Apri il menu principale
Joey Lynn King

Joey Lynn King (Los Angeles, 30 luglio 1999) è un'attrice statunitense. È nota per il suo ruolo da protagonista come Ramona Quimby nel film Ramona e Beezus, adattamento del 2010 della serie di libri Ramona scritta da Beverly Cleary e nel film The Kissing Booth nel ruolo da protagonista.

BiografiaModifica

È nata a Los Angeles il 30 luglio 1999. Ha due sorelle maggiori, Kelly e Hunter.

CarrieraModifica

Ha recitato nei film Reign Over Me, assieme ad Adam Sandler, e Quarantena. Ha doppiato Katie, la palla di pelo gialla del lungometraggio animato Ortone e il Mondo dei Chi e il castoro nel film L'era Glaciale: l'Alba dei Dinosauri. Nel 2010 ha partecipato ad un episodio della serie Ghost Whisperer. Ha partecipato anche a due episodi di Zack e Cody al Grand Hotel. Altre apparizioni televisive includono Entourage, CSI e Medium.

Il suo primo ruolo da protagonista è stato nel film del 2010 Ramona e Beezus al fianco di Selena Gomez nei panni della sorella maggiore.

Ha partecipato al film World Invasion e, nel 2011, al film Crazy, Stupid Love. Ha partecipato anche a Il Cavaliere Oscuro: il Ritorno, nel ruolo della giovane Talia al Ghul. Nel 2013 è apparsa in Il Grande e Potente Oz, Sotto Assedio: White House Down, Weekend in Famiglia e L'evocazione.

Nel 2017 è la protagonista dell'horror Wish Upon dove interpreta Clare, una ragazza che riceve un carillon che le rovinerà la vita, al fianco di Josephine Langford.

Nel 2018, è stata scelta come protagonista del film prodotto da Netflix The Kissing Booth al fianco di Jacob Elordi e Joel Courtney.

Nel 2019 ha ottenuto un ruolo nella serie televisiva The Act al fianco di Patricia Arquette. Joey interpreta Gypsy Rose Blancharde e Patricia interpreta sua madre Dee Dee, ruolo per cui è costretta a rasare i capelli.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

DoppiaggioModifica

Doppiatrici italianeModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Joey King è stata doppiata da:

Come doppiatrice, è sostituita da:

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN160239959 · ISNI (EN0000 0001 2299 6505 · LCCN (ENno2010177808 · GND (DE1024786293 · BNF (FRcb16523980z (data) · WorldCat Identities (ENno2010-177808