Apri il menu principale
Johnny Cool, messaggero di morte
Titolo originaleJohnny Cool
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1963
Durata103 min
Dati tecniciB/N
Generepoliziesco, drammatico
RegiaWilliam Asher
SoggettoJohn McPartland
SceneggiaturaJoseph Landon
ProduttoreWilliam Asher
Produttore esecutivoPeter Lawford
Casa di produzioneChrislaw Productions
FotografiaSam Leavitt
MontaggioOtto Ludwig
MusicheBilly May, Johnny Worth (accreditato come Les Vandyke)
ScenografiaFrank T. Smith (art director)
Budd Friend (set decorator)
CostumiGwen Fitzer, Andrew Pallack, Bob Wolfe
TruccoFrank La Rue, Marle Temme
Interpreti e personaggi

Johnny Cool, messaggero di morte (Johnny Cool) è un film del 1963 diretto da William Asher.

È un film drammatico statunitense sulla mafia italoamericana con Henry Silva, Elizabeth Montgomery, Sammy Davis jr. e Telly Savalas. È basato sul romanzo del 1959 The Kingdom of Johnny Cool di John McPartland.[1]

Il film è noto in Italia anche con il titolo Johnny Coll, messaggero di morte.

TramaModifica

ProduzioneModifica

Il film fu diretto e prodotto da William Asher (su una sceneggiatura di Joseph Landon e sul soggetto di John McPartland, l'autore del romanzo),[2] per la Chrislaw Productions[3] e girato a Newport Beach in California.[4] Il brano della colonna sonora The Ballad of Johnny Cool è composto da Sammy Cahn (parole) e James Van Heusen (musica).[1]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dalla United Artists[3] il 2 ottobre 1963[5] (première a Chicago il 30 agosto 1963[1]).

Altre distribuzioni:[5]

  • in Francia il 17 gennaio 1964 (La revanche du sicilien)
  • in Danimarca il 2 marzo 1964 (Johnny Cool - hævneren fra underverdenen)
  • in Giappone il 23 maggio 1964
  • in Portogallo (A Mafia Manda Matar)
  • in Germania Ovest (Die Rache des Johnny Cool)
  • in Grecia (I aftokratoria tou eglimatos)
  • in Finlandia (Johnny Cool, alamaailman kuningas)
  • in Spagna (Johnny, el frío)
  • in Brasile (O Mensageiro da Vingança)
  • in Italia (Johnny Cool, messaggero di morte)

CriticaModifica

Secondo Leonard Maltin il film è uno "studio sadico su un gangster violento" e risulta un "racconto brutale reso in maniera realistica".[6]

PromozioneModifica

La tagline è: "Headline-Hot! The Terror Behind Cosa-Nostra-Brotherhood of Crime!".[7]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Johnny Cool, messaggero di morte - American Film Institute, su afi.com. URL consultato il 9 marzo 2013.
  2. ^ (EN) Johnny Cool, messaggero di morte - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 9 marzo 2013.
  3. ^ a b (EN) Johnny Cool, messaggero di morte - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 9 marzo 2013.
  4. ^ (EN) Johnny Cool, messaggero di morte - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 9 marzo 2013.
  5. ^ a b (EN) Johnny Cool, messaggero di morte - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 9 marzo 2013.
  6. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009[collegamento interrotto], Dalai editore, 2008, p. 1098, ISBN 8860181631. URL consultato il 9 marzo 2013.
  7. ^ (EN) Johnny Cool, messaggero di morte - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 9 marzo 2013.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica