Jil Teichmann

tennista svizzera
Jil Teichmann
Teichmann LIM19 (3) (49307448053).jpg
Jil Teichmann nel 2019
Nazionalità Svizzera Svizzera
Altezza 170 cm
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 222 – 154 (59,04%)
Titoli vinti 2 WTA, 6 ITF
Miglior ranking 40ª (26 aprile 2021)
Ranking attuale 65ª (16 agosto 2021)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2020, 2021)
Francia Roland Garros 1T (2020)
Regno Unito Wimbledon 1T (2019, 2021)
Stati Uniti US Open 2T (2018, 2021)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 90 – 56 (61,64%)
Titoli vinti 2 WTA, 5 ITF
Miglior ranking 81ª (9 agosto 2021)
Ranking attuale 81ª (16 agosto 2021)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2020, 2021)
Francia Roland Garros 2T (2020)
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open 2T (2019)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 28 settembre 2020

Jil Belén Teichmann (Barcellona, 15 luglio 1997) è una tennista svizzera.

In carriera si è aggiudicata due tornei WTA in singolare, entrambi nel 2019. In singolare ha raggiunto la posizione numero cinquantaquattro il 29 luglio dello stesso anno, mentre in doppio la n°170 nel mese di gennaio. Nei tornei del Grande Slam vanta come miglior risultato un secondo turno agli US Open 2018.

BiografiaModifica

Nata a Barcellona da genitori svizzeri, è mancina e gioca il rovescio a due mani. Ha un fratello più giovane di due anni, Raul, anche lui tennista. Si allena sotto la guida dello spagnolo Alberto Martín.

CarrieraModifica

Durante la carriera giovanile Jil ha ottenuto come risultato più prestigioso il successo in coppia con İpek Soylu nel doppio ragazze agli US Open 2014, sconfiggendo in finale Vera Lapko e Tereza Mihalíková in tre set 5-7 6-2 [10-7]. Ha raggiunto il best ranking di numero 3 del mondo junior nel settembre del 2014.

2015-2018Modifica

2015Modifica

Conquista il primo titolo ITF a Braunschweig il 30 agosto battendo in finale la russa Ekaterina Aleksandrova con il punteggio di 6-3 6-3. Chiude la stagione alla posizione n.439 del ranking mondiale.

2016Modifica

Nel mese di maggio supera per la prima volta in carriera le qualificazioni di un torneo WTA a Strasburgo, dove supera anche il primo turno del tabellone principale battendo la giapponese Kurumi Nara in tre set; viene poi sconfitta negli ottavi di finale dalla futura vincitrice del torneo, la francese Caroline Garcia, con il punteggio di 7-6 6-3. Nel mese di giugno vince consecutivamente due tornei ITF in Francia, a Montpellier e Périgueux, mentre a luglio viene sconfitta all'ultimo turno di qualificazione del torneo WTA di Gstaad dalla lussemburghese Mandy Minella. A novembre conquista il terzo titolo ITF della stagione trionfando a Hammamet. Chiude la stagione alla posizione n.213 del ranking mondiale.

2017Modifica

Nei primi mesi dell'anno raggiunge due finali nei tornei ITF a Il Cairo e Hammamet, ma in entrambi i casi viene sconfitta all'atto conclusivo. Ad aprile supera le qualificazioni al Claro Open di Bogotá e viene sconfitta al primo turno del tabellone principale dalla ceca Kateřina Siniaková. Il 23 aprile conquista il suo quinto titolo in carriera a livello ITF a Chiasso, dove sconfigge in finale Kathinka von Deichmann con il punteggio di 2-6 6-3 6-2. Nel mese di maggio raggiunge la finale a Cagnes-sur-Mer, dove viene sconfitta da Beatriz Haddad Maia e la stessa giocatrice brasiliana la sconfigge anche nel terzo e decisivo turno di qualificazione per il Roland Garros. A settembre partecipa grazie a una wild card al Wuhan Open, dove elimina in tre set al primo turno l'australiana ex n.4 al mondo Samantha Stosur; viene poi sconfitta al turno successivo dalla slovacca Dominika Cibulková con un doppio 6-2.

2019: due titoli WTA e Top 100Modifica

Apre l'anno con una sconfitta nelle qualificazioni a Auckland e agli Australian Open. Prende parte al Challenger di Newport Beach, dove supera all'esordio Jovana Jakšić per 6-3 7-6, prima di subire un doppio 2-6 da Eugenie Bouchard. Successivamente non si qualifica per il torneo ungherese, mentre esce di scena al primo turno ad Acapulco per mano di Bianca Andreescu. Non fa meglio nemmeno al Samsung Open, dove cede al terzo set contro Veronika Kudermetova.

Il 4 maggio 2019, dopo essere passata dalle qualificazioni, conquista il torneo di Praga superando in finale Karolína Muchová con il punteggio di 7-65, 3-6, 6-4. Grazie a questo risultato il 6 maggio entra per la prima volta in top 100, raggiungendo la posizione numero 87 del ranking. Nel corso del torneo si è imposta su Viktorija Tomova per 6-2 7-6; Beatriz Haddad Maia con un doppio 6-2; Denisa Allertová per 6-4 6-2; Ekaterina Aleksandrova per 6-3 6-4; Svetlana Kuznecova per 2-6 6-3 6-2; Tamara Korpatsch per 6-2 6-1 e Barbora Strýcová per 6-3 6-0.

Si presenta al Roland Garros, ma senza andare oltre le qualificazioni. In seguito raggiunge i quarti di finale nel torneo WTA 125k di Bol. Non accede al tabellone principale nei tornei di Maiorca e Eastbourne, mentre a Wimbledon e Bastad viene sconfitta all'esordio rispettivamente da Anastasija Potapova e Anhelina Kalinina. Si riscatta a Losanna, dove con le vittorie sulle connazionali Timea Bacsinszky per 6-2 5-7 6-1 e Simona Waltert per 6-3 6-3 raggiunge i quarti di finale; verrà poi sconfitta da Tamara Korpatsch con il punteggio di 6-3 0-6 1-6.

Il 28 luglio 2019, sconfiggendo in finale la Top 10 Kiki Bertens, si aggiudica il torneo di Palermo, raggiungendo la posizione n°54 del ranking. L'elvetica non ha mai perso un set nel corso della competizione, estromettendo Dar'ja Gavrilova, Gabriela Cé, Anna-Lena Friedsam (ritirata all'inizio del secondo set) e Ljudmila Samsonova in due parziali.

Prende parte al Cincinnati Masters, ma non riesce a qualificarsi. Nell'International di New York con fatica accede al tabellone principale, per poi perdere nel match d'esordio contro Kristie Ahn. Non fa meglio agli US Open, dove viene annichilita da Elise Mertens, testa di serie n°25.

In Asia disputa un primo turno in Corea, esce nelle qualificazioni a Wuhan e perde all'esordio a Pechino. A Linz non può fare nulla contro Andrea Petković, che le infligge un severo 1-6 1-6, mentre a Lussemburgo subisce la rimonta da parte di Margarita Gasparjan. Chiude l'anno con un quarto di finale nel 125k di Limoges, sconfitta da Aljaksandra Sasnovič.

2020: terza finale WTAModifica

Inaugura la nuova stagione con la vittoria nel primo turno a Auckland contro Valentina Ivanov per 6-4 6-3, per poi cedere contro la detentrice del titolo Julia Görges. Si presenta a Hobart, dove subisce la vendetta in rimonta da parte di Heather Watson. Non fa meglio agli Australian Open, dove è costretta a uscire di scena per mano della più quotata Ekaterina Aleksandrova, testa di serie n°25, per 4-6 6-4 2-6. Teichmann esce all'esordio anche a Dubai, contro Tereza Martincová, e a Doha, contro Jeļena Ostapenko. Dopo tre mesi si aggiudica un match nel torneo di Lione contro la francese Clara Burel, mentre è costretta al ritiro prima della partita di secondo turno contro Océane Dodin.

Il mondo del tennis subisce una battuta d'arresto dal 9 marzo al 3 agosto a causa della pandemia di COVID-19, periodo nel quale tutti i tornei vengono annullati o posticipati e i punti e i record dei tennisti congelati. L'elvetica scende in campo nel nuovo torneo di Lexington, dove raggiunge la finale sia in singolare che in doppio, ma in entrambe viene sconfitta. In singolo si spinge fino all'ultimo atto senza cedere un set ai danni di Anna Kalinskaja, Julija Putinceva, Catherine Bellis e Shelby Rogers. Tuttavia il 16 agosto viene impossibilitata da Jennifer Brady a sollevare il terzo titolo WTA in carriera, poiché la statunitense ha la meglio in due parziali. Nel doppio Teichmann e Marie Bouzková, dopo avere estromesso le terze teste di serie Cori Gauff/Caty McNally e le prime Alexa Guarachi/Desirae Krawczyk, vengono sconfitte dalla coppia formata da Hayley Carter e Luisa Stefani per 1-6 5-7. Per quanto riguarda la classifica Teichmann in singolare eguaglia il suo miglior piazzamento (54ª posizione), mentre in doppio sale di 185 posizioni, fermandosi al 235º posto. Prosegue il buon momento passando le qualificazioni al Western & Southern Open (sconfiggendo Bolsova e Rogers); al primo turno elimina l'americana Danielle Collins per 6-3 6-3, mentre al secondo viene estromessa da Anett Kontaveit con lo score di 3-6 4-6. Agli US Open e a Roma cede all'esordio (contro, rispettivamente, Bolsova e Blinkova) mentre a Strasburgo riesce a cogliere i quarti di finale, dove viene battuta da Elina Svitolina, futura campionessa, per 4-6 3-6. Chiude la stagione con un primo turno a Parigi e Linz e non passando le quali a Ostrava.

Termina la stagione al n°57 della classifica mondiale.

2021: la prima finale in un WTA 1000Modifica

Jil inizia l'anno con due sconfitte all'esordio patite al Gippsland Trophy e all'Australian Open, entrambe contro Cori Gauff. Il primo buon risultato arriva nell'ultimo torneo giocato a Melbourne, il Phillip Island Trophy: qui batte le romene Mihaela Buzărnescu, Monica Niculescu e Patricia Maria Țig prima di soccombere a Marie Bouzková nei quarti (3-6 6-4 2-6). Fa meglio ad Adelaide, dove riesce a raggiungere la semifinale, sconfiggendo Kristina Mladenovic (6-2 7-6(5)), Wang Qiang (3-6 6-3 6-3) e Anastasija Sevastova (6-4 6(8)-7 7-5); nel penultimo atto, la svizzera si arrende alla futura campionessa Iga Świątek in due set. A Dubai, Teichmann riesce ad approdare alla seconda semifinale della stagione, la prima in carriera in un torneo di categoria 1000: nel suo percorso, elimina Katarina Zavac'ka (6-1 6-2), Petra Kvitová (6-2 3-4 e ritiro), Ons Jabeur e Gauff (entrambe con un doppio 6-3). Nel penultimo atto, la svizzera cede alla sorpresa del torneo Barbora Krejčíková, per 5-7 2-6.

A Miami Teichmann è costretta al ritiro nel corso del primo set della sfida contro Paula Badosa al primo turno. Si presenta in seguito a Madrid, dove dà il via alla stagione su terra: al primo turno, la svizzera si impone su Elina Svitolina (2-6 6-4 7-6(5)), centrando il secondo successo in carriera su una top-5. Al secondo turno, si ferma nuovamente contro Badosa, con lo score di 7-5 1-6 2-6. Dopo un primo turno a Roma, è costretta al ritiro nel match di secondo turno contro Julija Putinceva a Strasburgo; di conseguenza, decide di non giocare il Roland Garros. Torna in campo a Wimbledon, dove subisce una netta sconfitta all'esordio da Camila Giorgi (2-6 2-6). Teichmann si ripresenta poi sulla terra di Amburgo, Losanna e Palermo: raccoglie solo una vittoria in quattro partite giocate.

Dopo una sconfitta all'esordio a Montréal per mano di Danielle Collins, la svizzera si presenta a Cincinnati grazie a una wild-card offerta dagli organizzatori: ottiene due comode vittorie su Sorana Cîrstea (6-2 6-0) e su Bernarda Pera (6-1 6-4), si guadagna un nobile ottavo contro la testa di serie numero due del tabellone Naomi Ōsaka: a sorpresa, Jil riesce a prevalere in rimonta sulla giapponese (3-6 6-3 6-3), trovando la terza vittoria in stagione su una top-10 (la seconda su una top-5). Ai quarti, lascia cinque giochi alla campionessa olimpica di Tokyo e connazionale Belinda Bencic, accedendo alla terza semifinale dell'anno, la seconda in un 1000: Teichmann è la terza tennista consecutiva ad arrivare in semifinale a Cincinnati da wild-card (dopo Svetlana Kuznecova nel 2019 e Ōsaka nel 2020). Nel penultimo atto, la svizzera batte la numero quattro del mondo e due volte finalista Slam Karolína Plíšková per 6-2 6-4, qualificandosi alla sua prima finale di questo livello in carriera. Nella circostanza, Jil cede alla n°1 del mondo Ashleigh Barty per 3-6 1-6.

Statistiche WTAModifica

SingolareModifica

Vittorie (2)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2009 al 2020 Dal 2021
Premier Mandatory (0) WTA 1000 (0)
Premier 5 (0)
Premier (0) WTA 500 (0)
International (2) WTA 250 (0)
WTA 125 (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 4 maggio 2019   J&T Banka Prague Open, Praga Terra rossa   Karolína Muchová 7-6(5), 3-6, 6-4
2. 28 luglio 2019   Internazionali Femminili di Palermo, Palermo Terra rossa   Kiki Bertens 7-6(3), 6-2

Sconfitte (2)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2009 al 2020 Dal 2021
Premier Mandatory (0) WTA 1000 (1)
Premier 5 (0)
Premier (0) WTA 500 (0)
International (1) WTA 250 (0)
WTA 125 (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 16 agosto 2020   Top Seed Open, Lexington Cemento   Jennifer Brady 3-6, 4-6
2. 22 agosto 2021   Western & Southern Open, Cincinnati Cemento   Ashleigh Barty 3-6, 1-6

DoppioModifica

Vittorie (2)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2009 al 2020 Dal 2021
Premier Mandatory (0) WTA 1000 (0)
Premier 5 (0)
Premier (0) WTA 500 (0)
International (0) WTA 250 (1)
WTA 125 (1)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 27 gennaio 2018   Oracle Challenger Series - Newport Beach, Newport Beach Cemento   Misaki Doi   Jamie Loeb
  Rebecca Peterson
7-6(4), 1-6, [10-8]
2. 11 luglio 2021   Hamburg European Open, Amburgo Terra rossa   Jasmine Paolini   Astra Sharma
  Rosalie van der Hoek
6-0, 6-4

Sconfitte (1)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2009 al 2020 Dal 2021
Premier Mandatory (0) WTA 1000 (0)
Premier 5 (0)
Premier (0) WTA 500 (0)
International (1) WTA 250 (0)
WTA 125 (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 16 agosto 2020   Top Seed Open, Lexington Cemento   Marie Bouzková   Hayley Carter
  Luisa Stefani
1-6, 5-7

Statistiche ITFModifica

SingolareModifica

Vittorie (6)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (4)
Torneo $15.000 (1)
Torneo $10.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 30 agosto 2015   Braunschweig Women's Open, Braunschweig Terra rossa   Ekaterina Alexandrova 6–3, 6–3
2. 19 giugno 2016   Open GDF SUEZ Montpellier, Montpellier Terra rossa   Montserrat González 6-2, 7–6(6)
3. 25 giugno 2016   Open GDF SUEZ du Périgord, Périgueux Terra rossa   Olga Sáez Larra 6–3, 6–3
4. 6 novembre 2016   Hammamet Open, Hammamet Terra rossa   Diana Enache 6–4, 6-4
5. 23 aprile 2017   ITF Women's Circuit Chiasso, Chiasso Terra rossa   Kathinka von Deichmann 2-6, 6-3, 6-2
6. 31 marzo 2019   Forte Village International Tournament, Pula Terra rossa   Kaja Juvan 7-6(3), 6-0

Sconfitte (5)Modifica

Torneo $100.000 (1)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (2)
Torneo $10.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 26 ottobre 2014   Jolie Ville Golf Women's, Sharm el-Sheikh Cemento   Polina Leykina 2–6, 0–6
2. 5 febbraio 2017   ITF Women's Circuit Il Cairo, Il Cairo Terra rossa   Chantal Škamlová 6–3, 6(1)–7, 1–6
3. 12 febbraio 2017   Hammamet Open, Hammamet Terra rossa   Georgina García Pérez 5–7, 2–6
4. 20 maggio 2017   Open GDF SUEZ de Cagnes-sur-Mer Alpes-Maritimes, Cagnes-sur-Mer Terra rossa   Beatriz Haddad Maia 3–6, 3–6
5. 29 luglio 2018   Porto Open, Porto Terra rossa   Cristina Bucșa 6(4)–7, 1–6

DoppioModifica

Vittorie (5)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (2)
Torneo $15.000 (1)
Torneo $10.000 (2)
N. Data Torneo Superficie Partner Rivali in finale Risultato
1. 31 agosto 2013   Caslano Open, Caslano Terra rossa   Chiara Grimm   Sara Ottomano
  Barbora Štefková
6-4, 4-6, [10-4]
2. 26 aprile 2014   ITF Women's Circuit Chiasso, Chiasso Terra rossa   Chiara Grimm   Alice Matteucci
  Camilla Rosatello
7-5, 6-3
3. 23 agosto 2015   Leipzig Open, Lipsia Terra rossa   Priscilla Hon   Pia König
  Conny Perrin
6-1, 6-4
4. 7 ottobre 2016   Forte Village International Tournament, Pula Terra rossa   Tamara Zidanšek   Claudia Giovine
  Camilla Rosatello
6–2, 6-4
5. 5 novembre 2016   Hammamet Open, Hammamet Terra rossa   Guadalupe Pérez Rojas   Tamara Čurović
  Barbara Kötelesová
6-1, 4-6, [11-9]

Sconfitte (6)Modifica

Torneo $100.000 (1)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (4)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Partner Rivali in finale Risultato
1. 18 gennaio 2016   Circuito Feminino Future de Tênis, Guarujá Cemento   Laura Pigossi   Paula Cristina Gonçalves
  Beatriz Haddad Maia
7–6(3), 5–7, [7–10]
2. 18 giugno 2016   Open GDF SUEZ Montpellier, Montpellier Terra rossa   Lourdes Domínguez Lino   Prarthana Thombare
  Eva Wacanno
5–7, 6–2, [9–11]
3. 29 agosto 2016   Torneo Feminino de Barcellona, Barcellona Terra rossa   Alice Matteucci   Andrea Gámiz
  Georgina García Pérez
2–6, 5–7
4. 16 ottobre 2016   Jolie Ville Golf Women's, Sharm el-Sheikh Cemento   Guadalupe Pérez Rojas   Mariam Bolkvadze
  Al'ona Fomina
2–6, 3–6
5. 23 ottobre 2016   Soho Square Ladies Tournament, Sharm el-Sheikh Cemento   Guadalupe Pérez Rojas   Irina Maria Bara
  Al'ona Fomina
2–6, 1–6
6. 3 marzo 2017   Circuito Feminino Future de Tênis, Curitiba Terra rossa   Laura Pigossi   Gabriela Cé
  Andrea Gámiz
6–4, 2–6, [2–10]

Grand Slam JuniorModifica

DoppioModifica

Vittorie (1)Modifica

Tornei del Grande Slam
Australian Open (0)
Open di Francia (0)
Torneo di Wimbledon (0)
US Open (1)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 6 settembre 2014   US Open, New York Cemento   İpek Soylu   Vera Lapko
  Tereza Mihalíková
5-7, 6-2, [10-7]

Risultati in progressioneModifica

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

SingolareModifica

Aggiornato a fine Western & Southern Open 2021

Torneo 2016 2017 2018 2019 2020 2021 Titoli V–S
Tornei del Grande Slam
  Australian Open A Q1 Q1 Q1 1T 1T 0 / 2 0–2
  Open di Francia A Q3 Q1 Q1 1T A 0 / 1 0–1
  Wimbledon A A A 1T ND 1T 0 / 2 0–2
  US Open Q1 Q1 2T 1T 1T 0 / 3 1–3
Vittorie-sconfitte 0–0 0–0 1–1 0–2 0–3 0–2 0 / 8 1–8
Giochi olimpici
  Giochi olimpici estivi A Non disputati A 0 / 0 0–0
Tornei di fine anno
  WTA Finals Non qualificata ND 0 / 0 0–0
  WTA Elite Trophy Non qualificata ND 0 / 0 0-0
WTA 1000
  Doha /   Dubai[1] A A A A 1T SF 0 / 2 4–2
  Indian Wells A A Q2 A ND 0 / 0 0-0
  Miami A A A A ND 1T 0 / 1 0–1
  Madrid A A A A ND 2T 0 / 1 1–1
  Roma A A A A 1T 1T 0 / 2 0–2
  Montréal / Toronto A A A A ND 1T 0 / 1 0–1
  Cincinnati A A A Q1 2T F 0 / 2 5–2
  Wuhan A 2T Q1 Q1 Non disputato 0 / 1 1-1
  Pechino A Q1 A 1T Non disputato 0 / 1 0-1
Carriera
Tornei giocati 1 3 6 12 12 13 46
Titoli 0 0 0 2 0 0 2
Finali 0 0 0 2 1 1 4
Totale V–S 1–1 1–3 3–6 12–10 11–11 16–13 44–44
Vittorie % 50% 25% 33% 55% 50% 50% 50%
Ranking di fine anno 213 142 144 71 57 $1.267.267

Vittorie contro giocatrici top-10Modifica

Stagione 2019 2020 2021 Totale
Vittorie 1 0 5 6
# Giocatrici Rank Evento Superficie Turno Punteggio
2019
1.   Kiki Bertens 5   Internazionali di Palermo, Palermo Terra rossa F 7–6(7–3), 6–2
2021
2.   Petra Kvitová 10   Dubai Tennis Championship, Dubai Cemento 2T 6–2, 3–4 rit.
3.   Elina Svitolina 5   Mutua Madrid Open, Madrid Terra rossa 1T 2–6, 6–4, 7–6(7–5)
4.   Naomi Ōsaka 2   Western & Southern Open, Cincinnati Cemento 3T 3–6, 6–3, 6–3
5.   Karolína Plíšková 4   Western & Southern Open, Cincinnati Cemento SF 6–2, 6–4

NoteModifica


Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica