Apri il menu principale

John Foot (Londra, 8 novembre 1964) è uno storico britannico specializzato in storia italiana.

Indice

BiografiaModifica

Laureatosi presso l'Università di Oxford in Scienze politiche, filosofia ed economia nel 1986, nel 1991 ha ottenuto un PhD presso l'Università di Cambridge con una tesi sui movimenti socialisti a Milano negli anni 1914-1921.

A partire dal 1989 fino al 1995 è stato docente associato presso l'università di Cambridge, tenendo seminari sulla storia italiana e francese del XX secolo.

In seguito, ha insegnato materie legate alla storia e alla politica europea (ed in particolare italiana) presso diverse prestigiose università inglesi, tra cui l'Università di Reading, la Keele University e la Università di Strathclyde.

Dal 1996 al 2000 ha lavorato presso il Dipartimento di Italiano dello University College of London (UCL), per poi diventare, fino al 2004, docente di storia italiana per il medesimo istituto.

Dal 1994 al 1997 è stato segretario della Association for the Study of Modern Italy, rimanendo nel comitato esecutivo fino al 1999.

Nel 1999 è stato insignito dall'università di Cambridge del Premio Dyos per la Storia Urbana (Dyos Prize in Urban History).

Oggi insegna Storia moderna italiana presso lo University College.

OpereModifica

Foot ha collaborato a numerose pubblicazioni, tra cui alcune per Feltrinelli e Il Saggiatore. Inoltre dal 2003 fa parte del comitato editoriale di Novecento, una rassegna di storia contemporanea a pubblicazione semestrale, edita dall'Istituto storico di Modena.

A partire dal 1992 ha tenuto cicli di conferenze presso prestigiose università italiane (Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, Università degli Studi "Gabriele d'Annunzio", IULM e Interaction Design Institute Ivrea), sui temi dei moti migratori post-bellici e delle evoluzioni urbanistiche delle città italiane, specialmente riguardo al caso di Milano. Oltre a questi temi principali, l'attività editoriale di Foot ha riguardato anche altri aspetti della cultura italiana, quali il periodo del boom economico, le prigioni belliche milanesi, il ruolo del capoluogo lombardo nel cinema e nei media, le stagioni terroristiche e, di recente, lo studio critico della storia del calcio italiano e delle sue influenze nella vita politica, sociale ed economica della nazione. Sull'onda del successo di quest'ultimo volume, è in preparazione uno studio analogo sul mondo del ciclismo.

Nel 2006 ha fatto parte della giuria del concorso La Città di Città, organizzato dalla Provincia di Milano, e nel 2007 è stato nella giuria del premio DH Lawrence organizzato dalla Provincia di Cagliari.

PubblicazioniModifica

Opere principaliModifica

  • Milan since the Miracle. City, Culture, Identity, Berg, Oxford, 2001.
uno studio sulla storia culturale di Milano a partire dagli anni cinquanta, incentrata sugli aspetti sociali ed economici.
  • Pero: Città di Immigrazione: 1950-1970, Comune di Pero, Pero, 2002
uno studio sui flussi migratori dell'hinterland milanese
  • Disastro! Disasters in Italy since 1860: Culture, Politics, Society, con John Dickie e Frank Snowden, St Martins/Palgrave, New York, 2002
una raccolta di saggi sui disastri naturali e non della storia italiana, che tratta anche in parte le vicende terroristiche degli Anni di piombo
  • Milano dopo il miracolo. Biografia di una città, Feltrinelli, Milano, 2003.
una edizione tradotta ed ampliata di Milan since the Miracle
  • Modern Italy, Macmillan/Palgrave, Londra e New York, 2003
un testo che compie un'analisi tematica di alcuni aspetti della storia italiana, considerato uno dei testi base per lo studio della storia italiana nel mondo anglofono
  • Italian Cityscapes: Culture and Urban Change in Italy from the 1950s to the Present Day, con Robert Lumley, Exeter University Press, 2004.
  • Calcio. A History of Italian Football 4th Estate, 2006
un corposo saggio di storia critica del calcio in Italia, che analizza le vicende dello sport e i suoi influssi nei diversi aspetti della storia nazionale. Le diverse edizioni contengono aggiornamenti agli scandali di calciopoli e ai successi dei Mondiali di calcio 2006. È stato pubblicato in forma ampliata e localizzata in Italia e negli USA rispettivamente coi titoli
  • Calcio. 1898-2007. Storia dello sport che ha fatto l'Italia, Rizzoli, Milano, 2007.
  • Winning at all costs. A History of Triumph, Tragedy and Corruption in Italian Soccer Nation Books, New York, 2007.

Altre pubblicazioni e saggiModifica

  • The Logic of Contradiction. Migration Controls in Italy and France, 1980-1993, in Migration and European Integration. The Dynamics of Inclusion and Exclusion, Pinter, London, 1995
  • The Left Opposition and the Crisis. Rifondazione Comunista and La Rete: 1989-1994, in The New Italian Republic: from the fall of the Berlin Wall to Berlusconi, Routledge, London, 1996
  • Il boom dal basso: famiglia, trasformazione sociale, lavoro, tempo libero e sviluppo alla Bovisa e Comasina (Milano), 1950-1970, in Tra fabbrica e società. Mondi operai nell'Italia del Novecento Annali Feltrinelli XXX, 1997, Feltrinelli, Milano
  • Encyclopedia of Italian Culture, a cura di G. Moliterno, Routledge, London, 2000 (voci su Urban planning, Economic Miracle, Housing Policy).
  • La gente e il buon costume: Luchino Visconti's Rocco e i suoi fratelli, Censorship and the Left in Italy, 1960-1961, in Reflexivity. Critical themes in the Italian Cultural Tradition. Essays by members of the Department of Italian at University College London, Ravenna Longo, 2000
  • Popolazioni in movimento dalla città industriale alla regione postindustriale, in CGiL Lombardia, Work and Time; Lavoro e Tempo, Cd-Rom, Milan, 2000.
  • La strage e la città. Milano e Piazza Fontana, 1969-1999, in La memoria contesa. Studi sulla comunicazione sociale del passato, FrancoAngeli, Milan, 2001
  • The Creation of a ‘Dangerous Place'. San Salvario, Turin, 1990-1999, in The Mediterranean Passage. Migration and New Cultural Encounters in Southern Europe, Liverpool, Liverpool University Press, 2001
  • Memoria e Funerali. Da Piazza Fontana a Enrico Baj, 1969-2000, Il Mulino, 2002
  • Popolazioni in movimento dalla città industriale alla regione postindustriale, in Lavorare in Lombardia. Mutamenti strutturali e nuovi obiettivi di sviluppo, Milan, FrancoAngeli, 2002
  • voce Milano su Encyclopedia of Modern Europe. Europe 1789-1914, a cura di John Merriman and Jay Winter, Charles Scribner's Sons, 2006.
  • Mapping Diversity in Milan. Historical Approaches to Urban Immigration, FEEM working paper, 110/06, August 2006.
  • voce Southern Italian Immigrant Workers in Northern Italy: 1945-1975, in European Encyclopedia of Migration, Verlag Ferdinand Schoeningh
  • Le elezioni italiane viste dall'Inghilterra, in L'Italia a metà. Dentro il voto del paese diviso, a cura di Renato Mannheimer e Paolo Natale, Cairo editore, Milan, 2006
  • Divided Memories in Italy. Stories from the Twentieth and Twenty-first Centuries, in Hannes Obermair, Sabrina Michielli (a cura di), Erinnerungskulturen des 20. Jahrhunderts im Vergleich – Culture della memoria del Novecento al confronto (Hefte zur Bozner Stadtgeschichte/Quaderni di storia cittadina 7), Bolzano, Città di Bolzano, 2014, ISBN 978-88-907060-9-7, pp. 172–188

Video e documentariModifica

  • Ringhiera. Story of a House (Ringhiera. Storia di una casa), con Dan Sayer. Documentario, 2004, 53 minuti. Candidato al Filmmaker international documentary film festival a Milano nel 2004
  • City of immigration. Pero, 20 minuti, 2005
  • Memory and Place. Milan (Bovisa). 2003 (con Dan Sayer). Documentario per la Oral History Conference a Washington, Ottobre 2003, 23 minuti
Controllo di autoritàVIAF (EN238714 · ISNI (EN0000 0001 2117 4884 · SBN IT\ICCU\LO1V\186037 · LCCN (ENn2001034402 · BNF (FRcb144881933 (data) · WorldCat Identities (ENn2001-034402