Apri il menu principale

José Avelino Bettencourt

Arcivescovo portoghese-canadese
José Avelino Bettencourt
arcivescovo della Chiesa cattolica
The Most Reverend José Avelino Bettencourt.jpg
Coat of arms of José Avelino Bettencourt.svg
Fides spes charitas
 
TitoloCittanova
(titolo personale di arcivescovo)
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
 
Nato22 maggio 1962 (56 anni) a Velas
Ordinato presbitero29 maggio 1993 dall'arcivescovo Marcel André J. Gervais
Nominato arcivescovo26 febbraio 2018 da papa Francesco
Consacrato arcivescovo19 marzo 2018 da papa Francesco
 

José Avelino Bettencourt (Velas, 22 maggio 1962) è un arcivescovo e diplomatico portoghese naturalizzato canadese, dal 26 febbraio 2018 nunzio apostolico.

Indice

BiografiaModifica

Nato a Velas (Azzorre) nel 1962, emigra in giovane età con la famiglia in Canada. Ordinato sacerdote il 29 maggio 1993, inizia il suo ministero nell'arcidiocesi di Ottawa. Si laurea in lettere e poi in teologia all'Università di Ottawa.

Entra nel servizio diplomatico della Santa Sede nel 1999 e consegue il dottorato in diritto canonico alla Pontificia Università Gregoriana. Esercita il suo ministero presso la nunziatura apostolica della Repubblica democratica del Congo per poi passare alla Segreteria di Stato della Santa Sede. Dal 2003 è cappellano di Sua Santità.

Il 14 novembre 2012 papa Benedetto XVI lo nomina capo del protocollo della Segreteria di Stato della Santa Sede.[1] È inoltre responsabile dei contatti con le ambasciate accreditate presso la Santa Sede e presso l'autorità centrale vaticana.

Il 26 febbraio 2018 papa Francesco lo nomina nunzio apostolico e lo eleva alla sede titolare di Cittanova, con dignità di arcivescovo; dal 1º marzo è nunzio apostolico in Armenia e dall'8 marzo nunzio apostolico in Georgia.

Genealogia episcopaleModifica

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Vaticano: Padre luso-canadiano é o novo chefe de protocolo da Secretaria de Estado, su agencia.ecclesia.pt, 14 novembre 2012. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  2. ^ Chefe do protocolo do Vaticano vive "momento histórico", su dn.pt, 29 aprile 2013. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  3. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  4. ^ Tabella degli insigniti

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie