John Titor è il nome utilizzato, fra il 2000 e il 2001, da un utente (o più utenti) di vari forum ad accesso libero, auto-dichiaratosi un soldato reclutato in un progetto governativo di viaggi nel tempo proveniente dall'anno 2036.[1]

Nei suoi post Titor ha dichiarato di essere stato inviato indietro nel tempo per recuperare da suo nonno ingegnere un esemplare di IBM 5100. Si sarebbe poi "fermato" per fare visita alla sua famiglia e al suo "" più giovane, negli anni a cavallo fra il XX e il XXI secolo.[2][3] Titor ha inoltre predetto numerosi eventi (alcuni in forma vaga, altri in maniera molto più precisa) che avrebbero avuto luogo a partire dal 2004, fra cui una guerra civile negli Stati Uniti d'America che avrebbe dovuto avere inizio nel 2005, una guerra atomica che avrebbe dovuto porre fine nel 2015 all'attuale società, la scoperta delle "microsingolarità" (dei mini-buchi neri, il cui sfruttamento avrebbe permesso i viaggi nel tempo) e la conferma della validità della teoria quantistica dei molti mondi.[4]

La storia di John Titor è diventata con il tempo una leggenda metropolitana piuttosto conosciuta sul web, successivamente discussa anche sui media tradizionali.

Gli esperti[Quali esperti?] sono concordi nell'affermare[In quali pubblicazioni?] che non si trattasse che di uno o più abili pirati informatici; in particolare, varie ricerche hanno accertato che nessun John Titor sia mai nato a Tampa, 1998 (come egli invece aveva dichiarato), né che vi sia mai esistita una famiglia Titor con quei riferimenti anagrafici.[5][6]

Indice

OriginiModifica

Il primo post attribuibile a Titor, con il nickname di TimeTravel_0, apparve il 2 novembre 2000 sul forum del Time Travel Institute (un gruppo di appassionati sul tema dei viaggi temporali). I post sono proseguiti per circa cinque mesi, fino all'ultimo datato 24 marzo 2001.[3] Il nome John Titor non fu usato dall'utente fino al gennaio 2001, quando TimeTravel_0 iniziò a postare anche sul forum della trasmissione radiofonica Coast to Coast AM, dedicata ai temi pseudoscientifici.[7] Parte dei suoi post originali sono andati perduti, mentre altri sono stati salvati e poi ricopiati su altri siti.[8]

Titor ha affermato di essere nato in Florida nel 1998 e di provenire dall'anno 2036. Soldato reclutato per un progetto di viaggi nel tempo, è stato inviato nel passato, precisamente nel 1975, per recuperare un esemplare del primo personal computer commercializzato dall'IBM, l'IBM 5100, il quale conterrebbe la soluzione per risolvere un bug di UNIX. Pare che questo bug sia relativo a un difetto conosciuto già oggi: le macchine con architettura a 32 bit e un sistema UNIX potrebbero funzionare solo fino al 2038, visto che il 19 gennaio 2038 la variabile usata nei sistemi UNIX per rappresentare la data supererà i 32 bit di lunghezza provocando un cosiddetto overflow (si veda a tale proposito la voce "Bug dell'anno 2038"). Titor ha tuttavia rigettato l'ipotesi, sostenendo che il computer serviva per tradurre i linguaggi dei sistemi IBM con UNIX.

Il sedicente viaggiatore del tempo ha anche affermato di avere visitato la propria famiglia nel 2000 e di aver visto sé stesso da bambino. Ha dichiarato inoltre di aver rivelato la sua origine per verificare le reazioni delle persone.

Titor era ben disposto a partecipare a delle discussioni durante il suo soggiorno nel nostro tempo. Molti trovano che l'aspetto provocatorio della storia di Titor sia nel fatto che essa è accompagnata da ben descritte teorie sul viaggio nel tempo, insieme alle domande sull'impatto filosofico che ha avuto l'invenzione della macchina del tempo nella sua società.

Le teorie riportate da Titor sarebbero state supportate da diverse prove e anche da schemi e fotografie della sua "macchina", oltre che da una foto che mostra un raggio laser curvato dallo spostamento temporale al di fuori della "distanza verticale di sicurezza" del veicolo. Tuttavia si ritiene che si tratti di foto contraffatte. Inoltre una gravità del tipo descritto da Titor avrebbe fatto piegare il laser fino a farlo passare attraverso la porta anteriore destra mediante la finestra, a differenza di quanto si vedrebbe nella foto.

Titor ha affermato che la sua macchina "C204" fu creata dalla General Electric. Titor afferma di averla trasportata su un'automobile normale (una Chevrolet Corvette convertibile del 1966). Ha sostenuto che l'opinione pubblica della sua epoca è completamente consapevole della possibilità di viaggiare nel tempo, anche se gli scettici non ci credono ancora.

Vi sarebbero forti similitudini con la trama dei film della serie Ritorno al futuro, a cominciare dal fatto che la macchina del tempo era installata su un'autovettura sportiva (una De Lorean nel film, una Corvette in questo caso).

Il 24 marzo 2001 Titor annunciò che sarebbe ritornato nel proprio tempo e non è più riapparso su internet. Secondo la sedicente madre di Titor (che si sarebbe presentata sul forum dopo la scomparsa del figlio), esisterebbe un video della sua macchina del tempo mentre scompare, ma questo non è stato mai reso pubblico o sottoposto all'esame di parti neutrali. Titor ha affermato di essersi spostato su un "Chevy Truck" per il suo ritorno al futuro. Le prove fotografiche che sembrerebbero essere state portate a riprova mostrano un veicolo Chevrolet Suburban 4x4 che Titor avrebbe preso durante il suo soggiorno presso i genitori.

Sebbene le indagini sulle affermazioni di Titor siano praticamente impossibili a causa della natura stessa delle sue affermazioni (non verificabili), esse hanno avuto un grande effetto suggestivo sulle persone che le hanno lette. Tutt'oggi esistono gruppi su internet che cercano di localizzare gli autori dei messaggi di Titor. Alcuni usano tattiche intimidatorie; altri espongono i difetti delle prove fotografiche o delle argomentazioni logiche di Titor. D'altra parte vi sono anche persone che credono nelle parole di Titor e che studiano le informazioni e le predizioni formulate da Titor:

  1. Titor ha fornito dettagli tecnici riguardo alla sua macchina del tempo, che utilizzerebbe studi avanzati sui buchi neri. Egli affermò che il CERN avrebbe fatto un annuncio all'inizio del secolo proprio riguardo alla possibilità di creare buchi neri da utilizzare per il viaggio nel tempo. In realtà le sperimentazioni sono di tutt'altro orientamento, giacché eventuali buchi neri, che collasserebbero per la radiazione di Hawking, sarebbero effetti collaterali nella ricerca del bosone di Higgs.
  2. Titor ha affermato che il computer IBM 5100 ha speciali capacità che non sono state mai rivelate dalla IBM. Tali "capacità" tuttavia, se è vero che non erano conosciute al grande pubblico, erano comunque note.[9]
  3. Ha fatto numerosi commenti riguardo al cambiamento (a suo parere già in corso) della Costituzione e dei diritti civili negli Stati Uniti.
  4. Ha affermato che il morbo della mucca pazza sarebbe arrivato negli Stati Uniti.
  5. Titor affermò che non sarebbero state trovate armi di distruzione di massa in Iraq e che un'altra guerra sarebbe stata combattuta con la pretesa di rimuovere le presunte armi.
  6. Ha affermato che negli Stati Uniti si preferirà la sicurezza alla libertà.
  7. Ha detto anche che nelle elezioni presidenziali del 2008 negli Stati Uniti avrebbe vinto una donna (ma questo non è avvenuto).

Il futuroModifica

Titor descrive il futuro fra il 2000 e il 2036 e parla anche di una terza guerra mondiale e di due decenni di recupero da essa.

Titor affermò che il seme di questo conflitto sarebbe dovuto nascere dopo le elezioni americane del 2004 e che avrebbe avuto inizio nel 2005. Nel presente di Titor il contrasto fra musulmani ed ebrei ci sarà ancora, ma non sarà la causa del conflitto; ci sarà invece una guerra civile americana, a seguito dei contrasti sulla questione sicurezza. La "seconda guerra civile" sarà combattuta, secondo Titor, fra le città e le forze rurali; Titor avrebbe combattuto nelle forze rurali, come militare armato di fucile, quando aveva tredici anni.

La guerra civile sarà terminata dalla Russia nel 2015 quando lancerà delle bombe atomiche sulle principali città statunitensi, eliminando il governo federale e perciò assicurando la vittoria alle forze rurali. Le maggiori aree urbane nel mondo saranno colpite da armi nucleari per rappresaglia. L'Europa, l'Africa e l'Australia saranno colpite particolarmente e, afferma Titor, circa tre miliardi di persone verranno uccise nel mondo.

Intorno al 2036 la gente farà progressi per evitare la guerra[non chiaro]. Gli Stati Uniti verranno suddivisi in cinque Stati e la sede del governo federale sarà a Omaha, nel Nebraska. La società sarà decentralizzata. La religione, l'interazione personale, in opposizione alla società dei mass media, l'isolamento sociale e l'autosufficienza assumeranno sempre maggiore importanza. La tecnologia non sembra però essere colpita e vengono predetti avanzamenti a livello dei viaggi terrestri (con treni maglev del tipo vactrain) e spaziali e nell'ingegneria genetica; Titor predice che si troverà una cura contro il cancro grazie a dei virus modificati che si aggiungono al progresso tecnologico del viaggio nel tempo. L'acqua dovrà essere filtrata o distillata per rimuovere particelle radioattive, la vita sarà dura (la vita media scenderà a sessant'anni) e la gente lavorerà anche nei campi per produrre il cibo di cui ha bisogno.

Le biciclette e anche i cavalli saranno i mezzi del futuro, ma continueranno a essere usate macchine e, come presunta novità, treni ad alta velocità. Le grandi compagnie informatiche scompariranno, ma internet sarà sempre un mezzo di comunicazione.

Seconda guerra del GolfoModifica

John Titor ha predetto che gli Stati Uniti sarebbero andati in guerra con l'Iraq a causa di una questione sulle armi nucleari. Questa previsione si è rivelata esatta.

In effetti, mentre inizialmente la causa della guerra furono le armi di distruzione di massa di tipo chimico e non nucleare, come dimostrò la famosa udienza alle Nazioni Unite con Colin Powell e la provetta di antrace, il pretesto finale per l'attacco fu la presupposta dimostrazione dell'acquisto di uranio del Niger da parte dell'Iraq e di strumentazioni per la costruzione di armi nucleari dall'Europa (New York Times, 8 settembre 2002). In particolare, l'acquisizione incriminata fu di tubi per centrifuga per separare gli isotopi radioattivi, tubi che niente dimostrava fossero necessariamente legati alla reale possibilità di costruzione di armi nucleari, ma che furono considerati dall'amministrazione americana come la "pistola fumante" che si cercava per giustificare l'attacco. Tale accusa, peraltro sostenuta anche dai servizi segreti italiani, si mostrò poi priva di ogni fondamento e portò al cosiddetto "nigergate".

È quindi difficile capire come egli potesse riferirsi a un'accusa che, al tempo in cui scriveva, non era ancora stata fatta (queste accuse vennero fatte anche nel 1981, al tempo del bombardamento del reattore nucleare dell'Osiraq, ma caddero e non furono ripetute all'epoca dei post di Titor, se non da pochi dissidenti iracheni, e non hanno trovato alcun riscontro neppure dopo l'occupazione americana dell'Iraq avvenuta nel 2003). Si noti inoltre che, a causa della natura doppia della predizione, sia che l'Iraq abbia avuto armi nucleari oppure no, questa può essere ritenuta dai favorevoli a Titor (con notevoli acrobazie dialettiche) come un'accurata predizione in entrambi i sensi.

Un'altra obiezione alla legittimità della predizione è che l'amministrazione Bush non affermò che l'Iraq avesse armi nucleari, ma solo che aveva armi di distruzione di massa di altro tipo e che stava cercando di acquisire bombe atomiche o materiali per costruirle. Secondo i sostenitori della veridicità, in realtà, questa sottile distinzione non sarebbe stata riconosciuta trentacinque anni dopo il fatto. È bene notare che le accuse all'Iraq di possedere armi nucleari non erano affatto conosciute dall'opinione pubblica finché queste affermazioni non furono fatte all'inizio del 2001. I critici aggiungono che il Progetto per un nuovo secolo americano stava sviluppando piani per invadere l'Iraq e cacciare Saddam sin dal 1998.

Guerra civile americanaModifica

Titor ha anche predetto che ci sarebbero state negli Stati Uniti delle agitazioni civili subito dopo le elezioni presidenziali del 2004 e che sarebbero aumentate nel 2005, sfociando in una guerra civile.

C'è stata una certa discussione sul fatto che Titor abbia detto una volta che la guerra comincia nel 2004 e un'altra volta nel 2005. Poiché ha affermato che la guerra emerge gradualmente dalle proteste riguardo all'elezione, che avviene in novembre, questa discussione potrebbe esser stata esagerata. Egli sembrava anche suggerire che l'elezione sarebbe stata decisa da mezzi straordinari, ma ciò non è avvenuto. L'elezione del 2004 ha registrato poche proteste (se non crediamo alla teoria del "votergate", che afferma che le macchine contavoti siano state manomesse). Alcuni sostengono che se Titor venisse davvero dal futuro, potrebbe ricordare male i dettagli del passato che sta visitando, confondendo le elezioni del 2000 con quelle del 2004, anche se per i critici è difficile accettare che un militare abilitato a viaggiare nel tempo abbia ricordi così lacunosi sulla storia del suo stesso Paese.

Tale ipotesi giustificativa dell'errore è ancora più inverosimile, in quanto Titor scrive i suoi post nel novembre 2000-marzo 2001, ossia appena avvenute le contestazioni al voto parlamentare: è dunque impossibile che potesse confondersi "vivendo" proprio in quei giorni in Florida.

Sostengono i detrattori che, dopo Ritorno al futuro, vi sarebbe quindi un'altra fonte di ispirazione non originale, questa volta nella cronaca degli stessi giorni in cui scrive.

Titor ha predetto che la guerra civile porterà le comunità rurali contro le aree urbane, poiché il governo riuscirà ad assicurare il controllo delle città, ma non delle campagne.

Anche questo scenario, in cui gli abitanti delle città si trasferiscono in campagna a causa della paura di un conflitto nucleare, compare in un romanzo di Clifford Simak (Anni senza fine, 1952). Titor continuò dicendo che per il 2008 la gente si sarà resa conto che la situazione precedente negli Stati Uniti non sarebbe stata ripristinata.

Guerra nucleare in Medio OrienteModifica

Come risultato della guerra civile negli Stati Uniti, Titor predisse che si sarebbe verificata una guerra nucleare tra le potenze del Medio Oriente, apparentemente tra Israele e le potenze islamiche. Sarà una esitazione nel supporto occidentale a Israele che farà precipitare la situazione.

Quando gli chiesero se le armi di distruzione di massa sarebbero state usate contro gli Stati Uniti dalle potenze arabe, Titor predisse che le armi non sono "[usate] contro l'America, ma vengono usate uno contro l'altro".

Guerra nucleare con la RussiaModifica

Titor ha affermato che nel 2015 (12 marzo) la Russia bombarderà con bombe atomiche gli Stati Uniti e la Cina. Tre miliardi di persone moriranno e tutto il mondo sarà gravemente danneggiato.

La conquista da parte della Cina di alcune nazioni asiaticheModifica

Titor disse anche che la Corea, il Taiwan e il Giappone saranno tutte conquistate dalla Cina. La sua avanzata verrà arrestata solo dall'Australia.[senza fonte]

Le ricerche del CERNModifica

Titor disse che le ricerche all'inizio degli anni 2000 al laboratorio CERN getteranno le basi per il viaggio nel tempo.

Morbo della mucca pazzaModifica

Titor avvertì che la malattia di Creutzfeldt-Jakob (il cui sviluppo negli umani si ritiene come il risultato di un'esposizione al morbo della mucca pazza) sarebbe cresciuta fino a diventare un'emergenza sanitaria molto seria negli umani.

Cibi geneticamente modificatiModifica

Titor avvertì che la modificazione genetica del cibo per creare semi ibridi avrà effetti deleteri. La diffusa abitudine americana di utilizzare cibo già preparato può provocare seri rischi alla salute che non sono attualmente individuabili.

Religione in AmericaModifica

Riguardo alla religione Titor ha detto che avrà una grossa parte nella vita americana, anche se sarà decentralizzata. Il sabbatarianismo aumenterà in popolarità.

Fisica dei quantiModifica

Titor disse anche che l'interpretazione multiverso del modello Everett-Wheeler della fisica quantistica è corretta.[10]

IBM 5100Modifica

Titor rivelò che l'IBM 5100, un computer portatile inventato nella metà degli anni settanta, può leggere il codice IBM scritto prima dell'utilizzo di APL o BASIC.

Titor indica inoltre che Unix ha un problema di overflow nella data nel 2038. Ciò è vero, ma è di dominio pubblico tra gli esperti del settore come bug dell'anno 2038, pertanto non può essere considerata come predizione.

Durante la trasmissione Voyager di Roberto Giacobbo, nella puntata mandata in onda su Rai 2 il 29 ottobre 2007, l'ingegnere IBM Bob Dubke ha confermato la particolarità dell'IBM 5100.

Vista del presente nel futuroModifica

Titor disse che la gente del futuro giudicherà il presente duramente.

La questione dell'inevitabilitàModifica

Secondo Titor, il presupposto del viaggio nel tempo è l'interpretazione multiverso della fisica quantistica. In questo modello, per Titor, ogni situazione che può evolvere in più d'una direzione, va in ogni possibile direzione e ogni possibilità è il punto di origine di un nuovo universo parallelo. Viaggiando nel tempo non si entra realmente nel proprio passato perché la presenza di qualcuno nel passato apporta un cambiamento e genera un nuovo insieme in espansione di linee di universi. Si entra piuttosto nel passato di una linea di universo strettamente imparentata (non si sa se sia possibile entrare in una linea di universo più distante), quindi, la linea di universo che Titor descrive come il suo "passato" è molto simile, ma non identica, al nostro presente e futuro prossimo.

Per questo motivo nessuna delle predizioni di Titor è inevitabile per noi. In alcune linee di universo che discendono dalla nostra è probabile che le sue predizioni siano interamente verificate, in altre no e in un terzo insieme parzialmente verificate. Questo può essere visto come un mezzo per aggirare le predizioni, poiché questo significa che le affermazioni di Titor non sono, strettamente parlando, falsificabili. Questo vuol dire anche che coloro che prendono Titor sul serio non devono ritenere le sue predizioni come "destino". Il futuro che Titor disegna è piuttosto tetro ed è molto più rassicurante prendere le sue parole come un monito, piuttosto che come qualcosa di immutabile. Se le sue predizioni sembreranno avverarsi, egli ci ha offerto qualche consiglio su come potrebbe andare a finire e che cosa deve essere evitato (anche se egli stesso ha affermato di non essere interessato ad aiutarci a evitarlo, dal momento che queste sono conseguenze delle nostre decisioni collettive). Le decisioni che prendiamo in questa linea di universo determinano il destino di questa linea. Secondo Titor, la sua stessa esistenza nel 1975, anche se per breve tempo, può avere grandi conseguenze sulla linea di universo, rendendo così il suo tempo e il nostro futuro probabilmente molto differenti. Perciò le parole di Titor possono servire come un avvertimento sul futuro che stiamo creando se ci muoviamo nella direzione che le predizioni indicano.

Secondo molti scettici, questo espediente servirebbe come scappatoia per evitare "figuracce" di eventuali previsioni fallite, il che darebbe adito alla teoria che John Titor sia una bufala. Coloro che credono a Titor sostengono invece che il tutto sarebbe vero poiché:

  • se avesse voluto rendere più veritiero l'eventuale scherzo avrebbe potuto dare come data dell'invenzione della macchina del tempo qualche secolo dopo (come ad esempio il 2200) anziché il 2036, che appare troppo vicina per una tale scoperta;
  • anziché indicare, sempre tra novembre 2000 e marzo 2001, la Russia come grande nemico e potente minaccia missilistica nucleare (ma ricordiamo che per lui fungeva da alleato contro una sorta di Grande Fratello orwelliano), avrebbe dovuto citare il terrorismo islamico o la Cina.

Critiche alle affermazioni di John TitorModifica

Il dottor Robert Brown, fisico all'Università Duke, ha analizzato la scienza coinvolta nelle spiegazioni di Titor sul viaggio nel tempo e afferma che è impossibile, sia in teoria che in pratica. Egli afferma che la storia di Titor plagia dei vecchi romanzi di fantascienza come Alas, Babylon e lavori non di finzione come Hyperspace di Michio Kaku, per costruire le sue storie di viaggi nel tempo. Conclude la sua critica dicendo che la gente è estremamente credulona se dà credito alla plausibilità del viaggio nel tempo di Titor e a storie di un mondo post-apocalittico.[11]

La storia di Titor contiene similitudini anche con la trama del film del 1995 L'esercito delle 12 scimmie e a storie fittizie di giochi di ruolo.

Titor sembra usare la nostra dizione moderna e afferma che uno dei suoi hobby preferiti è la lettura di argomenti storici, la qual cosa (a meno che non si sia specializzato in storia antica) gli dovrebbe dare molte informazioni sugli eventi accaduti tra il 1998 e il 2036. Titor evita anche di rispondere a domande complesse relative all'ambiente.

Il nocciolo delle argomentazioni di Titor è basato sul fatto che una guerra civile scoppia negli Stati Uniti nel 2004-2005, ma nel 2004-2005 non vi è stata alcuna guerra civile in America e ciò potrebbe smentire gran parte delle affermazioni del "pirata del tempo", se non fosse che John Titor potrebbe intendere – girando la questione forzatamente a suo favore – che il 2005 non è la data di inizio della guerra civile vera e propria, ma l'inizio della fondazione di organizzazioni che giocheranno un ruolo primario nella difesa dei diritti civili americani e molto critici contro il governo federale, che porterebbero a veri e propri scontri e proteste popolari negli anni successivi. Questa ipotesi appare rafforzata dal fatto che effettivamente dal 2004 sono nate forti organizzazioni negli Stati Uniti che si stanno sviluppando di anno in anno e che protestano sia contro la guerra in Iraq, sia contro le ultime leggi che limitano le libertà dei cittadini statunitensi, permettendo a organi come la CIA e l'FBI di indagare su milioni di ignari e innocenti americani (come riportano anche i siti johntitor.strategicbrains.com e onlinejournal.com). John Titor in un suo post fa intendere proprio questa teoria, spiegando che all'inizio della guerra civile non ci sarà risalto in questo senso nei mass media e sui quotidiani, ma solo dal 2008 sarebbe stato chiaro a tutti che gli Stati Uniti non saranno più lo stesso Paese del passato e che non si potrà più tornare indietro.

SmentibilitàModifica

I sostenitori delle affermazioni di Titor affermano che esse, vere o false, potrebbero non essere realmente smentibili. La smentibilità significa che un'idea può potenzialmente avere esempi contrari. Le spiegazioni di Titor sul futuro, che si incernierano sulla teoria del multiverso, non lo permettono; può solo esser provata la loro verità. L'esempio maggiore è la predetta guerra civile:

  • se accade, Titor è un vero, accurato viaggiatore nel tempo e tutte le sue predizioni si avverano. Rimane comunque possibile una profezia auto-avverante: ossia sarà proprio il viaggio di Titor a causare la guerra civile.
  • se non accade, allora si potrebbe argomentare (sebbene debolmente) che la presenza di Titor nel 2000-2001 ha distrutto lo spaziotempo e spedito il nostro mondo in una direzione nella quale la guerra civile e gli eventi seguenti non accadranno.
  • c'è inoltre l'impossibilità di identificare gli eventi odierni come cause delle sue predizioni; le cause degli eventi della linea di universo di Titor sono molteplici e complesse, comprensibili solo se focalizzate da un occhio esterno e lontano nel tempo, le piccole discrepanze tra la storia scritta nel 2038 e la cronistoria attuale non possono provare né che menta né che sia sincero.

Non ha parlato né degli eventi dell'11 settembre 2001 né dello tsunami dell'oceano Indiano del 2004, evento quest'ultimo che, essendo indipendente dalla volontà umana, è più probabile che debba esistere in molti dei multiversi, soprattutto in quelli vicini al multiverso da cui Titor afferma di provenire (non certo, in quanto per la stessa teoria del multiverso ogni universo diverso ha eventi casuali diversi, il solo cambiare di pochissimo la linea temporale (nel senso di spostarsi in una linea temporale di pochissimo diversa potrebbe portare a eventi completamente diversi).

In ogni caso non c'è la possibilità di dimostrare che Titor si sbagliasse, anche perché afferma chiaramente in un suo post che deve seguire alcune regole nel rispondere ai messaggi, come il non poter parlare di eventi che portino la morte di persone, perché non può sapere se il mondo andrebbe meglio o peggio nel caso di salvataggio di tali individui che sapendo l'evento eviterebbero la tragica fine. Secondo Titor, in teoria, potrebbe anche nascere un nuovo Hitler da uno di loro e portare il mondo a conseguenze ancora peggiori. Questa affermazione appare in contraddizione con il suo volerci avvisare dell'ipotetico terzo conflitto mondiale, a meno che non ritenga impossibile che noi possiamo evitare con estrema sicurezza tale fine, tuttavia in un altro post egli sostiene che potremmo evitare la guerra mondiale, ma che probabilmente non ci riusciremo. In ogni caso ha spiegato che anche se la evitassimo il suo futuro rimarrebbe uguale, in quanto avverrebbe una specie di sdoppiamento dello spaziotempo, una specie di bivio in cui il nostro mondo prenderebbe un sentiero vicino, ma non uguale alla sua originale dimensione. Il dubbio che la sua "spiegazione", del non voler avvertirci di altre catastrofi e di fatti personali di persone famose fosse una scusa perché semplicemente non era in grado di sapere tali eventi e informazioni rimane forte. Ovviamente, se si provasse incontrovertibilmente che quello di Titor è uno scherzo (come suggerisce fortemente la valutazione del Dr. Brown), allora non ci sarebbero problemi.

C'è almeno un'affermazione che è potenzialmente smentibile. La tecnologia che Titor usa per viaggiare attraverso il tempo è basata sulla verità della interpretazione multiverso della meccanica quantistica. Quando si dimostrerà che questa teoria è vera, allora si dimostrerà che le affermazioni di Titor potrebbero (ma non lo sarebbero necessariamente) essere vere.

Il 21 marzo 2004 sul forum del Time Travel Institute appare un nuovo crononauta con il nome di TimeTravel_1. Afferma di essere tornato in questa linea temporale per avvertire della morte di John Titor e del successo della sua missione. Molte sono state le domande da parte dei frequentatori del forum, ma il nuovo crononauta non si scompone fino a quando, il 30 marzo 2004, quest'uomo di nome Samson Rodriguez affermò di aver orchestrato lo scherzo di John Titor e ammise che John Titor era un falso.[12]

Questa affermazione potrebbe essere vista come la prova decisiva della non-esistenza di John Titor: egli scrisse con lo stesso profilo che John Titor usò originariamente per rispondere alle domande nel 2001, cioè con il nome di TimeTravel_0.

Titor e il bug dell'anno 2038Modifica

Molti tecnici criticano Titor per lo scenario improbabile che ha costruito attorno al bug dell'anno 2038 come ragione principale del suo supposto viaggio nel tempo. Il bug dell'anno 2038 è un difetto molto ben conosciuto e, in teoria, facilmente eliminabile, di molti programmi che girano su macchine UNIX a 32 bit.

John Titor non affermava di esser stato mandato indietro per riparare il problema dell'anno 2038.

NoteModifica

  1. ^ Scott, p. 121
  2. ^ Stefano Dalla Casa, La bufala del viaggiatore nel tempo, in Wired, 10 gennaio 2014. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  3. ^ a b (EN) John Titor: a Time Traveller From The Year 2036?, in BBC, 1º febbraio 2006. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  4. ^ (EN) Karl Simanonok, Copyright Proof of Significant John Titor Predictions, JohnTitor.StrategicBrains.com, 19 maggio 2003. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  5. ^ Ritorno a... John Titor, su giornalettismo.com. URL consultato il 29 agosto 2015.
  6. ^ Che ne è stato dell'uomo venuto dal futuro, John Titor?, su butac.it.
  7. ^ (EN) Old Art Bell Postings (PDF), JohnTitor.StrategicBrains.com. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  8. ^ La maggior parte dei post sono oggi rintracciabili sul sito John Titor.com.
  9. ^ John Titor, l'uomo venuto dal futuro?
  10. ^ John Titor Archive: Interview with a time traveler, su abovetopsecret.com, 2 febbraio 2001. URL consultato il 27 novembre 2008.
  11. ^ Robert Brown (2003). Dr. Robert Brown's Replies to Darby RE. Titor. The Anomalies Network Forums.
  12. ^ (EN) The Death of John Titor., su timetravelinstitute.com. URL consultato il 19 marzo 2016.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica