Apri il menu principale
Joe Randolph Ackerley

Joe Randolph Ackerley (Londra, 4 novembre 1896Londra, 4 giugno 1967) è stato uno scrittore e giornalista britannico.

BiografiaModifica

Per più di vent'anni è stato direttore artistico della rivista inglese The Listener, il brillante settimanale d'arte della BBC, dal 1935 al 1959. Scrittore di chiara fama, viaggiatore infaticabile e cronista prolifico, ha trascorso gran parte della sua vita a Londra. È stato amico di E. M. Forster, Wystan H. Auden, Christopher Isherwood, Virginia Woolf e Leonard Woolf. Ha scritto testi teatrali, un romanzo e quattro memoriali, uno dei quali è stato recentemente pubblicato in italiano (Il mio cane Tulip, traduzione e cura di Giona Tuccini, Roma, Voland, 2007) e l'autobiografia intitolata Mio padre e io del 1968, traduzione e cura di Giulia Arborio Mella e Aldo Busi.

A The Listener J. R. Ackerley scoprì molti giovani scrittori che sarebbero diventati importanti, come Philip Larkin.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN73886494 · ISNI (EN0000 0000 8393 9857 · SBN IT\ICCU\CFIV\065404 · LCCN (ENn50036882 · GND (DE119049767 · BNF (FRcb12122965k (data) · NLA (EN36525871 · NDL (ENJA00430933 · WorldCat Identities (ENn50-036882