Apri il menu principale

John Aldridge

allenatore di calcio e ex calciatore irlandese
John Aldridge
Mondiali 1990 - Irlanda vs Romania - John Aldridge.jpg
Aldridge in azione con la maglia della nazionale irlandese negli ottavi di finale del campionato del mondo 1990
Nazionalità Irlanda Irlanda
Altezza 181 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Carriera
Giovanili
1978-1979 600px Chequered White RED HEX-EA0000.svg South Liverpool FC
Squadre di club1
1979-1984Newport County170 (69)
1984-1987Oxford Utd114 (72)
1987-1989Liverpool83 (50)
1989-1991Real Sociedad63 (33)
1991-1998Tranmere242 (138)
Nazionale
1986-1996Irlanda Irlanda69 (19)
Carriera da allenatore
1996-2001Tranmere
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

John Aldridge (Liverpool, 18 settembre 1958) è un allenatore di calcio ed ex calciatore inglese naturalizzato irlandese, di ruolo attaccante.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

IniziModifica

Aldridge inizia la sua carriera nel 1978 con il South Liverpool, squadra militante in Northern Premier League. L'anno successivo ottiene il suo primo contratto da professionista, passando al Newport, in Fourth Division per 3500 sterline.

La prima stagione è molto promettente: Aldridge segna 14 gol in 38 partite, risultando determinante per la promozione in Third Division e per la vittoria in Coppa del Galles. Nella stagione successiva segna 7 reti in 27 partite, contribuendo allo storico cammino in Coppa delle Coppe, dove il Newport riesce a raggiungere i quarti di finale.

Nella stagione 1981-1982 segna 11 gol in 36 partite, poi nel 1982-83 fa ancora meglio con 17 gol, con il Newport che sfiora la promozione in Second Division[1]. Nella stagione successiva, senza la spalla di Tommy Tynan che ha cambiato squadra, segna 26 reti.

Complessivamente Aldridge gioca 198 partite con il Newport mettendo a segno 87 reti con una media di un gol ogni 2,25 partite.

Oxford UnitedModifica

Nel 1984 si trasferisce all'Oxford United per 78.000 £[2]. Fa il suo debutto con la nuova maglia il 7 aprile 1984 nella vittoria per 1-0 contro il Walsall e segna la sua prima rete nella vittoria per 5-0 contro il Bolton.

Nella prima stagione in terza divisione però gioca poco, tuttavia a partire dalla stagione successiva in Second Division diventa titolare e diventa il primo giocatore di Second Division dopo 19 anni a segnare 30 gol; anche grazie ai suoi gol l'Oxford viene promosso in First Division.

Nella stagione successiva è il terzo miglior marcatore del torneo e contribuisce alla salvezza. Inoltre con sei reti è decisivo nel permettere all'Oxford di conquistare la Football League Cup.

Nella prima metà della stagione 1986-87 segna 15 reti in 25 partite[1].

Complessivamente Aldridge gioca 141 volte per l'Oxford segnando 90 reti[2], con una media di un gol ogni partita e mezzo.

LiverpoolModifica

Nel gennaio 1987 si trasferisce al Liverpool per 750.000 £, sostituendo Ian Rush, appena passato alla Juventus. Aldridge fa il suo debutto con i reds il 21 febbraio 1987 entrando nel secondo tempo al posto di Craig Johnstone in una partita contro l'Aston Villa al Villa Park, terminata 2-2[3]. Una settimana dopo segna la sua prima rete per il Liverpool nella vittoria per 1-0 contro il Southampton[4]. La sua prima stagione al Liverpool si conclude senza nessun trofeo.

 
Aldridge nel 2008 durante una partita tra vecchie glorie del Liverpool

Nel 1987-88 Aldridge disputa un'ottima stagione con 26 reti e il Liverpool vince il campionato con nove punti di vantaggio sul Manchester United; Aldridge segna due reti nella semifinale di FA Cup contro il Nottingham Forest[5], tuttavia nella finale contro il Wimbledon si fa parare un rigore dal portiere Dave Beasant che aveva studiato a lungo il suo modo di calciare i tiri dal dischetto[6]. Questo errore risulterà poi decisivo per la sconfitta del Liverpool per 1-0.

Nella stagione successiva Rush fa ritorno al Liverpool, ma a inizio stagione il titolare è sempre Aldridge. Nel Charity Shield contro il Wimbledon si rivela decisivo segnando una doppietta, poi nella prima partita di campionato contro il Charlton Athletic segna una tripletta.[7]. Segna poi un'altra tripletta nella vittoria per 5-0 contro il Luton Town e chiude la stagione come capocannoniere del Liverpool con un totale di 34 gol[7].

In occasione della Strage di Hillsborough, nella quale morirorno 96 tifosi del Liverpool, Aldridge, tifoso del Liverpool fin da bambino, è scosso e medita pubblicamente di abbandonare il calcio, poi tuttavia decide di continuare a giocare e segna 2 reti nel replay della semifinale contro il Nottingham Forest.

Nella finale di FA Cup, vinta per 3-2 contro i cugini dell'Everton, Aldridge si riscatta dal fallimento dell'anno precedente siglando il primo gol. Vinta la FA Cup, il Liverpool cerca di vincere il campionato, tuttavia all'ultimo minuto della partita decisiva contro l'Arsenal subisce un gol. Dopo il fischio finale Aldridge reagisce con rabbia quando il suo compagno di nazionale e giocatore dell'Arsenal David O'Leary lo aiuta a rialzarsi da terra.

In totale Aldridge gioca 104 partite per il Liverpool, segnando 63 reti, di cui 50 in campionato[8].

Real SociedadModifica

Nel settembre 1989 Aldridge si trasferisce in Spagna al Real Sociedad per 1 milione di sterline. Aldridge diventa così il primo giocatore non basco nella storia del club[2]. Le sue prestazioni in campo sono ottime con 40 gol in 63 partite, tuttavia la famiglia di Aldridge ha grosse difficoltà di adattamento tanto che nel 1991, dopo appena due stagioni in terra basca, chiede all'allenatore, l'ex attaccante del Liverpool John Toshack, di essere ceduto.

TranmereModifica

Aldridge fa ritorno in Inghilterra, al Tranmere Rovers per sole 250.000 sterline. Fa il suo debutto con la nuova maglia il 17 agosto 1991 con una doppietta contro il Brighton. In totale nella prima stagione realizza la cifra record di 40 reti, segnando la quarantesima rete contro la sua ex squadra, l'Oxford United.

Grazie ai gol di Aldridge il Tranmere riesce ad accedere ai play-off per la promozione in Premier League per tre stagioni di fila, venendo però sempre eliminato in semifinale. Nella stagione 1993-94 grazie ai suoi gol conduce il Tranmere in semifinale di FA Cup, dove il Tranmere è sconfitto dall'Aston Villa solo ai calci di rigore.

A partire dal 12 marzo 1996 assume il doppio ruolo di allenatore e giocatore. Si ritira dal calcio giocato al termine della stagione 1997-1998 siglando una doppietta nella sua ultima partita da professionista contro il Wolverhampton Wanderers[9].

In totale Aldridge disputa 294 partite con il Tranmere realizzando 174 reti, con una media di un gol ogni 1,7 partite

Durante la sua carriera disputa 889 partite, di cui 739 in Inghilterra segnando 476 gol di cui 411 in Inghilterra con una media di un gol ogni 1,8 partite.

NazionaleModifica

Fin da giovane Aldridge fa la scelta di giocare per l'Irlanda. Fa il suo debutto in nazionale il 26 marzo 1986 in una partita contro il Galles persa per 1-0[10].

Nell'estate del 1988 è convocato per gli europei, nei quali l'Irlanda ha un buon percorso e viene eliminata dai futuri campioni dei Paesi Bassi. Nonostante la sua ottima vena realizzativa con i club, impiega ben 20 partite prima di segnare la sua prima rete con la nazionale, che arriva il 19 ottobre 1988 in un'amichevole contro la Tunisia[11].

Aldridge è poi convocato per i mondiali del 1990 nei quali, nonostante non riesca a segnare nemmeno un gol, l'Irlanda riesce a raggiungere i quarti di finale.

Viene convocato anche per i mondiali del 1994, durante i quali nella partita contro il Messico sfiora la rissa con il quarto uomo che ritarda la sua sostituzione sul 2-0 per i messicani e a causa di questo comportamento verrà poi squalificato dopo la partita. Tuttavia dopo essere entrato riesce a segnare il gol del 2-1 che sarà poi decisivo per permettere all'Irlanda di passare il turno per la miglior differenza reti[12].

AllenatoreModifica

Aldridge comincia la sua carriera di allenatore nel marzo 1996 diventando allenatore-giocatore al Tranmere, l'inizio è positivo e Aldridge riesce a conquistare la salvezza al termine della stagione 1995-96[13].

Successivamente ottiene altri buoni risultati, raggiungendo la finale della Football League Cup nel 2000 e i quarti di finale di FA Cup per due stagioni consecutive, nel 2000 e nel 2001.

Nel marzo 2001 Aldridge si dimette da allenatore, pochi mesi prima che la squadra retroceda in Second Division[14].

Dopo il ritiroModifica

Dopo il ritiro Aldridge diventa commentatore per una radio dei dintorni di Liverpool. Parallelamente gioca per la squadra dei veterani del Liverpool. Nel 1999 pubblica la sua autobiografia.

Nel 2006 partecipa a un programma televisivo irlandese nel quale vari personaggi famosi si sfidano cantando per raccogliere fondi da devolvere in beneficenza. Aldridge riesce a vincere il programma e devolve i fondi guadagnati ad un ospedale per bambini[15].

In un sondaggio del 2006 è stato eletto al 26º posto tra i 100 giocatori preferiti dai tifosi del Liverpool di tutti i tempi.

Aldridge attualmente è socio di un bar a Liverpool ed è l'organizzatore e il finanziatore di AFC Liverpool, un campionato di calcio istituito dai fan del Liverpool nel 2008.

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Irlanda
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
26-3-1986 Dublino Irlanda   0 – 1   Galles Amichevole -
23-4-1986 Dublino Irlanda   1 – 1   Uruguay Amichevole -
25-5-1986 Reykjavík Islanda   1 – 2   Irlanda Amichevole -   84’
27-5-1986 Reykjavík Cecoslovacchia   0 – 1   Irlanda Amichevole -
10-9-1986 Bruxelles Belgio   2 – 2   Irlanda Qual. Euro 1988 -
15-10-1986 Dublino Irlanda   0 – 0   Scozia Qual. Euro 1988 -
12-11-1986 Varsavia Polonia   1 – 0   Irlanda Amichevole -
18-2-1987 Glasgow Scozia   0 – 1   Irlanda Qual. Euro 1988 -
1-4-1987 Sofia Bulgaria   2 – 1   Irlanda Qual. Euro 1988 -  
29-4-1987 Dublino Irlanda   0 – 0   Belgio Qual. Euro 1988 -
23-5-1987 Dublino Irlanda   1 – 0   Brasile Amichevole -
28-5-1987 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 2   Irlanda Qual. Euro 1988 -  
14-10-1987 Dublino Irlanda   2 – 1   Bulgaria Qual. Euro 1988 -     77’
22-5-1988 Dublino Irlanda   3 – 1   Polonia Amichevole -
1-6-1988 Oslo Norvegia   0 – 0   Irlanda Amichevole -
12-6-1988 Stoccarda Irlanda   1 – 0   Inghilterra Euro 1988 - 1º turno -
15-6-1988 Hannover Irlanda   1 – 1   URSS Euro 1988 - 1º turno -
18-6-1988 Gelsenkirchen Irlanda   0 – 1   Paesi Bassi Euro 1988 - 1º turno -
14-9-1988 Belfast Irlanda del Nord   0 – 0   Irlanda Qual. Mondiali 1990 -
19-10-1988 Dublino Irlanda   4 – 0   Tunisia Amichevole 1   70’
16-11-1988 Siviglia Spagna   2 – 0   Irlanda Qual. Mondiali 1990 -   64’
7-2-1989 Dublino Irlanda   0 – 0   Francia Amichevole -   75’
8-3-1989 Budapest Ungheria   0 – 0   Irlanda Qual. Mondiali 1990 -   79’
28-5-1989 Dublino Irlanda   2 – 0   Malta Qual. Mondiali 1990 -   27’
4-6-1989 Dublino Irlanda   2 – 0   Ungheria Qual. Mondiali 1990 -   74’
6-9-1989 Dublino Irlanda   1 – 1   Germania Ovest Amichevole -   74’
11-10-1989 Dublino Irlanda   3 – 0   Irlanda del Nord Qual. Mondiali 1990 -   76’
15-11-1989 Ta' Qali Malta   0 – 2   Irlanda Qual. Mondiali 1990 2
16-5-1990 Dublino Irlanda   1 – 1   Finlandia Amichevole -   56’
27-5-1990 İzmir Turchia   0 – 0   Irlanda Amichevole -
11-6-1990 Cagliari Inghilterra   1 – 1   Irlanda Mondiali 1990 - 1º turno -   64’
17-6-1990 Palermo Egitto   0 – 0   Irlanda Mondiali 1990 - 1º turno -   64’
21-6-1990 Palermo Irlanda   1 – 1   Paesi Bassi Mondiali 1990 - 1º turno -   62’
25-6-1990 Genova Irlanda   0 – 0 dts
(5 – 4 dcr)
  Romania Mondiali 1990 - Ottavi di finale -   17’   22’
30-6-1990 Roma Italia   1 – 0   Irlanda Mondiali 1990 - Quarti di finale -   78’
17-10-1990 Dublino Irlanda   5 – 0   Turchia Qual. Euro 1992 3
14-11-1990 Dublino Irlanda   1 – 1   Inghilterra Qual. Euro 1992 -
27-3-1991 Londra Inghilterra   1 – 1   Irlanda Qual. Euro 1992 -   72’
1-5-1991 Dublino Irlanda   0 – 0   Polonia Qual. Euro 1992 -   68’
11-9-1991 Győr Ungheria   1 – 2   Irlanda Amichevole -   64’
13-11-1991 Istanbul Turchia   1 – 3   Irlanda Qual. Euro 1992 -
19-2-1992 Dublino Irlanda   0 – 1   Galles Amichevole -   55’
25-3-1992 Dublino Irlanda   2 – 1   Svizzera Amichevole 1   80’
29-4-1992 Dublino Irlanda   4 – 1   Stati Uniti Amichevole -   82’
26-5-1992 Dublino Irlanda   2 – 0   Albania Qual. Mondiali 1994 1   83’
4-6-1992 Foxborough Italia   2 – 0   Irlanda U.S. Cup -   79’
7-6-1992 Foxborough Portogallo   0 – 2   Irlanda U.S. Cup -   87’
9-9-1992 Dublino Irlanda   4 – 0   Lettonia Qual. Mondiali 1994 3
14-10-1992 Copenhagen Danimarca   0 – 0   Irlanda Qual. Mondiali 1994 -   72’
18-11-1992 Siviglia Spagna   0 – 0   Irlanda Qual. Mondiali 1994 -
28-4-1993 Dublino Irlanda   1 – 1   Danimarca Qual. Mondiali 1994 -   63’
26-5-1993 Tirana Albania   1 – 2   Irlanda Qual. Mondiali 1994 -   74’
9-6-1993 Riga Lettonia   0 – 2   Irlanda Qual. Mondiali 1994 1   80’
16-6-1993 Vilnius Lituania   0 – 1   Irlanda Qual. Mondiali 1994 -   77’
8-9-1993 Dublino Irlanda   2 – 0   Lituania Qual. Mondiali 1994 1
17-11-1993 Belfast Irlanda del Nord   1 – 1   Irlanda Qual. Mondiali 1994 -   81’
5-6-1994 Dublino Irlanda   1 – 3   Rep. Ceca Amichevole -   53’
18-6-1994 East Rutherford Italia   0 – 1   Irlanda Mondiali 1994 - 1º turno -   89’
24-6-1994 Orlando Messico   2 – 1   Irlanda Mondiali 1994 - 1º turno 1   67’
28-6-1994 East Rutherford Norvegia   0 – 0   Irlanda Mondiali 1994 - 1º turno -   66’
7-9-1994 Riga Lettonia   0 – 3   Irlanda Qual. Euro 1996 2
16-11-1994 Belfast Irlanda del Nord   0 – 4   Irlanda Qual. Euro 1996 1   80’
26-4-1995 Dublino Irlanda   1 – 0   Portogallo Qual. Euro 1996 -   84’
3-6-1995 Eschen Liechtenstein   0 – 0   Irlanda Qual. Euro 1996 -   67’
11-10-1995 Dublino Irlanda   2 – 1   Lettonia Qual. Euro 1996 2   78’
15-11-1995 Lisbona Portogallo   3 – 0   Irlanda Qual. Euro 1996 -
13-12-1995 Liverpool Irlanda   0 – 2   Paesi Bassi Qual. Euro 1996 -   73’
27-3-1996 Dublino Irlanda   0 – 2   Russia Amichevole -   62’
9-10-1996 Dublino Irlanda   3 – 0   Macedonia del Nord Qual. Mondiali 1998 -   82’
Totale Presenze 69 Reti (4º posto) 19[16]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Newport County: 1979-1980
Oxford United: 1985-1986
Liverpool: 1987-1988
Liverpool: 1988-1989
Liverpool: 1988, 1989

IndividualeModifica

1987-1988 (26 reti)

NoteModifica

  1. ^ a b John Aldridge, su sporting-heroes.net. URL consultato il 4 luglio 2011.
  2. ^ a b c John Aldridge History with Oxford United., su bbc.co.uk.
  3. ^ Aston Villa 2 – 2 Liverpool, su lfchistory.net. URL consultato il 4 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2010).
  4. ^ Liverpool 1 – 0 Southampton, su lfchistory.net. URL consultato il 4 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2007).
  5. ^ Liverpool 2 – 1 Nottingham Forest, su lfchistory.net. URL consultato il 4 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2010).
  6. ^ Liverpool 0 – 1 Wimbledon, su lfchistory.net. URL consultato il 4 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2010).
  7. ^ a b Liverpool Results 1988-89, Liverweb. URL consultato il 4 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2012).
  8. ^ Total goals scored per season by John Aldridge, su lfchistory.net. URL consultato il 4 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2006).
  9. ^ Tranmere 2 Wolves 1, Sporting Life, 3 maggio 1998. URL consultato il 1º giugno 2010.
  10. ^ Republic of Ireland 0 – 1 Wales, su SoccerScene.ie. URL consultato il 5 luglio 2011.
  11. ^ Republic of Ireland 4 – 0 Tunisia, su SoccerScene.ie. URL consultato il 5 luglio 2011.
  12. ^ Mexico 2 – 1 Republic of Ireland, su SoccerScene.ie. URL consultato il 5 luglio 2011.
  13. ^ Sport - Tranmere Rovers - News - John Aldridge: The Tranmere years, Liverpool Echo, 18 marzo 2001. URL consultato il 5 luglio 2011.
  14. ^ Geoff Brown, Aldridge resigns after Rovers collapse, in Independent (London), 18 marzo 2001. URL consultato il 5 luglio 2011.
  15. ^ John Aldridge wins Charity You're A Star, su RTÉ News, 14 agosto 2006. URL consultato il 5 luglio 2011.
  16. ^ Quarto per gol segnati a pari merito con Tony Cascarino e Don Givens

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN196925279 · ISNI (EN0000 0003 5726 5619 · LCCN (ENnb2011028721