Juan Miguel Zubiri

politico e imprenditore filippino

Juan Miguel Fernandez Zubiri, detto Migz (Makati, 13 aprile 1968), è un politico e imprenditore filippino.

Juan Miguel Zubiri
Migz Zubiri - 2021.jpg

24º Presidente del Senato delle Filippine
In carica
Inizio mandato25 luglio 2022
PredecessoreVicente Sotto III

Leader della Maggioranza del Senato delle Filippine
Durata mandato21 maggio 2018 –
25 luglio 2022
PredecessoreVicente Sotto III
SuccessoreJoel Villanueva

Durata mandato17 novembre 2008 –
30 giugno 2010
PredecessoreFrancis Pangilinan
SuccessoreVicente Sotto III

Senatore della Repubblica delle Filippine
In carica
Inizio mandato30 giugno 2016

Durata mandato30 giugno 2007 –
11 agosto 2011

Membro della Camera dei rappresentanti delle Filippine - 3º distretto di Bukidnon
Durata mandato30 giugno 1998 –
30 giugno 2007
PredecessoreJosé Ma. R. Zubiri Jr.
SuccessoreJosé Ma. F. Zubiri III

Dati generali
Partito politicoLakas–CMD (1998-2011)
PMP (2012-2013)
Indipendente (2011–2012; dal 2014)
UniversitàUniversità delle Filippine Los Baños

Entrò nel mondo della politica nel 1998 quando venne eletto per tre mandati consecutivi come rappresentante congressuale della provincia di Bukidnon, sino al 2007. Nel medesimo anno divenne membro del Senato delle Filippine, classificandosi dodicesimo dopo una serrata battaglia con Aquilino Pimentel III. Il 17 novembre 2008 divenne il più giovane leader della maggioranza del Senato all'età di 39 anni[senza fonte], quando sostituì Francis Pangilinan.[1]

Annunciò volontariamente le proprie dimissioni dal Senato l'11 agosto 2011, dopo essere stato accusato di brogli elettorali durante le elezioni del 2007.[2][3][4][5] Divenne il primo Senatore nella storia del paese a dimettersi senza assumere altre posizioni del governo[senza fonte].[6] Nel 2016 fu eletto nuovamente al Senato, dopo essersi classificato sesto nelle elezioni del 2016.

È figlio di José Zubiri Jr. e fratello di José Zubiri III, anch'essi attivi nel mondo della politica. È inoltre vicepresidente della Croce Rossa filippina.[7]

BiografiaModifica

Di origini basche e spagnole, Juan Miguel Zubiri nacque a Makati il 13 aprile 1968, figlio del politico José Zubiri Jr. e di Victoria Ocampo Fernandez. Il padre è negrense originario di Bacolod, mentre la madre è bicolana originaria di Libon ma cresciuta nella provincia di Bukidnon.

Nel 1998 si candidò alla Camera dei rappresentanti, conquistando agevolmente la carica precedentemente appartenuta al padre (1987-1998). Rieletto anch'egli per tre mandati consecutivi, nel Congresso divenne membro dei cosiddetti sei Spice Boys – elementi di spicco di un'ondata di politici neofiti arrivati alla fine degli anni novanta e di cui facevano parte anche i vari Andaya Jr., Barbers, Braganza, Defensor e Sandoval II – tra i principali iniziatori dell'impeachment del presidente Estrada e della conseguente seconda rivoluzione EDSA che ne causò le dimissioni.[8]

Vita privataModifica

Parla cebuano, tagalog, hiligaynon ed inglese.

È sposato con Audrey Tan, di etnia sinofilippina, con la quale ha tre figli: Maria Adriana, Juan Miguel Jr. e Santiago Gabriel.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Zubiri is new Senate Majority Leader, su gmanews.tv, GMA News Online, 17 novembre 2008. URL consultato il 9 agosto 2018 (archiviato il 9 agosto 2018).
  2. ^ (EN) Maila Ager, Zubiri resigns amid poll fraud scandal, su newsinfo.inquirer.net, Inquirer News, 3 agosto 2011. URL consultato il 9 agosto 2018 (archiviato il 13 agosto 2011).
  3. ^ (EN) Zubiri to give up Senate seat, su abs-cbnnews.com, ABS-CBN News, 4 agosto 2011. URL consultato il 9 agosto 2018 (archiviato il 5 agosto 2011).
  4. ^ (EN) Kimberly Jane Tan, Senator Zubiri resigns amid 2007 poll fraud controversy, su gmanews.tv, GMA News Online, 3 agosto 2011. URL consultato il 9 agosto 2018 (archiviato il 19 gennaio 2016).
  5. ^ (EN) Mark Joseph Ubalde e Karl John Reyes, Zubiri resigns from Senate, su interaksyon.com, 3 agosto 2011. URL consultato il 9 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2012).
  6. ^ Copia archiviata, su newsbreak.ph. URL consultato il 24 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2015).
  7. ^ (EN) Board of Governors, su redcross.org.ph. URL consultato il 9 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2017).
  8. ^ (TL) Ang Spice Boys ng kongreso, nagbabalik sa 'Bawal ang Pasaway', su gmanetwork.com, 19 dicembre 2014. URL consultato il 27 agosto 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica