Kōta Ibushi

wrestler e karateka giapponese
Kōta Ibushi
Kota Ibushi Aug 2015.JPG
Kōta Ibushi nel 2015
NomeKōta Ibushi
NazionalitàGiappone Giappone
Luogo nascitaKagoshima
21 maggio 1982
Ring nameKota Ibushi[1]
Robin Mask
Sammy Lee Jr.[1]
Tiger Mask W
Altezza dichiarata180 cm
Peso dichiarato93 kg
AllenatoreKyohei Mikami[1]
Shuji Kondo[1]
Debutto2005[2]
Progetto Wrestling

Kōta Ibushi[3] (飯伏幸太?; Kagoshima, 21 maggio 1982[4]) è un wrestler e karateka giapponese sotto contratto con la New Japan Pro-Wrestling.[5]

È l'unico wrestler della storia ad aver raggiunto quattro volte consecutive la finale del G1 Climax, il torneo annuale più importante della NJPW.

BiografiaModifica

Ha iniziato la sua carriera nel 2005 nella Dramatic Dream Team, dove ha vinto tre volte il KO-D Openweight Championship, cinque volte il KO-D Tag Team Championship e due volte il KO-D 6-Man Tag Team Championship.

Nel 2009 ha iniziato a lavorare per la New Japan Pro-Wrestling, ma ha firmato ufficialmente solo nel 2013. Nella principale federazione nipponica ha conquistato una volta l'IWGP Intercontinental Championship, tre volte l'IWGP Junior Heavyweight Championship e una volta l'IWGP Junior Heavyweight Tag Team Championship con Kenny Omega nel tag team noto come Golden Lovers; ha inoltre vinto il torneo Best of Super Juniors nel 2011 e la New Japan Cup nel 2015.

Dal febbraio 2016 si è impegnato come freelancer in diverse federazioni giapponesi e statunitensi (tra cui la WWE, partecipando al torneo Cruiserweight Classic) per poi tornare alla NJPW riformando i Golden Lovers con Omega, poi confluiti nella Golden Elite assieme agli Young Bucks. Successivamente all'uscita di Omega e dei Bucks dalla NJPW ha ripreso la carriera individuale.

PersonaggioModifica

Mosse finaliModifica

SoprannomiModifica

  • "Golden Star"[1]
  • "Independent Genius"[8]
  • "Hard Hit Prince"[9]

Musiche d'ingressoModifica

Titoli e riconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Cagematch profile, su Cagematch. URL consultato l'8 dicembre 2009.
  2. ^ Profile at Puroresu Central, su puroresucentral.com, Puroresu Central. URL consultato l'8 dicembre 2009.
  3. ^ a b (JA) 飯伏 幸太, su Dramatic Dream Team. URL consultato il 30 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2016).
  4. ^ (JA) 飯伏幸太, su Dramatic Dream Team. URL consultato il 7 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2013).
  5. ^ (JA) 飯伏幸太, su New Japan Pro-Wrestling. URL consultato l'8 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2015).
  6. ^ Road to Budokan in Sapporo ~ドラマティック・ドリーム・時計台~, su Dramatic Dream Team. URL consultato il 3 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2013).
  7. ^ Road to Budokan in Niigata ~ドラマティック・ドリーム・つけナポリタン~, su Dramatic Dream Team. URL consultato il 3 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2013).
  8. ^ 2011.01.04 Wrestle Kingdom V in Tokyo Dome OP VTR, su New Japan Pro-Wrestling, YouTube, 5 gennaio 2011. URL consultato il 12 gennaio 2011.
  9. ^ Tuesday Trios Update: KOT’s turning Japanese…, su chikarafans.com, Chikara Fans. URL consultato l'8 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2010).
  10. ^ Profile at Dramatic Fantasia, su dramaticfantasia.tripod.com, Dramatic Fantasia. URL consultato l'8 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2013).
  11. ^ (JA) Yonosuke Kitamura, Prowrestle theme music list, su RMLabel. URL consultato il 7 luglio 2015.
  12. ^ Profile at Purolove, su purolove.com. URL consultato l'8 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2012).
  13. ^ Philip Kreikenbohm, Independent World Junior Heavyweight Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 26 agosto 2007. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  14. ^ Philip Kreikenbohm, Ironman Heavymetalweight Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 31 dicembre 2007. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  15. ^ DDT Ironman Heavymetalweight Title, su wrestling-titles.com, Wrestling Titles. URL consultato l'8 dicembre 2009.
  16. ^ Philip Kreikenbohm, KO-D Openweight Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 23 agosto 2009. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  17. ^ Cagematch title history, in Cagematch. URL consultato l'8 dicembre 2009.
  18. ^ Philip Kreikenbohm, KO-D 6-Man Tag Team Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 26 maggio 2013. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  19. ^ Philip Kreikenbohm, KO-D Tag Team Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 23 ottobre 2005. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  20. ^ Philip Kreikenbohm, UWA World Tag Team Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 26 marzo 2008. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  21. ^ Philip Kreikenbohm, KBB Hashtag Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 1º aprile 2016. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  22. ^ Philip Kreikenbohm, IWGP World Heavyweight Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 4 marzo 2021. URL consultato il 5 aprile 2021.
  23. ^ a b Jason Powell, 1/4 NJPW Wrestle Kingdom 15 results: Powell's review of Tetsuya Naito vs. Kota Ibushi for the IWGP Heavyweight and IWGP Intercontinental Championships, Kazuchika Okada vs. Will Ospreay, Hiromu Takahashi vs. El Phantasmo for a shot at the IWGP Jr. Heavyweight Championship, su prowrestling.net, Pro Wrestling Dot Net, 4 gennaio 2021. URL consultato il 4 gennaio 2021.
  24. ^ Philip Kreikenbohm, IWGP Heavyweight Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 4 gennaio 2021. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  25. ^ Philip Kreikenbohm, IWGP Intercontinental Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 4 gennaio 2021. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  26. ^ Philip Kreikenbohm, IWGP Junior Heavyweight Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 18 giugno 2011. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  27. ^ Philip Kreikenbohm, IWGP Junior Heavyweight Tag Team Championship, Cagematch - The Internet Wrestling Database.
  28. ^ Philip Kreikenbohm, IWGP Tag Team Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 21 febbraio 2020. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  29. ^ Philip Kreikenbohm, IWGP Tag Team Championship, su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 9 dicembre 2018. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  30. ^ Philip Kreikenbohm, G1 Climax (2019), su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 18 ottobre 2020. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  31. ^ Philip Kreikenbohm, G1 Climax (2020), su cagematch.net, Cagematch - The Internet Wrestling Database, 12 agosto 2019. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  32. ^ Pro Wrestling Illustrated (PWI) 500 for 2021, in The Internet Wrestling Database. URL consultato l'8 settembre 2021.
  33. ^ Justin Barrasso, The Top 10 Wrestlers of 2020, in SI.com, 7 gennaio 2021. URL consultato l'8 gennaio 2021.
  34. ^ Dave Meltzer, Feb. 1 2010 Observer Newsletter: 2009 Awards Issue, Possible biggest wrestling news story of 2010, su f4wonline.com, Wrestling Observer Newsletter, 27 gennaio 2010. URL consultato il 30 gennaio 2010.
  35. ^ Dave Meltzer, Biggest issue of the year: The 2011 Wrestling Observer Newsletter Awards Issue, in Wrestling Observer Newsletter, Campbell (California), 26 gennaio 2011, pp. 1–40, ISSN 1083-9593 (WC · ACNP).
  36. ^ Dave Meltzer, The 2012 Wrestling Observer Newsletter Annual Awards Issue, in Wrestling Observer Newsletter, Campbell (California), 23 gennaio 2013, ISSN 1083-9593 (WC · ACNP).
  37. ^ Dave Meltzer, Jan 27 2014 Wrestling Observer Newsletter: 2013 Annual awards issue, best in the world in numerous categories, plus all the news in pro-wrestling and MMA over the past week and more, in Wrestling Observer Newsletter, Campbell (California), 27 gennaio 2014, p. 16, ISSN 1083-9593 (WC · ACNP).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN45145067238966630912 · NDL (ENJA001218853 · WorldCat Identities (ENviaf-45145067238966630912