Jimmy Valiant

wrestler statunitense
Jimmy Valiant
JimmyValiant11.14.08ByLuigiNovi1.jpg
"Handsome" Jimmy Valiant nel 2008
NomeJames Harold Fanning[1]
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
Luogo nascitaTullahoma
6 agosto 1942 (79 anni)
Ring nameJimmy Valiant
Boogie Woogie Man
Charlie Brown
Altezza dichiarata191[2] cm
Peso dichiarato114 kg
AllenatoreVerne Gagne
Debutto1964
sito ufficiale
Progetto Wrestling

James Harold Fanning, noto con lo pseudonimo Jimmy Valiant (Tullahoma, 6 agosto 1942), è un wrestler e scrittore statunitense.

BiografiaModifica

James Harold Fanning nacque a Tullahoma, in Tennessee, ultimo dei cinque figli della coppia formata da James ed Effie Fanning. In seguito avrebbe incorporato il nome delle sue quattro sorelle, Louise, Christine, Charlena e Patrica, nel tatuaggio a tela di ragno che si fece su un braccio.

Dopo l'infanzia si trasferì a Willingboro, New Jersey. Sposò Clara, con la quale ebbe tre figli: Robin, Rhonda e Dana. Da Monika, una precedente relazione, nacque il suo primogenito Todd. Con Felicia, ebbe un altro figlio maschio chiamato Handsome. È sposato con Angel. Ha 6 nipoti: Lonna, Jenae, Beau, Chassie, Clarissa e Delilah.

Carriera nel wrestlingModifica

Fanning esordì nel wrestling nel 1964 come "Big Jim Vallen". Negli anni settanta lottò nella World Wide Wrestling Federation con il ring name "Handsome Jimmy Valiant" e formò un tag team con Johnny Valiant che dominò la divisione dei combattimenti a coppie conquistando anche il WWWF Tag Team Championship. Alla fine degli anni sessanta nella WWA, il manager del duo era Bobby Heenan.[3]

Valiant entrò nella WWWF nel 1971 come "babyface", originariamente con lo pseudonimo "Gentleman Jim Valiant", ma divenne ben presto un heel.[4] Ebbe dei match titolati con il campione Pedro Morales in arene secondarie, ed ebbe un feud con Chief Jay Strongbow. Jimmy e il fratello (kayfabe) Johnny detennero le cinture tag team dal 1974 al 1975 e si scontrarono spesso con Chief Jay Strongbow e Bruno Sammartino.

Durante la fine degli anni settanta – inizio ottanta, Valiant fu molto popolare nella zona di Memphis (Tennessee). Ebbe rivalità importanti con Jerry Lawler e lottò in coppia con Bill Dundee. Incise persino una canzone, The Ballad of Handsome Jimmy, che venne utilizzata come sua musica d'ingresso sul ring e divenne un successo radiofonico a livello locale nella zona di Memphis. Nonostante i tentativi della federazione di Memphis di trattenere Valiant a tempo pieno (la compagnia si offrì anche di comprargli una casa a Memphis secondo la biografia di Jerry Lawler), egli decise di andarsene dopo essere stato campione AWA Southern Heavyweight per circa un anno. Sempre sul finire degli anni settanta, Valiant lottò anche per breve tempo nella Jim Crockett Promotions con il personaggio heel di "King James Valiant" con manager Lord Alfred Hayes.[5]

Nel 1979, Jimmy tornò in WWWF con Johnny in veste di occasionale lottatore e fece da manager a Johnny e Jerry Valiant quando questi vinsero le cinture di coppia.

All'inizio degli anni ottanta, Valiant tornò a lottare da face nella Jim Crockett Promotions come "Boogie Woogie Man" Jimmy Valiant e definiva i suoi fan "Street People" ("la gente di strada"). La sua musica d'ingresso era all'epoca Boy from New York City dei The Manhattan Transfer. Nella JCP, appariva spesso con un bavaglio nero autodefinendosi "Charlie Brown from Outta Town". Questo accadeva nel periodo nel quale Valiant era (kayfabe) stato bandito dal wrestling. Charlie Brown veniva presentato come un personaggio completamente nuovo ed estraneo a Valiant, nonostante sfoggiasse la leggendaria e prodigiosa barba di Valiant.

Nel gennaio 1984, Valiant fu aggredito da Paul Jones e The Assassins che lo imprigionarono tra le corde del ring per permettere a Jones di tagliargli la barba. L'episodio portò a un grudge match all'evento appositamente chiamato "Boogie Man Jam '84" svoltosi a Greensboro, Carolina del Nord. Per questo incontro, Dusty Rhodes era nell'angolo di Valiant legato con una corda a Paul Jones. Valiant sconfisse Assassin II, che venne smascherato rivelandosi essere Hercules Hernandez. Il feud con Paul Jones e la sua stable proseguì fino alla fine del 1986. La fazione di Jones includeva The Barbarian, Baron von Raschke, Teijo Khan e The Assassins. Durante il feud, Valiant ricevette aiuto da parte di Héctor Guerrero e "Raging Bull" Manny Fernandez. Anche se Jimmy Valiant perse un Loser Leaves Town Tuxedo Street Fight match con Paul Jones a Starrcade 1984, la rivalità con Jones e compagnia continuò. Nel 1985, Valiant e Ragin' Bull Manny Fernandez formarono un tag team denominato "B and B Connection" ("Boogie Woogie" and "Bull").

Alla fine del 1986, The Ragin Bull Manny Fernandez, il migliore amico di Valiant, accettò denaro da Jones e lo tradì, causando un feud tra i due. La "guerra" tra Valiant e Paul Jones culminò al ppv Starrcade 1986 in un No DQ Match vinto da Jimmy Valiant.

Alla fine degli anni ottanta, Jimmy fece coppia con Hector Guerrero (all'epoca con l'identità del mascherato Laser Tron) e Bugsy McGraw cominciando una rivalità con The New Breed. Quando la Jim Crockett Promotions divenne la WCW, Valiant lasciò la compagnia e tornò a Memphis per andare a lottare nella USWA. Nel 1990 vinse in due occasioni lo USWA Unified World Heavyweight Championship da Jerry Lawler.

Da allora, Valiant ha lavorato principalmente in federazioni minori del circuito indipendente.

PersonaggioModifica

Mosse finaliModifica

  • Body slam
  • Elbow drop
  • Forehead bite

SoprannomiModifica

  • "Handsome"
  • "Big"
  • "King"
  • "The Boogie Woogie Man"
  • "Charlie Brown from Outta Town"

ManagerModifica

Titoli e riconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Johnson, Steven, From 'Handsome' to 'Boogie' and back, su slam.canoe.ca, Canadian Online Explorer, 25 maggio 2004. URL consultato il 16 febbraio 2009.
  2. ^ Jimmy Valiant profile, su OWW.
  3. ^ Heenan, Bobby: Bobby The Brain: Wrestling's Bad Boy Tells All., pag. 18. Triumph Books, 2002.
  4. ^ DVD Jimmy Valiant 50th Pro Wrestling Anniversary Celebration, Disc 2, Copyright 2014 Howard Rogofsky
  5. ^ http://www.midatlanticgateway.com/Resource_Center/interviews/valiant/valiant01.htm
  6. ^ a b c d e Royal Duncan & Gary Will, Wrestling Title Histories, 4th, Archeus Communications, 2000, ISBN 0-9698161-5-4.
  7. ^ http://www.pwinsider.com/ViewArticle.php?id=103369
  8. ^ Independent Wrestling Results – July 2004, su onlineworldofwrestling.com. URL consultato il 5 luglio 2008.
  9. ^ Royal Duncan e Gary Will, (Memphis, Nashville) Tennessee: Southern Tag Team Title [Roy Welsch & Nick Gulas, Jerry Jarrett from 1977], in Wrestling title histories: professional wrestling champions around the world from the 19th century to the present, Waterloo, Ontario, Archeus Communications, 2006 [2000.], pp. 185–189, ISBN 0-9698161-5-4.
  10. ^ Southern Tag Team Title, in Wrestling-Titles. URL consultato il 19 gennaio 2020.
  11. ^ SCW Hall of Fame, in SCW Superstars, SCWprowrestling.com, 2002. URL consultato il 15 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2002).
  12. ^ W.W.A. World Tag Team Title (Indianapolis), su wrestling-titles.com, Puroresu Dojo, 2003.

Collegamenti esterniModifica