Justice League: La crisi dei due mondi

film di animazione del 2010 diretto da Lauren Montgomery Sam Liu
Justice League: La crisi dei due mondi
Titolo originaleJustice League: Crisis on Two Earths
Paese di produzioneUSA
Anno2010
Durata75 min
Genereanimazione, fantascienza, avventura
RegiaLauren Montgomery, Sam Liu
SoggettoDwayne McDuffie
ProduttoreBobby Page, Alan Burnett e Bruce Timm
Casa di produzioneWarner Bros
Distribuzione (Italia)Warner Home Video, Warner Bros Animation e DC Comics
MusicheJames L. Venable e Christopher Drake
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Justice League: La crisi dei due mondi è un film d'animazione direct-to-video statunitense del 2010 diretto da Lauren Montgomery e Sam Liu.

Indice

TramaModifica

Una versione eroica di Lex Luthor, proveniente da un universo parallelo, compare per reclutare la Justice League e farsi aiutare a salvare la sua Terra dal Sindacato del crimine, controparte malvagia del gruppo. Mentre la maggior parte degli eroi lo segue, Batman rimane invece indietro per terminare la costruzione della Torre di Guardia.

La League viene quindi catapultata in un mondo dove Slade Wilson è il Presidente degli Stati Uniti ma il vero potere è in mano al Sindacato, tenuto a bada soltanto dalla minaccia di un attacco nucleare da parte delle nazioni mondiali contro la loro base lunare. Owlman, versione malvagia di Batman, sta intanto costruendo un'arma, secondo quanto detto al Sindacato, in grado di distruggere intere città, ma la sua reale potenza è molto superiore.

Seguendo la teoria secondo cui esistono molti mondi paralleli, ciascuno sviluppatosi in seguito alle nostre scelte, Owlman comincia a cercare la prima Terra: da nichilista qual è, crede infatti che l'unica scelta non invalidata dalla creazione di un universo parallelo è di mettere fine al multiverso stesso e che l'uomo sia nient'altro che un cancro per l'intero creato.

I componenti della League, grazie sia a Luthor che alla figlia di Wilson Rose, che si innamorerà ricambiata di Martian Manhunter, riusciranno ad uscire vincitori dallo scontro; Batman, giunto nella dimensione parallela all'ultimo momento, fermerà la sua controparte inviandolo insieme alla bomba in un mondo disabitato, così che la detonazione non causi danni.

ProduzioneModifica

Il lungometraggio è basato sul film animato mai realizzato dal titolo Justice League: Worlds Collide, che era inteso come ponte tra l'allora conclusa serie animata Justice League e la serie seguente Justice League Unlimited. Il progetto del film venne accantonato per mancanza di staff per la produzione della pellicola e della serie simultaneamente. Crisis on Two Earths fu rielaborato dal copione di Worlds Collide per rimuovere i riferimenti alla continuità delle serie televisive.

La premessa del film è stata presa in prestito dai numeri 29 e 30 della serie Justice League of America scritta da Gardner Fox nel 1964, così come da JLA: Earth 2 di Grant Morrison, dove un eroico Lex Luthor da un universo alternativo arrivava nell'universo della Justice League per aiutarla a sconfiggere il Sindacato del crimine, ma non è un adattamento delle due storie.

Il film è il settimo nella linea della DC Universe Original Animated Movies distribuiti dalla Warner Bros Animation ma non è connesso in nessun modo al film precedente, Justice League: The New Frontier.

DistribuzioneModifica

Il film è stato pubblicato in DVD il 23 febbraio 2010. L'edizione speciale in due dischi include anche un corto animato in cui compare lo Spettro così come "A Better World", un episodio del 2003 diviso in due parti tratto dalla serie animata Justice League in cui comparvero i Justice Lords.

In Italia è stato trasmesso solo in TV, su Italia 1 il 23 ottobre 2011.

AccoglienzaModifica

Come tutti gli altri film che gli precedettero, Justice League: Crisis on Two Earths ricevette ottime critiche. Il World's Finest, uno dei primi siti a vedere il film, scrisse: "... il film fila come se fosse uno dei migliori lavori di Dwayne McDuffie nel mondo dell'Universo animato DC e anche se riprende delle vecchie storie riviste nell'animazione in passato, il brillante lavoro svolto da Moi, dai registi Sam Liu e Lauren Montgomery, e la storia lo rendono molto più che meritevole di essere rivisto". Anche Ain't It Cool News scrisse ottime critiche del film.

Colonna sonoraModifica

Lista tracce:

  1. Break In
  2. Finish What the Jester Started / Main Title
  3. Only Surviving Member / Police Station / Of Course We'll Help
  4. Headquarters Battle
  5. Battle in the Sky
  6. QED Monologue / Crime Syndicate / Made Men / Flash and Jon Shipyard Battle
  7. Sup and Lex Fight Jimmy and Ultraman
  8. Owlman Multiverse Monologue / President Office Monologue
  9. Rose Garden and Ultraman Intimidation / Superwoman Toys with Bats / Batman Pissed at Luthor / Sniper Red Archer / Owlman Gets Quantum Trigger
  10. Perimeter Breach Watchtower
  11. Rose and J'onn Mindmeld / Owlman's End / Batman Owlman Fight
  12. Moonbase Intro / Is This Just a Little Too Easy / Moonbase Battle
  13. Teleport
  14. J'onn Says Goodbye / Johnny Burns Out / Cavalry
  15. Ending / End Credits

SchieramentiModifica

La Justice League del film consisteva originariamente di Superman, Batman, Wonder Woman, Lanterna Verde, Flash e Martian Manhunter. Successivamente fu chiesto l'intervento di Aquaman, Black Canary, Fulmine Nero, Firestorm e Red Tornado.

La versione alternativa della Justice League, nel film, includeva Lex Luthor, Jester e la sua scimmia ammaestrata, Harley (così chiamata per Harley Quinn).

Elementi DCAUModifica

Justice League: Worlds Collide era stato progettato per collegare Justice League e Justice League Unlimited. Nonostante fosse stato pesantemente riscritto, Justice League: Crisis on Two Earths contiene degli elementi che fanno da ponte tra la serie finale di Justice League e il rinnovamento dello show:

  • La Justice League ha sei membri fondatori, come visto dopo che Hawkgirl lasciò la squadra in Viaggiatori Stellari - terza parte.
  • La League sta assemblando una nuova Torre di Guardia dopo la distruzione dell'originale in Viaggiatori Stellari.
  • Terminarono di costruire e testare il dispositivo di teletrasporto.
  • Wonder Woman chiamò Batman per nome. Le identità segrete della Justice League furono rivelate l'uno all'altro in "Viaggiatori Stellari - seconda parte".
  • Wonder Woman tenne l'aereo invisibile di Owlman e sotto la modalità "camaleonte". È quasi identico alla versione utilizzata dall'eroina in Justice League Unlimited.
  • Batman spiegò a Superman di quanto fossero "a corto di personale". Teleportò Aquaman (nel suo costume tradizionale), Black Canary, Red Tornado, Black Lightning e Firestorm sulla Torre di Guardia per combattere Superwoman e i suoi "Uomini d'Onore", e se li tenne intorno per espandere i ranghi della League.
  • Flash era chiaramente Wally West, specificatamente basato sulla versione animata; il modello del suo personaggio e l'espressione facciale sono molto simili, nonostante gli stili divergano.
  • Lanterna Verde accenna al fatto che Flash ha una macchina, che comparve in un episodio precedente di Justice League.

Collegamenti esterniModifica