Apri il menu principale

Juniperus phoenicea

specie di pianta della famiglia Cupressaceae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ginepro fenicio
Juniperus phoenicea.jpg
Juniperus phoenicea
Stato di conservazione
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Cupressaceae
Genere Juniperus
Specie J. phoenicea
Nomenclatura binomiale
Juniperus phoenicea
L., 1753
Nomi comuni

Ginepro licio, Ginepro fenicio,
Cedro liscio, Sabina marittima,
Falsa sabina

Areale

Juniperus phoenicea L., 1753 è una specie arbustiva della famiglia delle Cupressaceae. Noto con i nomi comuni di ginepro fenicio, ginepro licio, cedro liscio è un elemento costitutivo della macchia mediterranea.

DescrizioneModifica

È una specie arbustiva e cespugliosa che può raggiungere gli 8 metri, con chioma verde scura. Ha un tronco diritto che diventa contorto in prossimità del mare, con scorza liscia, brunastra ed un po’ sfibrata longitudinalmente. Le foglie sono persistenti, squamiformi ed opposte, con forma ovale. Si tratta di una specie dioica a fiori unisessuali maschili e femminili costituiti da piccole spighe pendule; queste sono portate in amenti sui giovani rami laterali e terminali. I frutti sono dei galbuli rosso-bruni, globulari e penduli. Ha un sistema radicale molto robusto e adatto a penetrare anche dentro le rocce.

BiologiaModifica

Ha crescita molto lenta ed è piuttosto longevo.

Distribuzione e habitatModifica

La specie è diffusa nella Spagna orientale, compresa Andorra, nella Francia meridionale e in una piccola parte dell'Italia nord-occidentale .[1]

Si trova trova su colline aride a substrato calcareo, in prossimità delle coste.

TassonomiaModifica

Sulla base di recenti studi la sottospecie Juniperus phoenicea subsp. turbinata andrebbe elevata al rango di specie a sé stante (Juniperus turbinata).[2]

UsiModifica

Le sue bacche, o coccole sono molto apprezzate per l'estrazione di un olio essenziale chiamato essenza di ginepro che trova applicazione nella produzione di liquori come il gin e in medicina e veterinaria come fitoterapico[3].

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Allen, D.J. 2017, Juniperus phoenicea, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) Mazur M. et al., Intra-specific differentiation of Juniperus phoenicea in the western Mediterranean region revealed in morphological multivariate analysis, in Dendrobiology, vol. 63, 2010, pp. 21-31.
  3. ^ Vittorio Villavecchia, Gino Eigenmann, Nuovo dizionario di merceologia e chimica applicata - Vol 4° Fisostigmina - Mangimi, Milano, Hoepli, 1974, ISBN 88-203-0532-1.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica