John Calhoun

politico statunitense
John C. Calhoun
John C Calhoun by Mathew Brady, 1849.jpg

16º Segretario di Stato degli Stati Uniti d'America
Durata mandato 1º aprile 1844 - 10 marzo 1845
Predecessore Abel P. Upshur
Successore James Buchanan

Vicepresidente degli Stati Uniti
Durata mandato 4 marzo 1825 - 28 dicembre 1832
Presidente John Quincy Adams dal 1825 al 1829; Andrew Jackson dal 1829 al 1832
Predecessore Daniel D. Tompkins
Successore Martin Van Buren

10° Segretario alla Guerra degli Stati Uniti
Durata mandato 8 ottobre 1815 - 22 ottobre 1817
Predecessore John Armstrong Junior
Successore John Caldwell Calhoun

Dati generali
Partito politico Democratico

John Caldwell Calhoun (Abbeville, 18 marzo 1782Washington, 31 marzo 1850) è stato un politico statunitense, membro del Partito Democratico-Repubblicano.

Fu il Segretario alla Guerra durante la Presidenza di James Monroe nonché il 7º Vicepresidente degli Stati Uniti d'America nel corso della presidenza di John Quincy Adams prima e la presidenza di Andrew Jackson poi, dal 1825 fino al 1832, quando si dimise per entrare in Senato. Dopo George Clinton, è il secondo e ultimo caso di un vicepresidente che serva sotto più di un presidente.

Indice

BiografiaModifica

Nato in South Carolina, dopo l'approvazione nel 1832 da parte del Congresso americano di nuovi dazi nei confronti delle merci straniere egli si pose a capo di un sentimento di ribellione verso la politica protezionistica nazionale, tanto da proporre il concetto della "nullificazione": qualora il governo federale avesse imboccato direzioni politiche contrarie all'interesse dei singoli Stati, lo Stato che vedeva intaccati i propri interessi poteva nullificare, ossia non adottare, i provvedimenti contestati.

Autore della South Carolina Exposition nel 1828, divenne nel corso dei venti anni successivi il paladino degli Stati del Sud contro lo sconfinamento del governo federale. Solo dopo la sua morte furono pubblicate le opere maggiori: la Disquisizione e il Discorso sul governo e la Costituzione degli Stati Uniti. Nel saggio A Disquisition on Government del 1850, John C. Calhoun individua negli effetti del principio maggioritario semplice una vera piaga, destinata a minare ogni società democratica. E indica anche una soluzione: il principio della maggioranza concorrente, secondo il quale la ricerca del consenso sulle questioni cruciali deve tener conto dei grandi interessi del Paese.

L'autore avanza anche una teoria liberale della lotta di classe: la fonte dei privilegi ingiustificati va ricercata nei meccanismi del potere politico e non nel modo di produzione della ricchezza. I veri padroni sono coloro che dominano non i mezzi di produzione, ma l'apparato governativo.

OpereModifica

John C. Calhoun, Disquisizione sul governo, Liberilibri, Macerata 2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica