Apri il menu principale
Joe Hart
Joe Hart 69775.jpg
Hart al Manchester City nel 2014
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 196 cm
Peso 91 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Burnley
Carriera
Squadre di club1
2003-2006 Shrewsbury Town54 (-62)
2006 Manchester City1 (0)
2007 Tranmere6 (-8)
2007 Blackpool5 (-6)
2007-2009 Manchester City49 (-65)
2009-2010 Birmingham City36 (-42)
2010-2016 Manchester City216 (-196)
2016-2017Torino36 (-62)
2017-2018West Ham Utd19 (-39)
2018-Burnley19 (-41)
Nazionale
2005-2007Inghilterra Inghilterra U-196 (-8)
2007-2009Inghilterra Inghilterra U-2121 (-12)
2008-2017Inghilterra Inghilterra75 (-49)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Olanda 2007
Argento Svezia 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 giugno 2019

Charles Joseph John Hart, meglio conosciuto come Joe Hart (Shrewsbury, 19 aprile 1987), è un calciatore inglese, portiere del Burnley.

È il primatista di presenze del Manchester City nelle competizioni europee (62).[1]

CarrieraModifica

ClubModifica

Il debutto in Premier League e le prime esperienze in prestitoModifica

Nel maggio 2006, appena diciannovenne, il Manchester City lo acquista dallo Shrewsbury Town per una cifra imprecisata.[2] Il suo debutto professionistico avviene il 14 ottobre, in una partita contro lo Sheffield United che termina senza gol.[3] A gennaio 2007 passa in prestito al Tranmere Rovers, società di League One nella quale colleziona 6 presenze subendo 8 reti.[4][5] Nell'aprile dello stesso anno è ceduto, sempre in prestito, al Blackpool riportando 5 apparizioni ed altrettante vittorie.[6]

Il ritorno a Manchester e l'affermazioneModifica

 
Joe Hart ai tempi del Birmingham City nel 2009.

Al suo ritorno a Manchester, l'allenatore dei Citizens Sven-Göran Eriksson lo preferisce come titolare ad Isaksson.[7] Protagonista di una positiva annata nel 2007-08[8], difende i pali della formazione sino al gennaio 2009 venendo poi sostituito da Shay Given.[9] Si trasferisce quindi, in prestito, al Birmingham continuando ad offrire buone prestazioni.[10]

Rientra così nuovamente al City, ora allenato da Roberto Mancini.[11][12] Nell'autunno 2010 finisce al centro dell'attenzione mediatica, dopo essere stato ripreso in un video nel quale ballava ubriaco in un pub.[13][14][15][16] Al termine della stagione, conquista la coppa nazionale grazie alla vittoria per 1-0 sullo Stoke City.[17][18] Riceve inoltre i "guanti d'oro" essendo risultato il portiere che ha mantenuto per più volte (18 partite) inviolata la sua rete, impresa che replicherà anche nel 2012 (con 17 gare senza reti al passivo).[19] Nella stagione 2011-12 si laurea inoltre campione d'Inghilterra, con gli Sky Blues che si aggiudicano il titolo all'ultima giornata.[20]

TorinoModifica

Nell'estate 2016 entra in conflitto con l'allenatore Guardiola[21][22][23], controversia che sfocia nella cessione - in prestito - dell'estremo difensore al Torino.[1][24] Hart risulta il primo portiere inglese a giocare in Serie A dall'introduzione del girone unico.[25] Esordisce l'11 settembre, nella partita contro l'Atalanta persa 2-1: l'estremo difensore è protagonista in negativo, poiché un suo errore consente ai bergamaschi di trovare il temporaneo pareggio.[26] Disputa 36 partite in campionato, incassando 62 gol.[27][28]

West HamModifica

Nel luglio 2017 firma per il West Ham, sempre nell'ottica di un prestito annuale.[29] L'esperienza con gli Hammers si rivela complessivamente deludente[30], tanto che la società decide di non riscattarlo a fine stagione.[31]

BurnleyModifica

Nell'agosto 2018, firma a titolo definitivo per il Burnley che lo acquista per 3 milioni e mezzo di sterline.[32][33]

NazionaleModifica

 
Hart durante i quarti di finale dell'Europeo 2012, in cui l'Inghilterra viene eliminata dall'Italia.

Compie il proprio debutto con la Nazionale inglese il 1º giugno 2008, nell'amichevole vinta per 3-0 contro Trinidad e Tobago.[34] Il commissario tecnico Fabio Capello lo chiama per i Mondiali 2010[35], senza però farlo scendere in campo.[36] Sotto la guida di Hodgson, è invece titolare all'Europeo 2012 ed al Mondiale 2014.[37][38] Nella partita contro l'Italia (avversario contro cui gli inglesi si erano misurati in entrambe le competizioni) del 31 marzo 2015, raggiunge il traguardo delle 50 presenze con i Leoni.[39]

Partecipa anche all'Europeo 2016[40], dove un suo errore nella sfida con l'Islanda (valida per gli ottavi di finale) condanna gli inglesi all'eliminazione.[41] Il suo rendimento viene giudicato fallimentare dalla stampa[42], che lo inserisce inoltre tra i principali artefici della disfatta.[21] Prende parte alle qualificazioni per il campionato del mondo 2018, non venendo tuttavia selezionato per la fase finale.[43]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 4 maggio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004   Shrewsbury Town FC 2 -3 - - - - - - - - - 2 -3
2004-2005 FL2 6 -4 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 6 -4
2005-2006 FL2 46 -55 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 46 -55
Totale Shrewsbury Town 54 -62 0 0 - - - - 54 -62
2006-gen. 2007   Manchester City PL 1 0 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 1 0
gen.-apr. 2007   Tranmere FL1 6 -8 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 6 -8
apr.-giu. 2007   Blackpool FL1 5 -6 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 5 -6
2007-2008   Manchester City PL 26 -34 FACup+CdL 3+3 -2 + -3 - - - - - - 32 -39
2008-2009 PL 23 -31 FACup+CdL 1+0 -3 CU 9[44] -5[45] - - - 33 -39
2009-2010   Birmingham City PL 36 -42 FACup+CdL 5+0 -4 - - - - - - 41 -46
2010-2011   Manchester City PL 38 -33 FACup+CdL 8+0 -5 UEL 9[46] -4[47] - - - 55 -42
2011-2012 PL 38 -29 FACup+CdL 0+2 -3 UCL+UEL 6+4 -6 + -4 CS 1 -3 51 -45
2012-2013 PL 38 -34 FACup+CdL 1+0 -1 UCL 6 -11 CS 0 0 45 -46
2013-2014 PL 31 -30 FACup+CdL 0+1 -1 UCL 7 -12 - - - 39 -43
2014-2015 PL 36 -34 FACup+CdL 0+0 0 UCL 8 -11 CS - - 44 -45
2015-2016 PL 35 -36 FACup+CdL 0+0 0 UCL 12 -12 - - - 47 -48
ago. 2016 PL 0 0 FACup+CdL 0+0 0 UCL 1[48] -0[48] - - - 1 0
Totale Manchester City 266 -261 19 -18 62 -65 1 -3 348 -347
2016-2017   Torino A 36 -62 CI 1 -2 - - - - - - 37 -64
2017-2018   West Ham PL 18 -35 FACup+CdL 3+1 -2 + -1 - - - - - - 22 -38
2018-2019   Burnley PL 18 -41 FACup+CdL 0+0 0 UEL 2[48] -0[48] - - - 20 -41
Totale carriera 436 -509 29 -27 64 -65 1 -3 533 -613

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Inghilterra
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-6-2008 Port of Spain Trinidad e Tobago   0 – 3   Inghilterra Amichevole -   46’
24-5-2010 Londra Inghilterra   3 – 1   Messico Amichevole -   46’
30-5-2010 Graz Giappone   1 – 2   Inghilterra Amichevole -1   46’
11-8-2010 Londra Inghilterra   2 – 1   Ungheria Amichevole -1
3-9-2010 Londra Inghilterra   4 – 0   Bulgaria Qual. Euro 2012 -
7-9-2010 Basilea Svizzera   1 – 3   Inghilterra Qual. Euro 2012 -1
12-10-2010 Londra Inghilterra   0 – 0   Montenegro Qual. Euro 2012 -
9-2-2011 Copenaghen Danimarca   1 – 2   Inghilterra Amichevole -1
26-3-2011 Cardiff Galles   0 – 2   Inghilterra Qual. Euro 2012 -
29-3-2011 Londra Inghilterra   1 – 1   Ghana Amichevole -1
4-6-2011 Londra Inghilterra   2 – 2   Svizzera Qual. Euro 2012 -2
2-9-2011 Sofia Bulgaria   0 – 3   Inghilterra Qual. Euro 2012 -
6-9-2011 Londra Inghilterra   1 – 0   Galles Qual. Euro 2012 -
7-10-2011 Podgorica Montenegro   2 – 2   Inghilterra Qual. Euro 2012 -2
12-11-2011 Londra Inghilterra   1 – 0   Spagna Amichevole -
15-11-2011 Londra Inghilterra   1 – 0   Svezia Amichevole -   46’
29-2-2012 Londra Inghilterra   2 – 3   Paesi Bassi Amichevole -3
2-6-2012 Londra Inghilterra   1 – 0   Belgio Amichevole -
11-6-2012 Donec'k Francia   1 – 1   Inghilterra Euro 2012 - 1º turno -1
15-6-2012 Kiev Svezia   2 – 3   Inghilterra Euro 2012 - 1º turno -2
19-6-2012 Donec'k Inghilterra   1 – 0   Ucraina Euro 2012 - 1º turno -
24-6-2012 Kiev Inghilterra   0 – 0 dts
(2 - 4 dcr)
  Italia Euro 2012 - Quarti di finale -
7-9-2012 Chișinău Moldavia   0 – 5   Inghilterra Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Londra Inghilterra   1 – 1   Ucraina Qual. Mondiali 2014 -1
12-10-2012 Londra Inghilterra   5 – 0   San Marino Qual. Mondiali 2014 -
17-10-2012 Varsavia Polonia   1 – 1   Inghilterra Qual. Mondiali 2014 -1
14-11-2012 Solna Svezia   4 – 2   Inghilterra Amichevole -4
6-2-2013 Londra Inghilterra   2 – 1   Brasile Amichevole -1
22-3-2013 Serravalle San Marino   0 – 8   Inghilterra Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Podgorica Montenegro   1 – 1   Inghilterra Qual. Mondiali 2014 -1
29-5-2013 Londra Inghilterra   1 – 1   Irlanda Amichevole -1   46’
2-6-2013 Rio de Janeiro Brasile   2 – 2   Inghilterra Amichevole -2
14-8-2013 Londra Inghilterra   3 – 2   Scozia Amichevole -2
6-9-2013 Londra Inghilterra   4 – 0   Moldavia Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Kiev Ucraina   0 – 0   Inghilterra Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Londra Inghilterra   4 – 1   Montenegro Qual. Mondiali 2014 -1
15-10-2013 Londra Inghilterra   2 – 0   Polonia Qual. Mondiali 2014 -
19-11-2013 Londra Inghilterra   0 – 1   Germania Amichevole -1
5-3-2014 Londra Inghilterra   1 – 0   Danimarca Amichevole -
30-5-2014 Londra Inghilterra   3 – 0   Perù Amichevole -
7-6-2014 Miami Gardens Inghilterra   0 – 0   Honduras Amichevole -   75’
14-6-2014 Manaus Inghilterra   1 – 2   Italia Mondiali 2014 - 1º turno -2
19-6-2014 San Paolo Uruguay   2 – 1   Inghilterra Mondiali 2014 - 1º turno -2
3-9-2014 Londra Inghilterra   1 – 0   Norvegia Amichevole -
8-9-2014 Basilea Svizzera   0 – 2   Inghilterra Qual. Euro 2016 -
9-10-2014 Londra Inghilterra   5 – 0   San Marino Qual. Euro 2016 -
12-10-2014 Tallinn Estonia   0 – 1   Inghilterra Qual. Euro 2016 -
15-11-2014 Londra Inghilterra   3 – 1   Slovenia Qual. Euro 2016 -1
27-3-2015 Londra Inghilterra   4 – 0   Lituania Qual. Euro 2016 -
31-3-2015 Torino Italia   1 – 1   Inghilterra Amichevole -1
7-6-2015 Dublino Irlanda   0 – 0   Inghilterra Amichevole -
14-6-2015 Lubiana Slovenia   2 – 3   Inghilterra Qual. Euro 2016 -2
5-9-2015 Serravalle San Marino   0 – 6   Inghilterra Qual. Euro 2016 -
8-9-2015 Londra Inghilterra   2 – 0   Svizzera Qual. Euro 2016 -
9-10-2015 Londra Inghilterra   2 – 0   Estonia Qual. Euro 2016 -
13-11-2015 Alicante Spagna   2 – 0   Inghilterra Amichevole -2 cap.   84’
17-11-2015 Londra Inghilterra   2 – 0   Francia Amichevole -   46’
22-5-2016 Manchester Inghilterra   2 – 1   Turchia Amichevole -1
2-6-2016 Londra Inghilterra   1 – 0   Portogallo Amichevole -
11-6-2016 Marsiglia Inghilterra   1 – 1   Russia Euro 2016 - 1º turno -1
16-6-2016 Lens Inghilterra   2 – 1   Galles Euro 2016 - 1º turno -1
20-6-2016 Saint-Étienne Slovacchia   0 – 0   Inghilterra Euro 2016 - 1º turno -
27-6-2016 Nizza Inghilterra   1 – 2   Islanda Euro 2016 - Quarti di finale -2
4-9-2016 Trnava Slovacchia   0 – 1   Inghilterra Qual. Mondiali 2018 -
8-10-2016 Londra Inghilterra   2 – 0   Malta Qual. Mondiali 2018 -
11-10-2016 Lubiana Slovenia   0 – 0   Inghilterra Qual. Mondiali 2018 -
11-11-2016 Londra Inghilterra   3 – 0   Scozia Qual. Mondiali 2018 -
15-11-2016 Londra Inghilterra   2 – 2   Spagna Amichevole -   46’
22-3-2017 Dortmund Germania   1 – 0   Inghilterra Amichevole -1
26-3-2017 Londra Inghilterra   2 – 0   Lituania Qual. Mondiali 2018 - cap.
10-6-2017 Glasgow Scozia   2 – 2   Inghilterra Qual. Mondiali 2018 -2
1-9-2017 Ta' Qali Malta   0 – 4   Inghilterra Qual. Mondiali 2018 -
4-9-2017 Londra Inghilterra   2 – 1   Slovacchia Qual. Mondiali 2018 -1
5-10-2017 Londra Inghilterra   1 – 0   Slovenia Qual. Mondiali 2018 -
14-11-2017 Londra Inghilterra   0 – 0   Brasile Amichevole -
Totale Presenze 75 Reti −49
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Inghilterra Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
6-2-2007 Derby Inghilterra Under-21   2 – 2   Spagna Under-21 Amichevole -   82’
5-6-2007 Norwich Inghilterra Under-21   5 – 0   Slovacchia Under-21 Amichevole -
21-8-2007 Bristol Inghilterra Under-21   1 – 1   Romania Under-21 Amichevole -1   46’
7-9-2007 Podgorica Montenegro Under-21   0 – 3   Inghilterra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
11-9-2007 Sofia Bulgaria Under-21   0 – 2   Inghilterra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
12-10-2007 Leicester Inghilterra Under-21   1 – 0   Montenegro Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
16-10-2007 Cork Irlanda Under-21   0 – 3   Inghilterra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
16-11-2007 Milton Keynes Inghilterra Under-21   2 – 0   Bulgaria Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
20-11-2007 Águeda Portogallo Under-21   1 – 1   Inghilterra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -1
5-2-2008 Southampton Inghilterra Under-21   3 – 0   Irlanda Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
28-3-2008 Wolverhampton Inghilterra Under-21   0 – 0   Polonia Under-21 Amichevole -   46’
15-5-2008 Wrexham Galles Under-21   0 – 2   Inghilterra Under-21 Amichevole -   46’
5-9-2008 Londra Inghilterra Under-21   2 – 0   Portogallo Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
10-10-2008 Cardiff Galles Under-21   2 – 3   Inghilterra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -2
14-10-2008 Birmingham Inghilterra Under-21   2 – 2   Galles Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -2
27-3-2009 Sandefjord Norvegia Under-21   0 – 5   Inghilterra Under-21 Amichevole -   46’
31-3-2009 Nottingham Inghilterra Under-21   0 – 2   Francia Under-21 Amichevole -2
8-6-2009 Milton Keynes Inghilterra Under-21   7 – 0   Azerbaigian Under-21 Amichevole -   82’
15-6-2009 Halmstad Inghilterra Under-21   2 – 1   Finlandia Under-21 Europeo Under-21 2009 - 1º turno -1   90’
18-6-2009 Göteborg Spagna Under-21   0 – 2   Inghilterra Under-21 Europeo Under-21 2009 - 1º turno -
26-6-2009 Göteborg Inghilterra Under-21   3 – 3   Svezia Under-21 Europeo Under-21 2009 - Semifinale -3   90’
Totale Presenze 21 Reti −12

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Manchester City: 2010-2011
Manchester City: 2011-2012, 2013-2014
Manchester City: 2012
Manchester City: 2013-2014, 2015-2016

NoteModifica

  1. ^ a b Fabrizio Turco, Torino, entusiasmo per Hart. E arriva pure Simunovic, su repubblica.it, 30 agosto 2016.
  2. ^ È stato stimato che il prezzo dell'acquisto oscilli tra le 100 000 e 600 000 sterline; cfr. (EN) Peter Spencer, Why Manchester City fans have former Blues chief to thank for the signing of hero Joe Hart, su manchestereveningnews.co.uk, 5 ottobre 2012.
  3. ^ (EN) Sarah Holt, Man City 0-0 Sheff Utd, su news.bbc.co.uk, 14 ottobre 2006.
  4. ^ (EN) Tranmere sign City keeper on loan, su news.bbc.co.uk, 1º gennaio 2007.
  5. ^ (EN) New boy Hart off to a flyer, su liverpoolecho.co.uk, 3 gennaio 2007.
  6. ^ (EN) Swansea 3-6 Blackpool, su news.bbc.co.uk, 5 maggio 2007.
  7. ^ (EN) Isaksson staying put - Eriksson, su news.bbc.co.uk, 23 novembre 2007.
  8. ^ (EN) Emily Benammar, Manchester City goalkeeper Joe Hart committs to five year contract extension, su telegraph.co.uk, 26 ottobre 2008.
  9. ^ (EN) Joe Hart joins Birmingham City from Manchester City on season-long loan, su telegraph.co.uk, 24 giugno 2009.
  10. ^ (EN) Daniel Taylor, Joe Hart is happy at Birmingham but would love to hear from City again, su theguardian.com, 28 agosto 2009.
  11. ^ (EN) Joy Ridge, Shay Given v Joe Hart: The facts behind the fight to be Manchester City's No 1, su dailymail.co.uk, 9 agosto 2010.
  12. ^ (EN) Roberto Mancini defends keeper Joe Hart over mistake, su news.bbc.co.uk, 11 settembre 2010.
  13. ^ Mancini e Capello, avete un problema: Hart scatenato al pub, su sport.sky.it, 11 ottobre 2010.
  14. ^ (EN) Graham Chase, Manchester City's Joe Hart under attack as Roberto Mancini lays down law on drinking, su telegraph.co.uk, 16 ottobre 2010.
  15. ^ (EN) Tim Rich, Mancini calls time on drinking culture after Hart's heady cocktail, su independent.co.uk, 17 ottobre 2010.
  16. ^ (EN) Manchester City's drinking culture of great concern to Roberto Mancini, su theguardian.com, 29 ottobre 2010.
  17. ^ Mancini Re di Coppe: la FA Cup va al Man City, su sport.sky.it, 14 maggio 2011.
  18. ^ (EN) Roberto Mancini dedicates FA Cup win to Man City fans, su bbc.co.uk, 14 maggio 2011.
  19. ^ (EN) Michael Koh, Top 7 Clean Sheets: English Premier League Goalkeepers 2011-12, su bleacherreport.com, 26 aprile 2012.
  20. ^ Stefano Boldrini, Finale thrilling Di Aguero al 94' il gol del titolo Pazzo City, in La Gazzetta dello Sport, 14 maggio 2012.
  21. ^ a b Povero Hart, pure Guardiola non lo vuole più: al City Bravo o Valdes, su gazzetta.it, 29 giugno 2016.
  22. ^ (EN) Jamie Jackson, Joe Hart's Manchester City future may be in balance, hints Pep Guardiola, su theguardian.com, 12 agosto 2016.
  23. ^ (EN) Jamie Jackson, Joe Hart enjoys "special night" but Pep Guardiola stands by demotion decision, su theguardian.com, 24 agosto 2016.
  24. ^ Torino: Hart è ufficiale: "Un segno del destino". Cairo: “Ora più competitivi”, su gazzetta.it, 31 agosto 2016.
  25. ^ Almanacco illustrato del Calcio 2017, Modena, Panini Editore, 2016, p. 180, ISSN 1129-3381 (WC · ACNP).
  26. ^ Andrea Elefante, Atalanta-Torino 2-1, Hart debutta con una papera. Mihajlovic espulso, su gazzetta.it, 11 settembre 2016.
  27. ^ Fabrizio Turco, Toro senza cuore, Hart poco in vena L'Inter di Icardi castiga due volte, in la Repubblica, 27 ottobre 2016, p. 18.
  28. ^ Almanacco illustrato del Calcio 2018, Modena, Panini Editore, 2017, p. 422, ISSN 1129-3381 (WC · ACNP).
  29. ^ (EN) West Ham United catch England goalkeeper Joe Hart, su whufc.com, 18 luglio 2017.
  30. ^ (EN) 'Bitterly disappointed' Joe Hart impresses again in Palace draw, su whufc.com, 29 ottobre 2017.
  31. ^ Pure il West Ham boccia Hart: niente riscatto dal Manchester City, su itasportpress.it, 28 aprile 2018.
  32. ^ JOE HART FIRMA CON IL BURNLEY, su sportmediaset.mediaset.it, 7 agosto 2018.
  33. ^ (EN) Joe Hart signs for Burnley from Manchester City for £3.5m, su skysports.com, 7 agosto 2018.
  34. ^ (EN) Trinidad & Tobago 0-3 England, su news.bbc.co.uk, 1º giugno 2008.
  35. ^ (EN) Paul Hayward, World Cup 2010: 'Hart! Why?' How Fabio Capello bawls out his slackers, su theguardian.com, 8 giugno 2010.
  36. ^ Il ribaltone di Capello Fuori il portiere Green, su repubblica.it, 18 giugno 2010.
  37. ^ Riccardo Pratesi, Esultiamo ai rigori Battuta l'Inghilterra 4-2, su gazzetta.it, 24 giugno 2012.
  38. ^ Emanuele Gamba, Bum Bum Suarez, dal chirurgo alle magie Inghilterra affondata, in la Repubblica, 20 giugno 2014, p. 62.
  39. ^ (EN) JOE HART: 50 ENGLAND CAPS AND COUNTING GALLERY, su mancity.com, 31 marzo 2015.
  40. ^ Michela Cuppini, Euro 2016, Hart, Berisha e Tatarusanu: è la rassegna delle papere dei portieri!, su gazzetta.it, 20 giugno 2016.
  41. ^ Inghilterra-Islanda 1-2, è Brexit anche a Euro 2016: britannici sconfitti in rimonta. Hodgson annuncia le dimissioni, su ilfattoquotidiano.it, 27 giugno 2016.
  42. ^ Euro 2016, che flop l'Ighilterra: da Kane e Hart alle scelte di Hodgson, su gazzetta.it, 27 giugno 2016.
  43. ^ (EN) Dominique Fifield e Daniel Taylor, Jack Wilshere and Joe Hart left out of England’s World Cup squad, su theguardian.com, 15 maggio 2018.
  44. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  45. ^ 1 rete subita nei turni preliminari.
  46. ^ 2 presenze nei play-off.
  47. ^ 0 reti subite nei play-off.
  48. ^ a b c d Nei play-off.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica