Apri il menu principale
John Zachary DeLorean

John Zachary DeLorean (Detroit, 6 gennaio 1925Summit, 19 marzo 2005) è stato un imprenditore statunitense, di origine rumena fondatore della casa automobilistica DeLorean Motor Company.

Indice

BiografiaModifica

InfanziaModifica

John Zachary DeLorean nacque a Detroit, Michigan, primo di quattro figli di Zachary (Zaharia) e Kathryn (nata Pribak) DeLorean.[1]

Il padre era romeno, nato nel villaggio di Șugag, Distretto di Alba, dove lavorava in un mulino; Zachary emigrò negli USA a venti anni di età.[2] Passò per il Montana e a Gary (Indiana) prima di arrivare nel Michigan.[3] All'epoca nacque John e Zachary trovò impiego alla Ford Motor Company a Highland Park. Non conoscendo bene la lingua inglese ebbe mansioni umili. Occasionalmente lavorò anche come carpentiere extra lavoro.[3]

La madre di DeLorean era originaria dell'Impero austro-ungarico.[2][4] Fu occupata presso la Carboloy Products Division della General Electric quando John era bambino.[5] Lavorò in diversi posti per il bilancio familiare.[6] Ebbe una vita difficile con il marito violento e ogni tanto si recò dalla sorella con il bambino a Los Angeles, dove rimase anche un anno.[3]

I DeLorean divorziarono nel 1942. John vide poco suo padre che passò il resto della sua vita in un ospizio per alcolizzati.[7][8]

CarrieraModifica

John svolse un master alla Chrysler e, dopo un periodo da assicuratore, trovò un lavoro alla Packard, azienda nella quale contribuì alla progettazione della trasmissione "Ultramatic", nota per essere la prima con scatola in alluminio.

In seguito DeLorean approdò alla General Motors, chiamato da Semon Knudsen. In General Motors, DeLorean fu l'artefice del salvataggio del marchio Pontiac grazie ad un radicale cambio d'immagine ottenuto con la commercializzazione, avvenuta nel 1964, della G.T.O., che permise addirittura al marchio di raggiungere il terzo posto nella classifica di vendite.

Nel 1969, DeLorean passò a capo della Chevrolet, quadruplicandone in pochi anni i profitti. La carriera in General Motors di John DeLorean era ben avviata: nel 1973 divenne vicepresidente della divisione auto e camion leggeri per il Nord America. Tuttavia, divergenze con i vertici della casa americana obbligarono il tecnico di Detroit ad abbandonare la General Motors.

Nel 1975 fondò la DeLorean Motor Company (DMC), che si trasferì poco dopo da Detroit a Irvine, in California. La sua attività di imprenditore durò però molto poco: l'azienda produsse solo il modello DeLorean DMC-12 (divenuto famosa nella trilogia cinematografica Ritorno al futuro) e nel 1984 smise la produzione.

DeLorean nel frattempo aveva avuto diversi guai giudiziari per un'accusa di traffico di cocaina, da cui però venne assolto nell'agosto del 1984. Non sarebbe più rientrato nel settore automobilistico.

Si spense il 19 marzo 2005 per un ictus.

Film biograficoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Framing John DeLorean.

NoteModifica

  1. ^ John Z. DeLorean, Father of Glamour Car, Dies at 80, The New York Times, 21 marzo 2005. URL consultato il 6 maggio 2010.
  2. ^ a b Warren, Tamara, My John DeLorean Story, in Forbes, 21 ottobre 2011. URL consultato il 10 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2011).
  3. ^ a b c DeLorean e Schwarz,  p. 22
  4. ^ Kathryn DeLorean (Pribak), Geni.com. URL consultato il 24 marzo 2012.
  5. ^ Christopher Reed, Obituary: John DeLorean, in The Guardian, 21 marzo 2005. URL consultato il 23 giugno 2009.
  6. ^ DeLorean e Schwarz,  p. 23
  7. ^ DeLorean e Schwarz,  p. 29
  8. ^ Alex Oagana, John Zachary Delorean – the Detroit Dream Merchant, su Auto Evolution.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN94720895 · ISNI (EN0000 0001 0999 4994 · LCCN (ENn80012343 · GND (DE12099092X · BNF (FRcb12098455m (data)