

  • Monster, regia di Jennifer Kent - cortometraggio (2005)
  • Babadook (The Babadook), regia di Jennifer Kent (2014)
  • Dook Stole Christmas, regia di Jennifer Kent - cortometraggio (2014)
  • The Nightingale (2018)

RiconoscimentiModifica

  • 2014 - ADG Award
    • Miglior regista di un lungometraggio per Babadook
  • 2014 - DFCS Awards
    • Candidata per la miglior rivelazione per Babadook
  • 2014 - CFCA Awards
    • Candidata come regista più promettente per Babadook
  • 2015 - AACTA Awards
    • Miglior regista per Babadook
    • Miglior sceneggiatura originale per Babadook
  • 2015 - AFCA Awards
    • Miglior regista per Babadook
    • Candidata per la miglior sceneggiatura originale per Babadook
  • 2015 - FCCA Award
    • Miglior sceneggiatura per Babadook
    • Candidata per la miglior regia per Babadook

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ed Gibbs, The Babadook: 'I was screaming all day', The Guardian. URL consultato il 7 aprile 2015.
  2. ^ a b (EN) John Lui, Director Jennifer Kent's debut feature The Babadook is a horror movie without gore or cheap screams, Straights Times. URL consultato il 7 aprile 2015.
  3. ^ a b c (EN) Jennifer Kent, EICAR International. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2015).
  4. ^ (EN) Paul MacInnes, The Babadook: 'I wanted to talk about the need to face darkness in ourselves' (The Guardian), 18 ottobre 2014. URL consultato il 21 novembre 2014.
  5. ^ a b (EN) The Babadook - Official Site, thebabadook.com. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 4 aprile 2015).
  6. ^ Ryan Lambie, Jennifer Kent interview: directing The Babadook, su denofgeek.com. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  7. ^ (EN) Eden Caceda, Two Aussie Features Selected for Sundance, Filmink. URL consultato il 22 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2015).
  8. ^ (EN) Parental descent: Jennifer Kent's The Babadook is a spooky tale of a mother in crisis, Film Journal International. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2015).
  9. ^ (EN) Ben Child, The Babadook is the scariest film I've ever seen, says Exorcist director, su The Guardian. URL consultato il 7 aprile 2015.
  10. ^ (EN) The Babadook, Box Office Mojo. URL consultato il 7 aprile 2015.
  11. ^ (EN) Michael O'Sullian, 'Babadook' director Jennifer Kent talks about women making horror movies, Washington Post. URL consultato il 7 aprile 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN120895891 · GND (DE14129549X · WorldCat Identities (EN120895891