Joanne World Tour

Joanne World Tour
Lady Gaga performing Joanne, 2017-09-06 2 (v2, cropped).jpg
Lady Gaga mentre si esibisce con Joanne durante uno spettacolo.
Tour di Lady Gaga
Album Joanne
Inizio Canada Vancouver
1º agosto 2017
Fine Regno Unito Birmingham
1º febbraio 2018
Tappe 2
Spettacoli 49
Cronologia dei tour di Lady Gaga
Cheek to Cheek Tour
(2014-2015)
Lady Gaga: Enigma
(2018-2021)

Il Joanne World Tour è stato il sesto tour di concerti della cantautrice statunitense Lady Gaga, a supporto del suo quinto album in studio, Joanne[1].

Il tour ha avuto inizio il 1º agosto 2017 a Vancouver e sarebbe dovuto concludersi il 18 dicembre dello stesso anno a Inglewood, ma, a causa di problemi di salute della cantante, le date europee sono state spostate all'inizio del 2018. La fine del tour era prevista a Berlino il 23 febbraio 2018, ma, a causa della fibromialgia di cui soffre la cantante, il 3 febbraio 2018 vengono cancellati i restanti dieci concerti europei con un comunicato ufficiale. Il tour si è concluso pertanto il 1º febbraio 2018 a Birmingham[2].

Il tour è stato un grande successo commerciale: in sole 49 date, tutte quante sold out, ha attratto circa 840.000 spettatori ed incassato complessivamente più di 94 milioni di dollari, risultando la tournée di maggior successo di un'artista femminile nel 2017[3].

InformazioniModifica

Dopo la pubblicazione del suo quinto album in studio, Joanne[4], Lady Gaga ha intrapreso un breve tour promozionale di tre date in alcuni bar degli Stati Uniti, chiamato Dive Bar Tour.

Dopo la sua esibizione al Super Bowl LI nel febbraio 2017, Gaga ha annunciato il suo nuovo tour mondiale sui suoi profili social.

Inizialmente, si pensava che il tour sarebbe dovuto iniziare il 15 aprile 2017 a Indio, come parte del Coachella Valley Music and Arts Festival, ma non fu così. Infatti il tour iniziò ufficialmente il 1 agosto 2017 a Vancouver, in Canada.

SinossiModifica

Lo show inizia con un countdown proiettato sul sipario del palco. Intanto, si può udire più volte la frase "Don't call me Gaga", tratta dal singolo Monster. Alla fine del countdown, il sipario si alza e Lady Gaga appare in scena sopra un enorme piattaforma sopraelevata. Dopo aver urlato "Call me Joanne", esegue Diamond Heart. Successivamente i chitarristi e i ballerini raggiungono la cantante e viene eseguita A-Yo, seguita da Poker Face, eseguita in abiti da cowboy. Chiude questa sezione una versione riarrangiata di Perfect Illusion. Alla fine del brano, Gaga scompare sotto il palco per un cambio d'abito.

 
Lady Gaga durante l'esecuzione di Perfect Illusion

Il secondo atto inizia con un video dove Lady Gaga guida una macchina in modo spericolato. Quando quest'ultimo finisce, viene eseguita John Wayne. Durante la canzone, sullo schermo e in fondo al palco, vengono sparate delle fiamme. Quando John Wayne finisce, Lady Gaga fa un discorso. Il brano seguente è Scheiße, tratta dall'album Born This Way, seguita da una nuova versione di Alejandro, che chiude il secondo atto.

Il terzo atto inizia con un altro video, chiamato Horns, dove Gaga e un modello di colore hanno delle corna da rinoceronte. Successivamente, l'artista torna in scena indossando un abito blu adornato di perle, ed esegue Just Dance con una keytar. Gaga poi canta LoveGame con il suo nuovo disco stick. Per l'occasione, il brano contiene elementi di John Wayne. Segue Telephone, eseguita con la coreografia del video musicale.

 
Lady Gaga durante LoveGame

Dopo un terzo filmato, l'artista torna in scena ed esegue Applause, durante la quale i ballerini indossano dei costumi floreali. Intanto, si dirige in una parte separata del palco. Quando la canzone finisce, fa un discorso per poi eseguire Come to Mama al pianoforte, seguita da una versione acustica di The Edge of Glory. In seguito Lady Gaga indossa una grande gonna bianca di tulle ed esegue Born This Way. Dopo aver fatto ritorno sul palco principale, sparisce dietro le quinte mentre la band suona un outro ispirata al termine della versione presente nell'omonimo album.

Dopo un filmato chiamato Cult, la cantante torna in scena indossando un ampio abito rosso ed esegue Bloody Mary, anch'essa tratta da Born This Way. In seguito, si toglie il vestito, rivelando un body rosso. Viene eseguita così Dancin' In Cirles, su uno dei due piccoli palchi rotondi. Segue Paparazzi. Ad un certo punto della canzone, Gaga si solleva in aria tramite uno dei ponti del palco e si possono udire i suoni delle sirene di un'ambulanza, che trasformano questa parte della canzone in un vero e proprio interludio, chiamato Ambulance. Poco dopo, il ponte viene calato di nuovo e Lady Gaga, con un nuovo abito, esegue Angel Down, seguita da Joanne, dedicata all'omonima zia deceduta prima della nascita della cantante.

In seguito ad un interludio chiamato Pain, Gaga torna in scena con uno stravagante abito bianco ed esegue Bad Romance con i suoi ballerini. L'artista legge poi le lettere dei fan ed esegue The Cure.

 
Lady Gaga chiude lo show con Million Reasons

Alla fine dello show, la cantante torna sul palco ed esegue Million Reasons con un abito argentato. Quando quest'ultima canzone dello show finisce, Lady Gaga saluta il pubblico e sparisce sotto il palco insieme al pianoforte, chiudendo lo show.

ScenografiaModifica

Il grande palco è costituito da un Main Stage caratterizzato da 9 grandi piattaforme con video-wall incorporato in grado di elevarsi e dare un forte impatto scenico. Sono presenti delle botole che permettono la fuoriuscita di fuoco e di sparare speciali fuochi d’artificio. È inoltre presente un grande maxi schermo che si alza e bassa secondo lo svolgimento dello spettacolo. Vi sono anche due ascensori che permettono alla cantante di andare sotto il palco per effettuare i cambi d’abito. Ci sono poi due palchi di dimensioni ridotte a forma circolare, anch’essi in grado di sopraelevarsi, che possono essere raggiunti da speciali passerelle che scendono appositamente dal tetto delle arene per consentire alla cantante di spostarsi. Inoltre tali passerelle, quando non sono impiegate per gli spostamenti sui palchi, vengono capovolte affinché rimangano sospese per aria e permettano di avere la funzione di video-wall. Vi è inoltre un ultimo palco che è posto all’estremo di quello principale in cui è presente un pianoforte e un altro ascensore che lo collega al backstage. (Anch'esso viene raggiunto dalla cantante grazie alle passerelle mobili). È inoltre importante l’effetto emesso dalle migliaia di luci presenti lungo tutto il palco.

Nelle date statunitensi che si sono svolte negli stadi, il palco venne semplificato, con solo il main stage e una passerella che lo collegava al pianoforte.

Nella data di Milano al Mediolanum Forum, il palco venne semplificato per le ridotte dimensioni dell'arena.

CuriositàModifica

  • A partire dalla data di Montréal, il 3 novembre 2017, Lady Gaga ha cambiato alcuni vestiti del primo atto, del quinto atto e dell'encore. Anche le calzature vennero modificate e l'altezza dei tacchi di alcune venne ridotta.
  • Esclusivamente nella data del 18 gennaio 2018, durante lo spettacolo di Milano, Lady Gaga ha indossato un body con stivali coordinati di Versace, ispirati alla collezione tributo della Maison a Gianni Versace.
  • La performance di The Cure della data di Washington D.C. del 19 novembre è stata trasmessa in diretta televisiva come parte degli American Music Awards. Nell'occasione alla cantante è stato anche consegnato il premio come "miglior artista pop/rock femminile".
  • Nella data del 18 dicembre 2017 a Inglewood, Mark Ronson si unì a Lady Gaga sul palco per cantare Joanne.[5]
  • A partire dalla seconda data di Barcellona del 16 gennaio 2018, prima dell'inizio del concerto, viene proiettato il documentario della cantante Gaga: Five Foot Two
  • Nella prima data di Birmingham, il 31 gennaio 2018, durante Bad Romance , il palco ebbe un guasto e Lady Gaga interruppe immediatamente la canzone, dicendo che continuare sarebbe stato pericoloso. La performance venne ripresa poco dopo, con il palco di nuovo benfunzionante.

CriticaModifica

 
Lady Gaga durante The Cure

Il Joanne World Tour è stato accolto positivamente dalla critica specializzata. Riguardo alla tappa di apertura a Vancouver, Marsha Lederman del The Globe and Mail ha scritto: "da rimanere a bocca aperta, alzare le sopracciglia, spettacolare, con coreografie intricate, effetti pirotecnici ed un complesso ed ingegnoso design". Robert Collins di CTV Vancouver ha invece detto: "Forse la musica pop nel 2017 ha migliori cantanti, ballerine, e anche performer a 360 gradi, ma nessuno fa arte più interessante di Lady Gaga".[6] Il tour è stato generalmente apprezzato anche dalle riviste di moda per via del book fotografico creato, soprattutto Vogue ed Elle hanno rilasciato critiche positive al riguardo. La stilista Donatella Versace che ha partecipato allo spettacolo di Milano ha scritto in un suo post su Instagram che lo spettacolo visto è stato uno dei più fantastici di cui sia stata testimone. Sempre sulla data italiana, Mario Manca di Vanity Fair ha scritto: "[...] se c’è una cosa che salta subito all’occhio è la sobrietà che accompagna non solo Gaga, ma anche i suoi fan, come se sapessero che il loro idolo ha abbandonato i capricci da diva per essere semplicemente «Joanne», una ragazza di 31 anni con tutte le fragilità e le insicurezze di chiunque altro." e ha continuato: "[...] un viaggio straordinario fra la Gaga di ieri, eccessiva e pop, e la Gaga di oggi, più intima e riflessiva. [...] il Joanne World Tour non è altro che questo: un atto d’amore dedicato alla sua famiglia, ma ancora di più a se stessa [...] E vai con gli applausi, con i palloncini rosa pallido, con i cartelloni con su scritto «Stay Joanne» e con quel «Ciao Italia, ti amo Milano» che chiude una serata emozionante e, a tratti, commovente."[7]

Una recensione meno positiva viene invece da Will Gompertz di BBC News, che, dopo aver assistito alla prima data di Birmingham, scrive: "[...] le mani erano tutte innalzate e si muovevano per qualsiasi numero, tutti gli smartphone erano illuminati durante The Edge of Glory, e gridi di approvazione facevano eco nell'arena quando la cantante parlava di pari diritti, individualità e amicizia. [...] però mi è sembrato che l'eccessivo muoversi nelle sue esibizioni abbia compromesso la sua voce delle volte, e lo show di per se è stato troppo ordinario per un'artista che riprendeva le fila di Bowie, Roxy Music, Grace Jones, e The Fall."[8]

ScalettaModifica

Questa è la scaletta del concerto del 1º agosto 2017 a Vancouver, non è pertanto rappresentativa di tutti i concerti.

Countdown Intro (contiene elementi di Monster)

  1. Diamond Heart
  2. A-Yo
  3. Poker Face
  4. Perfect Illusion

Interlude: Car

  1. John Wayne
  2. Scheiße
  3. Alejandro

Interlude: Horns

  1. Just Dance
  2. LoveGame (contiene elementi di John Wayne)
  3. Telephone

Interlude: Monster Film

  1. Applause
  2. Come to Mama
  3. The Edge of Glory (versione acustica)
  4. Born this Way

Interlude: Cult

  1. Bloody Mary
  2. Dancin' in Circles
  3. Paparazzi

Interlude: Ambulance (contiene elementi di Paparazzi)

  1. Angel Down
  2. Joanne

Interlude: Pain

  1. Bad Romance
  2. The Cure
  3. Million Reasons

Variazioni della scalettaModifica

 
L'esecuzione di Dancin' in Circles
  • Nella data di Omaha, Lady Gaga ha eseguito il singolo Yoü and I.
  • Nelle date statunitensi tenutesi negli stadi, a causa di leggi vigenti sui rumori notturni dopo un certo orario, sono state eliminate dalla scaletta Bloody Mary, Dancin' in Circles e Paparazzi.
  • A Filadelfia, dopo Bad Romance, Lady Gaga ha cantato a cappella una parte di Hair.
  • A Houston e nella terza data di Inglewood, Lady Gaga ha cantato Grigio Girls, canzone dedicata ad una sua amica deceduta a causa del cancro.
  • Nella data di Milano, Lady Gaga ha cantato a cappella una parte della canzone Donatella in onore di Donatella Versace, presente tra il pubblico.
  • Nella data di Amsterdam, Lady Gaga ha intonato a cappella una parte di Mary Jane Holland e di So Happy I Could Die. Quest’ultima è stata cantata, sempre a cappella, anche nella tappa seguente, Anversa.
  • Nel secondo spettacolo a Birmingham, Lady Gaga ha eseguito a cappella una parte di Grigio Girls e di Marry the Night.

Artisti d'aperturaModifica

La seguente lista rappresenta il numero correlato agli artisti d'apertura nella tabella delle date del tour.

  • DJ White Shadow = 1

DateModifica

Data Città Stato Luogo Artisti d'apertura Biglietti (venduti / disponibili) Incasso
Nord America[9]
1º agosto 2017 Vancouver   Canada Rogers Arena N.D. 15.655 / 15.655 $1.436.965
3 agosto 2017 Edmonton Rogers Place 15.002 / 15.002 $1.478.910
5 agosto 2017 Tacoma   Stati Uniti Tacoma Dome 19.296 / 19.296 $2.158.960
8 agosto 2017 Inglewood The Forum 28.567 / 28.567 $3.633.410
9 agosto 2017
11 agosto 2017 Las Vegas T-Mobile Arena 15.893 / 15.893 $2.139.858
13 agosto 2017 San Francisco AT&T Park 1 39.225 / 39.225 $4.674.972
15 agosto 2017 Sacramento Golden 1 Center N.D. 15.546 / 15.546 $1.663.263
19 agosto 2017 Omaha CenturyLink Center Omaha 15.886 / 15.886 $1.693.038
21 agosto 2017 Saint Paul Xcel Energy Center 16.612 / 16.612 $1.813.406
23 agosto 2017 Cleveland Quicken Loans Arena 15.552 / 15.552 $1.622.428
25 agosto 2017 Chicago Wrigley Field 1 41.847 / 41.847 $5.213.820
28 agosto 2017 New York Citi Field 69.978 / 69.978 $9.520.390
29 agosto 2017
1º settembre 2017 Boston Fenway Park 67.660 / 67.660 $8.111.672
2 settembre 2017
6 settembre 2017 Toronto   Canada Air Canada Centre N.D. 31.526 / 31.526 $3.328.841
7 settembre 2017
10 settembre 2017 Filadelfia   Stati Uniti Wells Fargo Center 32.296 / 32.296 $3.529.109
11 settembre 2017
3 novembre 2017[10] Montréal   Canada Bell Centre 17.946 / 17.946 $1.525.732
5 novembre 2017 Indianapolis   Stati Uniti Bankers Life Fieldhouse 15.375 / 15.375 $1.606.010
7 novembre 2017 Detroit Little Caesars Arena 15.550 / 15.550 $1.712.378
9 novembre 2017 Uncasville Mohegan Sun Arena 15.394 / 15.394 $1.784.100
11 novembre 2017
13 novembre 2017 Louisville KFC Yum! Center 17.997 / 17.997 $1.959.814
15 novembre 2017 Kansas City Sprint Center 15.117 / 15.117 $1.612.710
16 novembre 2017 Saint Louis Scottrade Center 16.343 / 16.343 $1.577.704
19 novembre 2017 Washington, D.C. Capital One Arena 15.288 / 15.288 $1.901.754
20 novembre 2017 Pittsburgh PPG Paints Arena 15.228 / 15.228 $1.641.888
28 novembre 2017 Atlanta Philips Arena 12.155 / 12.155 $1.615.820
30 novembre 2017 Miami American Airlines Arena 14.738 / 14.738 $1.776.734
1º dicembre 2017 Tampa Amalie Arena 15.170 / 15.170 $1.627.766
3 dicembre 2017 Houston Toyota Center 13.100 / 13.100 $1.712.302
5 dicembre 2017 Austin Frank Erwin Center 12.981 / 12.981 $1.437.660
8 dicembre 2017 Dallas American Airlines Center 15.047 / 15.047 $1.771.939
9 dicembre 2017 Oklahoma City Chesapeake Energy Arena 14.072 / 14.072 $1.512.444
12 dicembre 2017 Denver Pepsi Center 15.852 / 15.852 $1.620.472
14 dicembre 2017 Salt Lake City Vivint Smart Home Arena 12.688 / 12.688 $1.425.214
16 dicembre 2017 Las Vegas T-Mobile Arena 14.478 / 14.478 $2.163.880
18 dicembre 2017 Inglewood The Forum 13.282 / 13.282 $1.707.064
Europa
14 gennaio 2018[11] Barcellona   Spagna Palau Sant Jordi N.D. 28.918 / 28.918 $2.113.298
16 gennaio 2018[12] Gaga: Five Foot Two
18 gennaio 2018[13] Assago   Italia Mediolanum Forum 11.170 / 11.170 $1.109.390
20 gennaio 2018[14] Amsterdam   Paesi Bassi Ziggo Dome 15.397 / 15.397 $1.465.089
22 gennaio 2018[15] Anversa   Belgio Sportpaleis 15.533 / 15.533 $1.435.452
24 gennaio 2018[16] Amburgo   Germania Barclaycard Arena 10.587 / 10.587 $1.055.950
31 gennaio 2018[17] Birmingham   Regno Unito Arena Birmingham 12.456 / 12.456 $1.138.126
1º febbraio 2018[18] Genting Arena 9.522 / 9.522 $799.708
Totale 841.935 / 841.935

(100%)

$94.911.783

CancellazioniModifica

Data Città Stato Luogo Causa
Sud America
15 settembre 2017[19] Rio de Janeiro   Brasile Barra Olympic Park Fibromialgia della cantante
Europa
4 febbraio 2018[20] Londra   Regno Unito The O2 Arena Fibromialgia della cantante
6 febbraio 2018[21] Manchester Manchester Arena
8 febbraio 2018[22] Londra The O2 Arena
11 febbraio 2018[23] Zurigo   Svizzera Hallenstadion
13 febbraio 2018[24] Colonia   Germania Lanxess Arena
15 febbraio 2018[25] Stoccolma   Svezia Ericsson Globe
17 febbraio 2018[26] Copenaghen   Danimarca Royal Arena
20 febbraio 2018[27] Parigi   Francia AccorHotels Arena
21 febbraio 2018[28]
23 febbraio 2018[29] Berlino   Germania Mercedes-Benz Arena

NoteModifica

  1. ^ (EN) Lady Gaga announces Joanne world tour after Super Bowl show. URL consultato il 14 aprile 2017.
  2. ^ Rockol.com s.r.l., √ Lady Gaga non sta bene, annullati gli ultimi concerti europei del 'Joanne World Tour', in Rockol. URL consultato il 3 febbraio 2018.
  3. ^ (EN) Lady Gaga’s ‘Joanne World Tour’ Named Top Grossing Female Tour Of 2017, in ..::That Grape Juice.net::.. - Thirsty?, 14 dicembre 2017. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  4. ^ Lady Gaga Scores Her Fourth No. 1 Album on Billboard 200 Chart With 'Joanne', in Billboard. URL consultato l'8 maggio 2017.
  5. ^ Lady Gaga Pays Moving Tribute to Late Aunt Joanne on Last Date of North American Tour, in Billboard. URL consultato il 26 gennaio 2018.
  6. ^ (EN) Lady Gaga's Joanne World Tour Opener Earns Rave Critic Reviews, su Gaga Daily. URL consultato il 2 agosto 2017.
  7. ^ Lady Gaga a Milano: «Grazie per questo bellissimo Paese» - VanityFair.it, in VanityFair.it, 1516339078. URL consultato il 4 febbraio 2018.
  8. ^ (EN) Will Gompertz, Review: Lady Gaga in Birmingham ★★☆☆☆, in BBC News, 3 febbraio 2018. URL consultato il 4 febbraio 2018.
  9. ^ (EN) Rob Copsey, Lady Gaga announces Joanne world tour after hit-packed Super Bowl Halftime Show, su officialcharts.com, The Official Charts Company. URL consultato il 6 febbraio 2017.
  10. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 4 settembre 2017, è stato spostato a causa di una laringite della cantante.
  11. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 21 settembre 2017, è stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  12. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 22 settembre 2017, è stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  13. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 26 settembre 2017, è stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  14. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 3 ottobre 2017, è stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  15. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 1º ottobre 2017, è stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  16. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 29 settembre 2017, è stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  17. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 15 ottobre 2017, è stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  18. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 12 ottobre 2017, è stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  19. ^ Questo concerto avrebbe dovuto essere parte del Rock in Rio.
  20. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 9 ottobre 2017, era stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  21. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 17 ottobre 2017, era stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  22. ^ Il concerto, originariamente programmato per l'11 ottobre 2017, era stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  23. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 24 settembre 2017, era stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  24. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 28 ottobre 2017, era stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  25. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 23 ottobre 2017, era stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  26. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 21 ottobre 2017, era stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  27. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 6 ottobre 2017, era stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  28. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 7 ottobre 2017, era stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.
  29. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 26 ottobre 2017, era stato posticipato a causa della fibromialgia della cantante.

Altri progettiModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica