Apri il menu principale

Josef Fanta (Sudoměřice u Tábora, 7 dicembre 1856Praga, 20 giugno 1954) è stato un architetto, progettista di mobili, scultore e pittore ceco[1].

Monumento alla Pace (1910-1912). Statua allegorica dell'Austria.

Discepolo di Josef Zítek, Fanta è stato uno dei più rappresentativi esponenti dell'architettura Liberty del suo paese. È autore di molti dei più noti lavori pubblici che includono la stazione di Praga Centrale (precedentemente denominata "Stazione di Franz Josef", in onore di «una delle ultime glorie dell'impero morente»[2][3]), l'edificio del Ministero dell'Industria e del Commercio, l'Osservatorio di Ondřejov e il Monumento alla Pace di Prace, che commemora la battaglia di Austerlitz.

Dal 1918, Fanta è stato membro dell'Accademia Ceca delle Arti e delle Scienze.

NoteModifica

  1. ^ (CS) Josef Fanta, su Art Museum "Martiny Glennové". URL consultato il 29 marzo 2015.
  2. ^ (EN) Tim Nollen, Rough Guide to the Czech & Slovak Republics, Rough Guides, 2002, p. 109, ISBN 9781858289045.
  3. ^ (EN) Jeremy Howard, Art Nouveau: International and National Styles in Europe, Manchester University Press, 1996, p. 98, ISBN 9780719041617.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN10743123 · ISNI (EN0000 0000 6680 2437 · LCCN (ENnr91042975 · GND (DE123028957 · ULAN (EN500125947 · WorldCat Identities (ENnr91-042975