Juglans

genere di pianta della famiglia Juglandaceae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Noce
Walnut-tree 20041012 2599.JPG
Juglans regia
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fagales
Famiglia Juglandaceae
Genere Juglans
Specie
  • vedi testo

Juglans è un genere di piante angiosperme dicotiledoni della famiglia delle Juglandaceae, comunemente note come noci.

Sono alberi decidui, con altezza compresa tra 10 e 40 metri, a foglie pennate lunghe 200-900 mm, con 5-25 foglioline.

Il nome del genere deriva dal latino Iovis glans (ghianda di Giove).

La specie più conosciuta è Juglans regia, noto come noce da frutto o noce bianco. Quest'ultimo è la principale specie da cui viene prodotto l'omonimo frutto commestibile.

Indice

Caratteristiche generaliModifica

Le Juglans sono piante di grande taglia, con altezze comprese tra 10 e 40 metri. Le foglie caduche sono alterne e imparipennate. Le piante sono monoiche a sessi separati, con impollinazione anemofila.

I fiori maschili sono raggruppati in spighe che comprendono fino a 36 stami. I fiori femminili (pistilli) sono riuniti a gruppi di 2-4, con uno stigma.

Il frutto è una drupa indeiscente a endocarpo sclerificato, contenente un solo seme con cotiledoni sviluppati e ricchi in materia grassa, chiamato noce.

DistribuzioneModifica

L'areale naturale comprende l'America settentrionale e meridionale, l'Asia e l'Europa.

LegnameModifica

Il noce è tra i legni più pregiati al mondo, particolarmente apprezzato per la sua resistenza e durezza si presenta bruno, con tendenza a scurirsi. Il noce europeo, chiamato "noce nazionale" è assolutamente il più pregiato, in particolare la parte della radice ossia la "radica di noce".

Più comunemente trovato in commercio è il legname di noce Tanganica, che cresce nelle foreste umide della fascia equatoriale africana dalla Costa d'Avorio al Kenya. La struttura si presenta con fibratura diritta e tessitura fine, ma il colore è più biondo/rossastro rispetto al noce nazionale. Di peso e durezza medi, scarsamente elastico, risulta abbastanza agevole da lavorare a patto però che l'operatore si riveli esperto, se scurito può essere abbinato a noce nazionale.

Il noce viene principalmente impiegato in falegnameria fine, mobili di prestigio, piccola carpenteria, porte, impiallacciature di varia tipologia, battiscopa, coprifili e inoltre per piccoli oggetti e sculture in legno.

Nei legnami truciolari melaminici, il colore standard "noce" indica una stampa della copertura melaminica abbastanza scura, prossima al mogano.

SpecieModifica

 
Le principali componenti di un albero di noce: fiori maschili e femminili, frutto e seme.

Comprende numerose specie, tra le quali:

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica