Apri il menu principale
Juan José Flores Aramburu
Juanjoseflores.jpg

Presidente Costituzionale dell'Ecuador
Durata mandato 13 maggio 1830 –
10 settembre 1834
Predecessore -
Successore Vicente Rocafuerte

Presidente Costituzionale dell'Ecuador
Durata mandato 1º febbraio 1839 –
6 marzo 1845
Predecessore Vicente Rocafuerte
Successore Governo provvisorio dell'Ecuador

Dati generali
Professione militare, politico

Juan José Flores y Aramburu (Puerto Cabello, 19 giugno 1799Isola Puná, 1º ottobre 1864[1]) è stato un politico venezuelano, primo presidente della Repubblica dell'Ecuador, ruolo ricoperto in due diverse occasioni.

Seguace di Simón Bolívar, che lo nominò dopo le guerre d'indipendenza Governatore del Distretto del Sud (o Distretto di Quito) della Grande Colombia, fu un eccellente stratega dell'esercito grancolombiano. Sconfisse il Perù nella battaglia di Tarqui (1829) e dopo la scissione di Quito dalla Grande Colombia fu nominato presidente dell'Ecuador (1830), incarico che ricoprì una prima volta dal 1830 al 1834, poi di nuovo dal 1839 al 1843 e ancora dal 1843 al 1845, quando fu deposto.

Nel 1852 Flores bombardò Guayaquil dal mare nel tentativo di riassumere il potere, e nel corso della guerra ecuador-colombiana partecipò a varie battaglie sotto il comando del generale Gabriel García Moreno, fino alla morte.

NoteModifica

  1. ^ 19 de Julio Natalicio de Juan José Flores[collegamento interrotto] corpozulia.gob.ve

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Juan José Flores, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.  
Controllo di autoritàVIAF (EN64309133 · ISNI (EN0000 0001 1659 2280 · LCCN (ENn82036013 · GND (DE118904027 · BNF (FRcb15370141p (data) · CERL cnp00541847 · WorldCat Identities (ENn82-036013
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie