Apri il menu principale

Joaquín Peiró

allenatore di calcio e ex calciatore spagnolo
Joaquín Peiró
Joaquín Peiró - FC Internazionale 1964-65.JPG
Peiró all'Inter nella stagione 1964-1965
Nazionalità Spagna Spagna
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1971 - giocatore
2004 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1954-1955Real Murcia22 (15)
1955-1962Atlético Madrid166 (93)
1962-1964Torino46 (10)
1964-1966Inter25 (8)
1966-1970Roma103 (21)
1970-1971Atlético Madrid0 (0)
Nazionale
1956-1966 Spagna Spagna 12 (5)
Carriera da allenatore
1987-1988 Granada
1988-1989 Figueres
1989-1990 Atlético Madrid
1991-1993 Real Murcia
1997-1998 Badajoz
1998-2003 Málaga
2003-2004 Real Murcia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Joaquín Peiró Lucas (Madrid, 29 gennaio 1936) è un allenatore di calcio ed ex calciatore spagnolo.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Nella sua carriera di giocatore ha giocato in Spagna con l'Atletico Madrid e in Italia con il Torino, l'Inter (con la quale ha vinto una Coppa dei Campioni), e con la Roma (diventandone il capitano nel biennio 1968-70).

 
Peiró (accosciato, terzo da destra) nella Roma del 1966-1967

Proprio quando militava nell'Inter realizzò un goal che è rimasto nella storia, messo a segno durante la semifinale di ritorno di Coppa dei Campioni fra i milanesi ed il Liverpool. Gli italiani erano chiamati a rimontare l'1-3 patito all'andata e, mentre il portiere avversario palleggiava sul terreno la sfera con le mani, egli intervenne intercettando la sfera con il piede destro, "rubandola" al portiere avversario e depositandola nella porta sguarnita. Nonostante le proteste degli avversari il goal venne convalidato e l'Inter, grazie anche alle reti realizzate da Corso e Facchetti, ribaltò il risultato e raggiunse la finale con il Benfica.

Pur dimostrandosi utilissimo e in piena sintonia coll'Inter, dopo sole due stagioni lasciò la squadra in quanto in campionato era chiuso dalla concorrenza di Jair e Suarez e dunque i suoi inserimenti dipendevano esclusivamente dallo stato di salute del brasiliano e dello spagnolo, poiché all'epoca le squadre non potevano schierare più di due stranieri a partita.

NazionaleModifica

Con la nazionale di calcio spagnola ha partecipato alla Coppa del Mondo 1962, segnando una rete nella partita contro il Messico, e alla Coppa del Mondo 1966.

AllenatoreModifica

Nella sua carriera da allenatore ha allenato il Figueres, il Real Murcia, l'Atletico Madrid e il Malaga, prima di ritirarsi nel 2004.

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
3-6-1956 Lisbona Portogallo   3 – 1   Spagna Amichevole 1
15-5-1960 Madrid Spagna   3 – 0   Inghilterra Amichevole 1
10-7-1960 Lima Perù   1 – 3   Spagna Amichevole -
17-7-1960 Santiago del Cile Cile   1 – 4   Spagna Amichevole 1
24-7-1960 Buenos Aires Argentina   2 – 0   Spagna Amichevole -
18-5-1961 Madrid Spagna   1 – 1   Galles Qual. Mondiali 1962 1
11-6-1961 Siviglia Spagna   2 – 0   Argentina Amichevole -
3-6-1962 Viña del Mar Messico   0 – 1   Spagna Mondiali 1962 - 1º turno 1
6-6-1962 Viña del Mar Brasile   2 – 1   Spagna Mondiali 1962 - 1º turno -
23-6-1966 La Coruña Spagna   2 – 0   Uruguay Amichevole -
13-7-1966 Birmingham Argentina   2 – 1   Spagna Mondiali 1966 - 1º turno -
15-7-1966 Sheffield Svizzera   1 – 2   Spagna Mondiali 1966 - 1º turno -
Totale Presenze 12 Reti 5

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Atletico Madrid:1959-1960, 1960-1961
Inter: 1964-1965, 1965-1966
Roma: 1968-1969
Competizioni internazionaliModifica
Atletico Madrid: 1961-1962
Inter: 1964-1965
Inter: 1964, 1965

IndividualeModifica

1963-1964 (4 gol)

AllenatoreModifica

Competizioni internazionaliModifica

Malaga: 2002

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica