Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi John Crowley (disambigua).
John Crowley

John Crowley (Presque Isle, 1º dicembre 1942) è uno scrittore statunitense. Autore di complessi romanzi fantasy e di fantascienza, svolge una seconda carriera come scrittore e sceneggiatore di film documentari.

Indice

BiografiaModifica

Crowley cresciuto nel Vermont, nel Kentucky nordorientale e più a lungo nell'Indiana, dove frequentò liceo e università. Ha studiato alla Indiana University. Spostatosi a New York dopo gli studi accademici per poter girare film, trovò lavoro nei documentari - tipo di attività che ancora continua.

Ha pubblicato il suo primo romanzo (The Deep) nel 1975, e il suo 15º volume di fantasy (Endless Things) nel 2007.

Dal 1993 insegna composizione letteraria alla Yale University. Nel 1992 ha ricevuto il Premio della Letteratura assegnatogli dalla American Academy and Institute of Arts and Letters. Nel 2003 Crowley ha ricevuto in Italia il Premio Flaiano per il suo romanzo The Translator (La traduttrice).

Nel 1989 Crowley e sua moglie Laurie Block hanno fondato la Straight Ahead Pictures, una casa di produzione cinematografica (film, video, radio e internet) di argomenti sulla cultura e storia americane. Crowley scrive sceneggiature per film brevi e documentari, tra i quali numerosi documentari storici per la televisione nazionale; il suo lavoro in questo campo ha ottenuto diversi riconoscimenti e premi, con presentazioni ai festival cinematografici di New York e di Berlino, e molti altri.

La corrispondenza epistolare tra Crowley e il famoso critico letterario Harold Bloom, la loro mutua stima e passione per la letteratura creativa, portò Crowley ad accettare un posto di docenza alla Yale University nel 1993, dove insegna attualmente "narrativa utopistica" e sceneggiatura. Bloom annovera le opere principali di John Crowley nel suo Canone Occidentale della Letteratura.

OpereModifica

RomanziModifica

 
Grandi Libri del Mondo Occidentale (Great Books of the Western World) è un tentativo di presentare il Canone Occidentale in un'unica serie di 60 volumi

RaccontiModifica

  • Antiquities (1977)
  • Where Spirits Gat Them Home (1978, poi riveduto come Her Bounty to the Dead)
  • The Single Excursion of Caspar Last (1979, poi incorporato nei Great Work of Time)
  • The Reason for the Visit (1980)
  • The Green Child (1981)
  • Novelty (1983)
  • Snow (1985)
  • The Nightingale Sings at Night (1989)
  • Great Work of Time (romanzo breve, originalmente pubblicato in Novelty, 1989), Bantam, 1991
  • In Blue (1989)
  • Missolonghi 1824 (1990)
  • Exogamy (1993)
  • Gone (1996)
  • Lost and Abandoned (1997)
  • An Earthly Mother Sits and Sings (2000, pubblicato in edizione speciale da DreamHaven, illustrato da Charles Vess)
  • The War Between the Objects and the Subjects (2002)
  • The Girlhood of Shakespeare's Heroines (romanzo breve, 2002; edizione speciale della Subterranean Press, 2005)
  • Little Yeses, Little Nos (2005)
  • Conversation Hearts (romanzo breve), Subterranean Press, 2008

RaccolteModifica

  • Novelty Bantam (1989)[1]
  • Antiquities: Seven Stories, Incunabula (1993)[2]
  • Novelties and Souvenirs: Collected Short Fiction, Perennial (2004)[3]

OmnibusModifica

  • Beasts/Engine Summer/Little Big, QPBC (1991)
  • Three Novels (1994; poi pubblicate come Otherwise: Three Novels by John Crowley. Include The Deep, Beasts, Engine Summer).

SceneggiatureModifica

  • The World of Tomorrow (1984)
  • Fit: Episodes in the History of the Body (1990, con la moglie Laurie Block)

SaggiModifica

  • In Other Words, Subterranean Press (2007)

AudiobookModifica

  • Ægypt, Blackstone Audiobooks (2007; l'autore svolge una lettura integrale di The Solitudes)

AltroModifica

  • Snake's-Hands: The Fiction of John Crowley, curato da Alice K. Turner e Michael Andre-Driussi, Cosmos, 2003.

NoteModifica

  1. ^ Raccoglie The Nightingale Sings At Night, Great Work of Time, In Blue e l'inedita Novelty
  2. ^ comprende tutti i racconti non inclusi in Novelty
  3. ^ raccoglie tutta la narrativa breve del periodo, incluso Great Work of Time, eccetto The Girlhood of Shakespeare's Heroines

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85467356 · ISNI (EN0000 0001 1450 5243 · LCCN (ENn81024606 · GND (DE128680466 · BNF (FRcb118982361 (data) · NDL (ENJA00465113 · WorldCat Identities (ENn81-024606