Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Juventus Football Club 1971-1972.jpg
Stagione 1971-1972
AllenatoreCecoslovacchia Čestmír Vycpálek
PresidenteItalia Giampiero Boniperti
Serie A1º posto (in Coppa dei Campioni)
Coppa ItaliaSecondo turno
Coppa UEFAQuarti di finale
Maggiori presenzeCampionato: Anastasi, Causio, Morini, Salvadore, Spinosi (30)
Totale: Marchetti, Spinosi (47)
Miglior marcatoreCampionato: Anastasi (11)
Totale: Anastasi (18)
StadioComunale
Abbonati14 478[1]
Media spettatori45 667[2]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 1971-1972.

Indice

StagioneModifica

 
Le seconde linee Roveta, Savoldi II e Novellini al Campo Combi.

A cinque anni di distanza dall'ultimo trionfo nazionale, nel 1972 la Juventus mise in bacheca il suo quattordicesimo scudetto. Iniziò a dare i suoi frutti il progetto di rinnovamento della squadra voluto dal presidente Giampiero Boniperti nell'estate 1970, un lavoro cominciato dallo sfortunato Armando Picchi, precocemente scomparso, e portato a compimento in questa stagione dal tecnico cecoslovacco Čestmír Vycpálek, promosso dalle giovanili bianconere: si trattò del primo tassello di quello passato alla storia come un Ciclo Leggendario capace di dipanarsi per il successivo quindicennio, che vedrà la Juventus di nuovo ai vertici in Italia e, per la prima volta, capace di primeggiare anche in campo continentale.

In quest'annata i numerosi e promettenti giovani che componevano la rosa bianconera, su tutti i difensori Antonello Cuccureddu e Luciano Spinosi, l'ala Franco Causio e la punta Roberto Bettega, consentirono alla Vecchia Signora di avere la meglio in campionato di rivali quali i redivivi concittadini granata nonché le due milanesi.

 
Bettega e Anastasi, coppia-gol della rinnovata Juve bonipertiana che tornò allo scudetto dopo cinque anni.

Una volta chiuso il girone di andata da campione d'inverno, nella tornata conclusiva la Juventus — pur privata dell'apporto sottorete di Bobby Gol Bettega, debilitato da una complicata forma di pleurite che lo costringerà a lunghi mesi di stop, e sostituito nell'undici titolare da Adriano Novellini — mantenne pressoché stabilmente la testa della classifica, resistendo ai ritorni del Milan del paròn Rocco, di un Cagliari in risalita grazie a un ritrovato Riva, e soprattutto dell'outsider Torino; proprio gli uomini di Giagnoni si issarono in vetta a quattro giornate dal termine, salvo cadere una settimana dopo nello scontro diretto di San Siro e lasciare strada ai concittadini bianconeri: una formazione già competitiva ma a tratti ancora acerba, che infatti rischiò di gettare al vento il titolo a 180' dal termine con il passo falso di Firenze, e alla fine campione di un solo punto sul tandem rossonerogranata.

Non altrettanto fruttuosi risultarono i percorsi nelle altre competizioni stagionali. In Coppa Italia la Juventus, dopo aver superato la prima fase a gironi, primeggiando in un raggruppamento con i pari categoria della Sampdoria e i cadetti di Genoa, Bari e Taranto, non riuscì poi a passare la seconda fase chiudendo all'ultimo posto un girone con Inter, Milan e Torino. Nella prima edizione della Coppa UEFA — erede de facto della soppressa Coppa delle Fiere — i piemontesi si spinsero fino ai quarti di finale, eliminando in sequenza i maltesi del Marsa, gli scozzesi dell'Aberdeen e gli austriaci del Rapid Vienna, prima di cadere contro gli inglesi del Wolverhampton, futuri finalisti.

MaglieModifica

Casa
Trasferta
1ª portiere
2ª portiere

Organigramma societarioModifica

[3]

Area direttiva

Area tecnica

Area sanitaria:

  • Medico sociale: Francesco La Neve
  • Massaggiatore: Desiderio Sarroglia

RosaModifica

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1971-1972.

Girone di andataModifica

Torino
3 ottobre 1971
1ª giornata
Juventus4 – 2CatanzaroStadio Comunale
Arbitro:  Trinchieri (Reggio Emilia)

Verona
17 ottobre 1971
2ª giornata
Verona1 – 0JuventusStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Torelli (Cormano)

Torino
24 ottobre 1971
3ª giornata
Juventus1 – 0AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Milano
31 ottobre 1971
4ª giornata
Milan1 – 4JuventusStadio San Siro
Arbitro:  Francescon (Padova)

Torino
7 novembre 1971
5ª giornata
Juventus2 – 1RomaStadio Comunale
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Bologna
14 novembre 1971
6ª giornata
Bologna1 – 2JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Monti (Ancona)

Torino
28 novembre 1971
7ª giornata
Juventus2 – 2NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Toselli (Cormons)

Torino
5 dicembre 1971
8ª giornata
Juventus2 – 1TorinoStadio Comunale
Arbitro:  Angonese (Venezia)

Varese
12 dicembre 1971
9ª giornata
Varese0 – 1JuventusStadio Franco Ossola
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Torino
19 dicembre 1971
10ª giornata
Juventus3 – 1SampdoriaStadio Comunale
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Torino
26 dicembre 1971
11ª giornata
Juventus2 – 1MantovaStadio Comunale
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Milano
2 gennaio 1972
12ª giornata
Inter0 – 0JuventusStadio San Siro
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Cagliari
9 gennaio 1972
13ª giornata
Cagliari2 – 1JuventusStadio Sant'Elia
Arbitro:  Angonese (Venezia)

Torino
16 gennaio 1972
14ª giornata
Juventus1 – 0FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Vicenza
23 gennaio 1972
15ª giornata
L.R. Vicenza1 – 3JuventusStadio Romeo Menti
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Girone di ritornoModifica

Catanzaro
30 gennaio 1972
16ª giornata
Catanzaro1 – 0JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Toselli (Cormons)

Torino
6 febbraio 1972
17ª giornata
Juventus4 – 0VeronaStadio Comunale
Arbitro:  Menegali (Roma)

Bergamo
13 febbraio 1972
18ª giornata
Atalanta0 – 0JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Torino
20 febbraio 1972
19ª giornata
Juventus1 – 1MilanStadio Comunale
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Roma
27 febbraio 1972
20ª giornata
Roma1 – 1JuventusStadio Olimpico
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Torino
12 marzo 1972
21ª giornata
Juventus2 – 1BolognaStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Napoli
19 marzo 1972
22ª giornata
Napoli1 – 1JuventusStadio San Paolo
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Torino
26 marzo 1972
23ª giornata
Torino2 – 1JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Angonese (Venezia)

Torino
2 aprile 1972
24ª giornata
Juventus1 – 0VareseStadio Comunale
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Genova
9 aprile 1972
25ª giornata
Sampdoria0 – 0JuventusStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Toselli (Cormons)

Mantova
16 aprile 1972
26ª giornata
Mantova1 – 1JuventusStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Monti (Ancona)

Torino
23 aprile 1972
27ª giornata
Juventus3 – 0InterStadio Comunale
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Torino
7 maggio 1972
28ª giornata
Juventus2 – 1CagliariStadio Comunale
Arbitro:  Toselli (Cormons)

Firenze
21 maggio 1972
29ª giornata
Fiorentina1 – 1JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Torino
28 maggio 1972
30ª giornata
Juventus2 – 0L.R. VicenzaStadio Comunale
Arbitro:  Monti (Ancona)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1971-1972.

Primo turnoModifica

Taranto
29 agosto 1971
1ª giornata
Bari1 – 1JuventusStadio Salinella
Arbitro:  Panzino (Catanzaro)

Torino
5 settembre 1971
2ª giornata
Juventus3 – 1SampdoriaStadio Comunale
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Genova
12 settembre 1971
3ª giornata
Genoa2 – 2JuventusStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Torino
19 settembre 1971
4ª giornata
Juventus4 – 1TarantoStadio Comunale
Arbitro:  Cantelli (Firenze)

Secondo turnoModifica

Milano
4 giugno 1972
1ª giornata
Inter3 – 1JuventusStadio San Siro
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Torino
8 giugno 1972
2ª giornata
Juventus2 – 1TorinoStadio Comunale
Arbitro:  Torelli (Cormano)

Torino
11 giugno 1972
3ª giornata
Juventus0 – 1MilanStadio Comunale
Arbitro:  Toselli (Cormons)

Torino
25 giugno 1972
4ª giornata
Juventus2 – 1InterStadio Comunale
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Torino
28 giugno 1972
5ª giornata
Torino2 – 1JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Milano
1º luglio 1972
6ª giornata
Milan3 – 2JuventusStadio San Siro
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Coppa UEFAModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 1971-1972.

Trentaduesimi di finaleModifica

La Valletta
15 settembre 1971
Andata
Marsa0 – 6JuventusGzira Stadium
Arbitro:   Paterson

Torino
28 settembre 1971
Ritorno
Juventus5 – 0MarsaStadio Comunale
Arbitro:   Colling

Sedicesimi di finaleModifica

Torino
27 ottobre 1971
Andata
Juventus2 – 0AberdeenStadio Comunale
Arbitro:   Nikolov

Aberdeen
17 novembre 1971
Ritorno
Aberdeen1 – 1JuventusPittodrie Stadium
Arbitro:   Boosten

Ottavi di finaleModifica

Vienna
24 novembre 1971
Andata
Rapid Vienna0 – 1JuventusPraterstadion
Arbitro:   Biwersi

Torino
8 dicembre 1971
Ritorno
Juventus4 – 1Rapid ViennaStadio Comunale
Arbitro:   Manning

Quarti di finaleModifica

Torino
7 marzo 1972
Andata
Juventus1 – 1WolverhamptonStadio Comunale
Arbitro:   Loraux

Wolverhampton
22 marzo 1972
Ritorno
Wolverhampton2 – 1JuventusMolineux Stadium
Arbitro:   Kitabdjan

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

[5]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie A 43 15 13 2 0 32 11 15 4 7 4 16 13 30 17 9 4 48 24 +24
  Coppa Italia - 5 4 0 1 11 5 5 0 2 3 7 11 10 4 2 4 18 16 +2
  Coppa UEFA - 4 3 1 0 12 2 4 2 1 1 9 3 8 5 2 1 21 5 +16
Totale - 24 20 3 1 55 18 24 6 10 8 32 27 48 26 13 9 87 45 +42

Statistiche dei giocatoriModifica

[6]

Giocatore Serie A Coppa Italia Coppa UEFA Totale
                               
Anastasi, P. P. Anastasi 3011??84??63??4418??
Bettega, R. R. Bettega 1410??41??54??2315??
Capello, F. F. Capello 299??93??71??4513??
Carmignani, P. P. Carmignani 25-21??5-6??7-3??37-30??
Causio, F. F. Causio 306??92??62??4510??
Chiarenza, V. V. Chiarenza ----10??----100+0+
Cuccureddu, A. A. Cuccureddu 100??90??41??231??
Furino, G. G. Furino 272??72??71??415??
Haller, H. H. Haller 235??91??74??3910??
Longobucco, S. S. Longobucco 20??20??20??60??
Marchetti, G. G. Marchetti 291??101??80??472??
Morini, F. F. Morini 300??90??60??450??
Novellini, A. A. Novellini 111??83??44??238??
Piloni, M. M. Piloni 5-3??6-10??2-2??13-15??
Roveta, G. G. Roveta 10??70??50??130??
Salvadore, S. S. Salvadore 301??80??70??451??
Savoldi, G. G. Savoldi 130??50??40??220??
Spinosi, L. L. Spinosi 301??91??80??472??
Viola, F. F. Viola 40??20??30??90??

NoteModifica

  1. ^ Spettatori ed Incassi dal 1962-63 al 2000-01 (PDF), su stadiapostcards.com.
  2. ^ (EN) Attendance Statistics of Serie A – 1962-63 to 1973-74, su stadiapostcards.com.
  3. ^ Panini, p. 14.
  4. ^ Panini, pp. 14-15.
  5. ^ Melegari, p. 162.
  6. ^ Melegari, p. 163.

BibliografiaModifica

  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004. Modena, Panini, 2004.
  • Calciatori 1971-72, Modena – Milano, Panini – l'Unità, 1994.
  • Carlo F. Chiesa, Il grande romanzo dello scudetto, da Calcio 2000, annate 2002 e 2003.
  • l'Unità, annate 1971 e 1972.
  • La Stampa, annate 1971 e 1972.

Collegamenti esterniModifica