Il Jerusalem Prize for the Freedom of the Individual in Society è un riconoscimento letterario biennale assegnato a scrittori il cui lavoro sia connesso con i temi della libertà dell'uomo, della società, della politica e del governo.

È assegnato nel corso della Fiera Internazionale del Libro di Gerusalemme, e l'insignito di norma rivolge un'allocuzione al momento del ritiro del premio.

VincitoriModifica

Di seguito una lista dei vincitori del Jerusalem Prize:

Anno Nome Nazionalità Lingua
1963 Bertrand Russell   Regno Unito inglese
1965 Max Frisch   Svizzera tedesco
1967 André Schwarz-Bart   Francia francese
1969 Ignazio Silone   Italia italiano
1971 Jorge Luis Borges   Argentina spagnolo
1973 Eugène Ionesco   Romania /   Francia francese
1975 Simone de Beauvoir   Francia francese
1977 Octavio Paz   Messico spagnolo
1979 Isaiah Berlin   Impero Russo /   Regno Unito inglese
1981 Graham Greene   Regno Unito inglese
1983 V. S. Naipaul   Trinidad e Tobago /   Regno Unito inglese
1985 Milan Kundera   /   Francia ceco, francese
1987 J. M. Coetzee   Sudafrica inglese
1989 Ernesto Sabato   Argentina spagnolo
1991 Zbigniew Herbert   Polonia polacco
1993 Stefan Heym   Germania tedesco, inglese
1995 Mario Vargas Llosa   Perù /   Spagna spagnolo
1997 Jorge Semprún   Spagna francese, spagnolo
1999 Don DeLillo   Stati Uniti inglese
2001 Susan Sontag   Stati Uniti inglese
2003 Arthur Miller   Stati Uniti inglese
2005 António Lobo Antunes   Portogallo portoghese
2007 Leszek Kołakowski   Polonia polacco
2009 Haruki Murakami   Giappone giapponese
2011 Ian McEwan   Regno Unito inglese
2013 Antonio Muñoz Molina   Spagna spagnolo
2015 Ismail Kadare   Albania albanese
2017 Karl Ove Knausgaard   Norvegia norvegese

Collegamenti esterniModifica