Apri il menu principale

Judy (film)

film biografico del 2019

TramaModifica

Nell'inverno del 1968, Judy Garland arriva a Londra per una serie di concerti "tutto esaurito" di cinque settimane al night club "Talk of the Town".

ProduzioneModifica

Le riprese del film sono iniziate il 19 marzo 2018 a Londra.[2]

PromozioneModifica

Il primo trailer del film viene diffuso il 10 maggio 2019.[3]

DistribuzioneModifica

La pellicola è stata presentata al Toronto International Film Festival l'11 settembre[4] e distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 27 settembre,[1] in quelle britanniche dal 4 ottobre[3] ed in quelle italiane dal 16 gennaio 2020.[5]

AccoglienzaModifica

CriticaModifica

Dopo la proiezione al Toronto International Film Festival, la performance di Renée Zellweger ha ricevuto una standing ovation senza paragoni, come dichiarato dai presenti in sala, fermata solamente dall'attrice stessa che era in lacrime.[4]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Matteo Tosini, Judy: Renee Zellweger è Judy Garland nel primo trailer del biopic, su badtaste.it, 10 maggio 2019. URL consultato il 10 maggio 2019.
  2. ^ (EN) Stewart Clarke, First Look: Renee Zellweger as Judy Garland in ‘Judy’ Biopic, su Variety, 19 marzo 2018. URL consultato il 10 maggio 2019.
  3. ^ a b   RoadsideFlix, JUDY - Official Teaser Trailer - Roadside Attractions, su YouTube, 10 maggio 2019. URL consultato il 10 maggio 2019.
  4. ^ a b Beatrice Pagan, JUDY: STANDING OVATION PER RENÉE ZELLWEGER A TORONTO, SEMPRE PIÙ VICINA LA NOMINATION AGLI OSCAR?, su Movieplayer.it, 11 settembre 2019. URL consultato l'11 settembre 2019.
  5. ^ JUDY, su MYmovies.it. URL consultato l'11 settembre 2019.
  6. ^ (EN) Alex Ritman, Armando Iannucci's 'David Copperfield' Leads 2019 British Independent Film Awards Nominations, su The Hollywood Reporter, 30 ottobre 2019. URL consultato il 30 ottobre 2019.
  7. ^ (EN) Alex Ritman, British Independent Film Awards: 'For Sama' Wins Top Prize, su The Hollywood Reporter, 1º dicembre 2019. URL consultato il 2 dicembre 2019.
  8. ^ (EN) Patrick Hipes, Hollywood Film Awards 2019 Winners List (So Far): Antonio Banderas, Renée Zellweger, Al Pacino, Laura Dern,’Endgame’, More – Update, su deadline.com, 22 ottobre 2019. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  9. ^ (EN) Zack Sharf, 2020 Independent Spirit Awards Nominees: 'Marriage Story,' 'Uncut Gems,' and More, su indiewire.com, 21 novembre 2019. URL consultato il 21 novembre 2019.
  10. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘The Irishman’ Named Best Film By National Board Of Review, Quentin Tarantino Wins Best Director, su deadline.com, 3 dicembre 2019. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  11. ^ (EN) 2019 NOMINEES (PDF), su Satellite Awards, 2 dicembre 2019. URL consultato il 3 dicembre 2019.

Collegamenti esterniModifica