Apri il menu principale
Julius Jacobson

Julius Jacobson (Königsberg, 18 agosto 1828Zelenogradsk, 14 settembre 1889) è stato un oculista tedesco.

BiografiaModifica

Studiò medicina presso l'Università di Königsberg, ricevendo il suo dottorato nel 1853. Dopo la laurea, fece degli studi approfonditi in oftalmologia a Praga sotto il professore di Carl Ferdinand von Arlt e presso l'Università di Berlino come allievo di Albrecht von Graefe. Successivamente, tornò a Königsberg, dove nel 1856-58 lavorò come assistente di Albert Seerig presso la clinica chirurgica universitaria. Nel 1859 ottenne la sua abilitazione per l'oftalmologia e due anni più tardi diventò un professore associato. Nel 1873 fu nominato professore ordinario di oftalmologia presso l'Università di Königsberg, dove è diventato poi direttore della clinica oculistica.[1][2]

Il suo nome è associato alla "retinite di Jacobson", una condizione che viene chiamata anche retinite sifilita.[3]

Opere principaliModifica

  • Ein neues und gefahrloses Operations-Verfahren zur Heilung des grauen Staares, (1863).
  • Mittheilungen aus der Konigsberger Universitats-Augenklinik 1877-1879, (1880).
  • Albrecht von Graefe's Verdienste um die neuere Ophthalmologie, (1885).
  • Beiträge zur Pathologie des Auges, (1888).[4]

NoteModifica

  1. ^ Hitz - Kozub; edited by Rudolf Vierhaus Deutsche Biographische Enzyklopaedie
  2. ^ Jacobson, Julius In: Neue Deutsche Biographie (NDB).
  3. ^ The American illustrated medical dictionary by William Alexander Newman Dorland
  4. ^ Google Search published works

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN31054009 · ISNI (EN0000 0000 6156 0766 · LCCN (ENn87814096 · GND (DE117047856 · BAV ADV12186294 · CERL cnp01149045 · WorldCat Identities (ENn87-814096