John Murray, III duca di Atholl

politico scozzese
John Murray, III duca di Atholl
Duca di Atholl
In carica 1764 –
1774
Predecessore James Murray, II duca di Atholl
Successore John Murray, IV duca di Atholl
Nascita 6 maggio 1729
Morte Perth, 5 novembre 1774
Sepoltura Dunkeld
Dinastia Murray
Padre Lord George Murray
Madre Lady Amelia Murray
Consorte Lady Charlotte Murray

John Murray, III duca di Atholl (6 maggio 1729Perth, 5 novembre 1774), è stato un politico scozzese.

Blasone

BiografiaModifica

Era il figlio maggiore di Lord George Murray, quinto figlio di John Murray, I duca di Atholl, e di Lady Charlotte Murray, figlia ed erede di James Murray, II duca di Atholl.

CarrieraModifica

Fu un deputato per Perthshire (1761-1764). L'8 gennaio 1764, lo zio e il suocero, il II duca di Atholl morì. Egli avrebbe dovuto essere erede del ducato, ma non fu ammissibile in quanto suo padre aveva combattuto nella rivolta giacobita del 1745.

Tuttavia, il 7 febbraio 1764, la Camera dei lord considerò Murray come il legittimo erede al titolo di suo zio e gli succedette come terzo duca di Atholl. Venne eletto, nel 1766, pari di Scozia. Fu Gran Maestro della Antient Grand Lodge of England dal 1771 fino al 1774, e Gran Maestro della Gran Loggia di Scozia (1773-1774).

MatrimonioModifica

Il 23 ottobre 1753 sposò, a Dunkeld, sua cugina Lady Charlotte, figlia di James Murray, II duca di Atholl. Ebbero nove figli:

  • Lady Charlotte Murray (1754-1808)
  • John Murray, IV duca di Atholl (1755-1830)
  • Lord George Murray (1761-1803)
  • Lord William Murray (1762-1796)
  • Lady Amelia Murray (1763-1818)
  • Lady Jane Murray (1764-1846)
  • Lord Henry Murray (1767-1805)
  • Lady Mary Murray (1769-1814)
  • Lord Charles Murray-Aynsley (1771-1808)

MorteModifica

Morì nel novembre del 1774, a 45 anni, dopo essere annegato nel fiume Tay in un accesso di delirio e fu sepolto a Dunkeld.

OnorificenzeModifica

Collegamenti esterniModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Cardo
Controllo di autoritàVIAF (EN58938134 · ISNI (EN0000 0000 4958 7181 · LCCN (ENnr91029412 · WorldCat Identities (ENnr91-029412