Apri il menu principale

Jiří Sobotka

allenatore di calcio e calciatore cecoslovacco
Jiří Sobotka
Jiří Sobotka (1961).jpg
Nazionalità Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1940
Carriera
Giovanili
Čechoslovan Košíře
Squadre di club1
1931-1940Slavia Praga? (?)
1940-1941Hajduk Spalato? (?)
1942Slavia Praga? (?)
1943-1946Baťa Zlín? (?)
1946-1951La Chaux-de-Fonds? (?)
Nazionale
1934-1937 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 23 (8)
Carriera da allenatore
1940-1941 Hajduk Spalato
1946-1959 La Chaux-de-Fonds
1959-1961 Feyenoord
1961-1965 Basilea
1964 Svizzera Svizzera
1965-1967 Bienne
1968-1969 Charleroi
1970 Sant Andreu
1971-1972 La Chaux-de-Fonds
1972-1973 Aarau
1973-1976 Bellinzona
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jiří Sobotka (Praga, 6 giugno 1911Intragna, 20 maggio 1994) è stato un allenatore di calcio e calciatore cecoslovacco, di ruolo attaccante.

Il nome ceco in italiano si pronuncia Irsji.

Intorno alla metà degli anni trenta era ritenuto tra i giocatori più famosi della propria nazionale.[1][2]

CarrieraModifica

ClubModifica

Iniziò la carriera calcistica nello Slavia Praga entrando in prima squadra nel 1931, dopo aver fatto le giovanili nel Čechoslovan Košíře. Rimase a Praga, vincendo anche la classifica marcatori del campionato cecoslovacco 1934[3], sino al 1940, quando passò in Croazia, all'Hajduk Split, vincendo un campionato.[4] Tornò allo Slavia l'anno dopo e successivamente giocò per tre anni nel Tescoma Zlín e per 5 stagioni con gli svizzeri de La Chaux-de-Fonds. Si ritirò dall'attività agonistica nel 1951.

NazionaleModifica

Debuttò il 25 marzo 1934 in una vittoria in amichevole contro la Francia per 2-1, segnandovi un gol; si ripeté anche nella seconda gara, disputata il 29 aprile 1934, valevole per la Coppa Internazionale, un pareggio contro l'Ungheria per 2-2[5]. Partecipò quindi al Mondiale 1934: colse anche un palo nella finale tra Italia e Cecoslovacchia.[6]. Conclude l'esperienza internazionale nel 1937 dopo alcuni incontri contro la Scozia entrambi persi[7] e contro la Bulgaria finita sull'1-1.[8]

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Slavia Praga: 1932-1933, 1933-1934, 1934-1935, 1936-1937
Hajduk Spalato: 1940-1941
Slavia Praga: 1938

IndividualeModifica

1933-1934 (18 gol)

AllenatoreModifica

La Chaux-de-Fonds: 1953-1954, 1954-1955
La Chaux-de-Fonds: 1948, 1951, 1954, 1955, 1957
Basilea: 1963

NoteModifica

  1. ^ Vincenzo Bianculli, La pattuglia boema, ricca di forza e di fede, attende nella quiete di Frascati l'ora del confronto, Il Littoriale, 1934. URL consultato il 25 dicembre 2015.
  2. ^ Planicka, il portiere dell'impossibile, in La Stampa, 26 ottobre 1935. URL consultato il 27 dicembre 2015.
  3. ^ Czechoslovakia - List of Topscorers, rsssf.com. URL consultato il 2 novembre 2010.
  4. ^ Croatia - Championship Winning Squads, rsssf.com. URL consultato il 2 novembre 2010.
  5. ^ Jiri Sobotka - International Appearances rsssf.com
  6. ^ Simone Valtieri, Italia profeta in patria Storia dei mondiali di calcio - parte II, in storia. URL consultato il 2 novembre 2010.
  7. ^ Scotland - International Matches 1931-1939, rsssf.com. URL consultato il 2 novembre 2010.
  8. ^ WORLD CUP 1938 - QUALIFYING, rsssf.com. URL consultato il 2 novembre 2010.

Collegamenti esterniModifica