Apri il menu principale

John Guidetti

calciatore svedese
John Guidetti
Oscar Hiljemark and John Guidetti in June 2015.jpg
Guidetti celebra la vittoria dell'Europeo U-21 2015
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 185 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Alavés
Carriera
Giovanili
1998-2002Brommapojkarna
2002-2003non conosciuta Impala Black Stars Kibera[1]
2003-2004Mathare Utd
2004-2005non conosciuta Ligi Ndogo
2006-2008Brommapojkarna
2008-2010Manchester City
Squadre di club1
2008Brommapojkarna2 (0)
2008-2010Manchester City0 (0)
2010Brommapojkarna8 (3)
2010-2011Burnley5 (1)
2011-2012Feyenoord23 (20)
2012-2014Manchester City0 (0)
2014Stoke City6 (0)
2014-2015Celtic24 (8)
2015-2018Celta Vigo66 (11)
2018-Alavés43 (6)
Nazionale
2006-2007Svezia Svezia U-169 (4)
2007-2009Svezia Svezia U-1710 (8)
2009Svezia Svezia U-182 (1)
2009-2010Svezia Svezia U-1914 (14)
2010-2015Svezia Svezia U-2123 (12)
2012-Svezia Svezia28 (3)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Repubblica Ceca 2015
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 novembre 2019

John Alberto Fernando Andres Luigi Olof Guidetti, meglio noto come John Guidetti (Stoccolma, 15 aprile 1992), è un calciatore svedese, attaccante dell'Alavés e della nazionale svedese.

Nel 2012 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1991 stilata da Don Balón.[2]

BiografiaModifica

Nato a Stoccolma da genitori entrambi svedesi. Mentre la parte materna è completamente svedese originaria della regione dello Svealand, la parte paterna ha in più anche parziali origini sia italiane, sia brasiliane, oltre che svedesi. Infatti il nonno paterno di John era italiano mentre la nonna paterna era per metà svedese e per metà brasiliana. Il padre inoltre è un ex nazionale svedese di rugby. John è però cresciuto anche in Kenya dove ha vissuto per 5 anni: dai 3 ai 6 anni e dai 10 ai 12.[3]

Caratteristiche tecnicheModifica

Centravanti forte fisicamente[4][5] e dal forte carisma,[4] intorno ai primi anni duemiladieci era considerato un giovane promettente,[4][6][7] ma ad oggi non ha reso quanto gli si chiedeva.[4] Calciatore talentuoso,[8][9][10][11] è già stato paragonato a Zlatan Ibrahimović, di cui in molti vi vedono l'erede.[12]

Destro di piede, ha un tiro potente e preciso anche di sinistro,[5] si distingue per essere un abile rigorista - definito anche come uno specialista -, un buon tiratore dei calci piazzati[8] e per il suo carisma che lo rende un elemento chiave dello spogliatoio. Dall'ottimo dribbling, nonostante l'altezza, 185 centimetri, ha una buona velocità palla al piede.[13] Inoltre, ha inventato un nuovo tipo di dribbling, il Guidetti Flick.[14]

CarrieraModifica

ClubModifica

Gli iniziModifica

Sin dall'età di 6 anni ha fatto parte delle giovanili del Brommapojkarna, prima di trasferirsi in Kenya dove il padre Mike lavorava ad un progetto scolastico. In Kenya, Guidetti cerca una squadra per giocare a calcio, trovandola nella baraccopoli di Kibera e andando a giocare nell'Impala Black Stars Kibera.[1] In Kenya, Guidetti gioca spesso a piedi scalzi, perché giocando senza scarpe «i piedi si rinforzano».[1] Rientrato in Svezia dopo alcuni anni trascorsi nel paese africano, ha continuato a far parte del vivaio del Brommapojkarna,[1] con cui ha debuttato anche in prima squadra. Successivamente, su consiglio del tecnico svedese Sven-Göran Eriksson,[1][15] viene acquistato dal Manchester City, che per un periodo lo lascia comunque in prestito al club di origine. Tra il novembre 2010 e il successivo gennaio, gioca per il Burnley sempre a titolo temporaneo.

FeyenoordModifica

Nell'agosto 2011 viene ceduto in prestito agli olandesi del Feyenoord.[16] Debutta alla quinta giornata l'11 settembre subentrando a Guyon Fernandez al minuto 61 e segnando su rigore il terzo gol nella vittoria per 1-3 contro il NAC Breda.[17] Si ripete la settimana successiva nel 4-0 contro il De Graafschap[18] e segna la sua prima doppietta in Feyenoord-VVV-Venlo 4-0.[19] Il 18 dicembre mette a segno una tripletta nel 3-2 contro il Twente.[20] Realizza altre due triplette nel 4-2 interno contro l'Ajax il 29 gennaio 2012[21] e il 12 febbraio nel 3-1 al Vitesse Arnhem.

Apprezzato anche dalla critica,[1] termina l'esperienza olandese con 20 gol segnati in 23 partite di Eredivisie.

Manchester City e prestiti a Stoke City e CelticModifica

 
Guidetti nel 2013

Nell'estate del 2012 fa ritorno al Manchester City. La sua stagione è però condizionata da un virus al sistema nervoso che lo tiene lontano dai campi per ben 9 mesi. Al rientro dall'infortunio viene accasato alla squadra riserve dei Citizens, con la quale disputa la seconda parte di stagione, senza mai debuttare in prima squadra.[22]

Il 14 gennaio 2014 passa in prestito allo Stoke City. Debutta quattro giorni dopo, con la maglia numero 23, nella sfida di campionato persa per 0-1 contro il Crystal Palace, subentrando al compagno Jonathan Walters. Al termine della stagione fa ritorno al Manchester City.

Il 2 settembre 2014 si trasferisce al Celtic con la formula del prestito; per una formalità (il prestito è stato registrato in ritardo) potrà giocare in Europa League solo a partire dai sedicesimi di finale.[3] Il 1º luglio 2015 scade il suo contratto con il Manchester City ed il giocatore rimane quindi svincolato.

Celta VigoModifica

 
Guidetti con la maglia del Celta Vigo durante una partita di Europa League

L'11 luglio 2015 firma un contratto di cinque anni con gli spagnoli del Celta Vigo.[23] Il 23 settembre seguente, alla sua quinta presenza, subentrando all'80' al posto di Iago Aspas, tre minuti più tardi firma il definitivo 4-1 del Celta Vigo sul Barcellona, segnando il suo primo gol con la nuova maglia.[24] Il 2 dicembre 2015, subentrato nella ripresa a Iago Aspas nella sfida di Coppa del Re contro l'Almería, al 74' realizza il gol dell'1-3 finale.[25] Il 7 gennaio 2016 mette a segno la sua prima doppietta con i colori del Celta Vigo, nella sfida di Coppa del Re vinta per 3-0 contro il Cadice, giocando per la prima volta dal suo arrivo al club iberico gli interi 90 minuti.[26] A fine stagione, oltre a contribuire a portare il Celta Vigo alla qualificazione in Europa League, si aggiudica il suo primo titolo di capocannoniere, realizzando 5 reti nella Coppa del Re (titolo condiviso con Luis Suárez, Lionel Messi, Munir e Álvaro Negredo).

Sigla il suo primo gol stagionale per la stagione 2016-2017 nella seconda giornata di Europa League, contribuendo alla vittoria per 2-0 del suo team sui greci del Panathīnaïkos.[27] Il 6 novembre realizza il suo primo centro in campionato, nel match contro il Valencia (terminato 2-1 a favore del Celta, con i gol di Roncaglia, Parejo e appunto Guidetti).[28] Il 13 aprile sigla il gol del definitivo 3-2 per il Celta nella gara di andata dei quarti di finale di Europa League, match disputato contro il Genk.[29]

AlavésModifica

L'8 gennaio 2018 viene ceduto in prestito fino al termine della stagione all'Alavés.[30] Il 29 maggio viene acquistato a titolo definitivo, firmando un quadriennale.[31]

NazionaleModifica

Già membro delle Nazionali giovanili minori, ha debuttato in Under-21 il 4 giugno 2010 nella vittoria esterna in Israele (0-1). Un anno dopo, sempre a giugno, ha segnato il suo primo gol in Under-21 contro la Serbia.

Il 29 febbraio 2012, complice la prolifica stagione al Feyenoord, debutta in nazionale maggiore nell'amichevole vinta per 1-3 contro la Croazia, subentrando al compagno Johan Elmander all'inizio della ripresa e andando a formare così la coppia d'attacco con Zlatan Ibrahimović. Non ha potuto partecipare agli Europei 2012 di Polonia e Ucraina poiché messo fuori causa da un virus.[32]

Dal 14 ottobre 2014 è solito esultare con un saluto militare. La motivazione di questo gesto risale al match Svezia-Francia Under-21, incontro decisivo per accedere agli Europei 2015 di categoria: all'87' minuto il francese Layvin Kurzawa festeggiò il gol della temporanea qualificazione andando a celebrare provocatoriamente in faccia a Guidetti con un saluto militare. Un minuto dopo la Svezia ribaltò la situazione, e Guidetti esultò davanti a Kurzawa nello stesso modo.[33] Gli svedesi si qualificarono ai danni dei francesi.

Nel 2015 ha partecipato così agli Europei Under-21, vinti proprio dagli svedesi. Nel corso della manifestazione, Guidetti ha segnato nella fase a gironi contro gli azzurrini (Italia-Svezia 1-2) e nella semifinale contro la Danimarca (vinta per 4-1), oltre ad aver realizzato il suo penalty nella serie dei calci di rigore in finale contro il Portogallo. Tutta la squadra e lo staff ha festeggiato il titolo con quel gesto che Guidetti aveva beffardamente rivolto a Kurzawa pochi mesi prima.[34]

Gioca il suo primo match da titolare con la Nazionale maggiore il 12 ottobre 2016, nella partita in trasferta contro il Liechtenstein, occasione in cui Guidetti disputa anche la sua prima intera partita in nazionale (succederà una seconda volta il 5 maggio 2016, contro la Slovenia). Va a segno per la prima volta il 30 maggio 2016, contro il Galles.[35] Viene convocato per gli Europei 2016.[36] Al 15 novembre 2016 risale la sua ultima partita in Nazionale, prima di essere escluso dalle liste di convocati per i suoi scarsi rendimenti.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 12 novembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008   Brommapojkarna S 2 0 CS 0 0 - - - - - - 2 0
2008-2009   Manchester City PL 0 0 FACup+CdL 0+0 0 CU 0 0 - - - 0 0
2009-apr. 2010 PL 0 0 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 0 0
apr.-giu. 2010   Brommapojkarna S 8 3 CS 0 0 - - - - - - 8 3
Totale Brommapojkarna 10 3 - - - - - - 10 3
ago.-nov. 2010   Manchester City PL 0 0 FACup+CdL 0+1 0 UEL 0 0 - - - 1 0
nov. 2010-gen. 2011   Burnley FLC 5 1 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 5 1
gen.-giu. 2011   Manchester City PL 0 0 FACup+CdL 0+0 0 UEL 0 0 - - - 0 0
2011-2012   Feyenoord ED 23 20 CO 0 0 - - - - - - 23 20
2012-2013   Manchester City PL 0 0 FACup+CdL 0+0 0 UCL 0 0 CS 0 0 0 0
2013-gen. 2014 PL 0 0 FACup+CdL 0+0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
Totale Manchester City - - 1 0 - - - - 1 0
gen.-giu. 2014   Stoke City PL 6 0 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 6 0
2014-2015   Celtic SP 24 8 CS+CdL 5+4 2+4 UCL+UEL 0+2 0+1 - - - 35 15
2015-2016   Celta Vigo PD 35 7 CR 8 5 - - - - - - 43 12
2016-2017 PD 23 4 CR 6 1 UEL 13 4 - - - 40 8
2017-gen. 2018 PD 8 0 CR 2 1 - - - - - - 10 1
Totale Celta Vigo 66 11 16 7 13 4 - - 95 22
gen.-giu. 2018   Alavés PD 17 3 CR 2 0 - - - - - - 19 3
2018-2019 PD 22 3 CR 1 0 - - - - - - 24 3
2019-2020 PD 5 0 CR 0 0 - - - - - - 5 0
Totale Alaves 43 6 3 0 0 0 - - 46 6
Totale carriera 180 49 29 13 15 5 - - 223 67

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Svezia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-2-2012 Zagabria Croazia   1 – 3   Svezia Amichevole -   46’
18-11-2014 Marsiglia Francia   1 – 0   Svezia Amichevole -   67’
9-10-2015 Vaduz Liechtenstein   0 – 2   Svezia Qual. Euro 2016 -   62’
12-10-2015 Solna Svezia   2 – 0   Moldavia Qual. Euro 2016 -
14-11-2015 Solna Svezia   2 – 1   Danimarca Qual. Euro 2016 -   82’
24-3-2016 Adalia Turchia   2 – 1   Svezia Amichevole -   62’
29-3-2016 Solna Svezia   1 – 1   Rep. Ceca Amichevole -   46’
30-5-2016 Malmö Svezia   0 – 0   Slovenia Amichevole -
5-6-2016 Solna Svezia   3 – 0   Galles Amichevole 1   76’
13-6-2016 Saint-Denis Irlanda   1 – 1   Svezia Euro 2016 - 1º turno -   59’
17-6-2016 Tolosa Italia   1 – 0   Svezia Euro 2016 - 1º turno -   85’
22-6-2016 Nizza Svezia   0 – 1   Belgio Euro 2016 - 1º turno -   63’
6-9-2016 Solna Svezia   1 – 1   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -   64’
7-10-2016 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 1   Svezia Qual. Mondiali 2018 -   71’
10-10-2016 Solna Svezia   3 – 0   Bulgaria Qual. Mondiali 2018 -   85’
11-11-2016 Saint-Denis Francia   2 – 1   Svezia Qual. Mondiali 2018 -   73’
15-11-2016 Budapest Ungheria   0 – 2   Svezia Amichevole -   74’
9-6-2017 Solna Svezia   2 – 1   Francia Qual. Mondiali 2018 -   89’
13-6-2017 Oslo Norvegia   1 – 1   Svezia Amichevole -   69’
27-3-2018 Craiova Romania   1 – 0   Svezia Amichevole -   87’
23-6-2018 Soči Germania   2 – 1   Svezia Mondiali 2018 - 1º turno -   78’
7-7-2018 Samara Svezia   0 – 2   Inghilterra Mondiali 2018 - Quarti di finale -   65’   88’
6-9-2018 Praga Austria   2 – 0   Svezia Amichevole -   46’
11-10-2018 Kaliningrad Russia   0 – 0   Svezia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   71’
16-10-2018 Solna Svezia   1 – 1   Slovacchia Amichevole 1
20-11-2018 Solna Svezia   2 – 0   Russia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   89’
7-6-2019 Solna Svezia   3 – 0   Malta Qual. Euro 2020 -   85’
18-11-2019 Solna Svezia   3 – 0   Fær Øer Qual. Euro 2020 1   65’
Totale Presenze 28 Reti 3

PalmarèsModifica

NazionaleModifica

Svezia 2015

IndividualeModifica

  • Scottish Premiership Player of the Month: 1
Ottobre 2014
2015-2016 (5 gol, a pari merito con Luis Suárez, Lionel Messi, Munir e Álvaro Negredo)

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Sujay Dutt, Guidetti non smette di stupire, in UEFA.com, 31 gennaio 2012. URL consultato il 5 agosto 2016.
  2. ^ 101 prospetti per il futuro. Ecco la lista di Don Balon, Tuttomercatoweb.com, 13 novembre 2012. URL consultato il 13 novembre 2012.
  3. ^ a b l.b., Dribblava elefanti, è tornato a segnare: Guidetti spaventa, in La Gazzetta dello Sport, 16 dicembre 2014, p. 18.
  4. ^ a b c d Luca Valdiserri, Euro Under 21, l’Italia ci riprova dopo 11 anni Tutte le avversarie (e i loro campioni futuri), in Il Corriere della Sera. URL consultato il 24 settembre 2015.
  5. ^ a b Fabrizio Turco, Torino, idea Guidetti per rinforzare l’attacco, in La Gazzetta dello Sport, 3 luglio 2015. URL consultato il 24 settembre 2015.
  6. ^ Donato Martucci, Napoli, Fideleff va al Parma Si propone il giovane Guidetti, in Corriere del Mezzogiorno, 12 luglio 2012. URL consultato il 24 settembre 2015.
  7. ^ Da Aebi (classe 1892) a Balotelli&co: la lunga corsa (in campo) dei calciatori 2g, in Lacittanuova.milano.corriere.it, 20 giugno 2012. URL consultato il 24 settembre 2015.
  8. ^ a b Francesco Saviero Intorcia, Under 21: Guidetti 'mille culture', lo svedese che ha steso l'Italia, in La Repubblica, 19 giugno 2015. URL consultato il 24 settembre 2015.
  9. ^ Luca Bianchin e Vincenzo D'Angelo, Guidetti, Kane Jojic e Co.: ecco la lista dei giovani talenti europei, in La Gazzetta dello Sport, 17 giugno 2015. URL consultato il 24 settembre 2015.
  10. ^ Francesco Saverio Intorcia, Under 21, la missione è doppia. Europeo e il pass per Rio, in La Repubblica, 17 giugno 2015. URL consultato il 24 settembre 2015.
  11. ^ Olympia spaventa la Lazio (ma poi ritorna), in Il Corriere della Sera, 19 luglio 2012. URL consultato il 24 settembre 2015.
  12. ^ Svezia: Ibrahimovic agli Europei, in Il Corriere della Sera, 15 maggio 2012. URL consultato il 24 settembre 2015.
  13. ^ Identikit di … John Guidetti del Feyenoord, Iamnaples.it, 27 marzo 2012. URL consultato il 2 settembre 2012.
  14. ^ (EN) Guidetti Flick Up
  15. ^ Filippo Maria Ricci, GUIDETTI, SVEDESE CON RADICI ITALIANE POTREBBE FAR COMODO A PRANDELLI, in La Gazzetta dello Sport, 15 febbraio 2012. URL consultato il 24 settembre 2015.
  16. ^ Guidetti loaned to Feyenoord mcfc.co.uk
  17. ^ NAC 1-3 Feyenoord, Soccerway.com, 11 settembre 2011. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  18. ^ Feyenoord 4-0 De Graafschap, Soccerway.com, 17 settembre 2011. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  19. ^ Feyenoord 4-0 Venlo, Soccerway.com, 16 ottobre 2011. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  20. ^ Feyenoord 3-2 Twente, Soccerway.com, 18 dicembre 2011. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  21. ^ Feyenoord 4-2 Ajax, Soccerway.com, 29 gennaio 2012. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  22. ^ Inter, spunta Guidetti del Manchester City, in La Gazzetta dello Sport, 20 dicembre 2013. URL consultato il 24 settembre 2015.
  23. ^ Guidetti-Celta Vigo: è ufficiale, in La Gazzetta dello Sport, 11 luglio 2015. URL consultato il 24 settembre 2015.
  24. ^ Adriano Seu, Liga, il Barcellona crolla a Vigo. Real Madrid primo col Celta, in La Gazzetta dello Sport, 23 settembre 2015. URL consultato il 24 settembre 2015.
  25. ^ Almeria 1-3 Celta Vigo, Soccerway.com, 2 dicembre 2015. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  26. ^ (ES) Celta Vigo too strong for third-tier Cádiz, in AS, 6 gennaio 2016. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  27. ^ (NL) Cookies op AD.nl | AD.nl, su www.ad.nl. URL consultato il 14 aprile 2017.
  28. ^ Live Sports Video Highlights & Goals - Sporttube.com, su www.sporttube.com. URL consultato il 14 aprile 2017.
  29. ^ Raffaele Cautiero, Europa League, Celta Vigo - Genk 3-2, i galiziani si aggiudicano il primo round, in VAVEL.com. URL consultato il 14 aprile 2017.
  30. ^ El Deportivo Alavés incorpora a John Guidetti deportivoalaves.com
  31. ^ John Guidetti, albiazul hasta 2022 deportivoalaves.com
  32. ^ Guidetti-comeback i oktober, Sverigesradio.se, 18 settembre 2012. URL consultato il 5 luglio 2015.
  33. ^ The salute of a moron: Kurzawa must grow up fast after Sweden humiliation, Theguardian.com, 18 ottobre 2014. URL consultato il 5 luglio 2015.
  34. ^ Sweden troll Layvin Kurzawa again with infamous salute celebration, Eurosport.com, 1º luglio 2015. URL consultato il 5 luglio 2015.
  35. ^ (EN) Rob Smyth, Sweden 3-0 Wales: pre-Euro 2016 international friendly – as it happened, in The Guardian, 5 giugno 2016. URL consultato il 14 aprile 2017.
  36. ^ EM-truppen uttagen, su svenskfotboll.se, 11 maggio 2016. URL consultato l'11 maggio 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica