KFM (KDE)

file manager libero per l'ambiente desktop KDE
KFM
software
Una schermata di KFM su KDE 1.1
Una schermata di KFM su KDE 1.1
GenereFile manager
SviluppatoreProgetto KDE
Ultima versione1.167 KDE 1.1 (6 febbraio 1999)
Sistema operativoLinux
Unix-like
LicenzaGPL
(licenza libera)
Sito webwww.kde.org/

KFM (KDE File Manager) è stato un file manager nella prima versione dell'ambiente desktop KDE sostituito con l'uscita di KDE 2 da Konqueror.[1]

Era caratterizzato da un'interfaccia molto semplice capace di gestire i principali documenti di testo, immagini e alcuni documenti web come file html o css. Allo stesso tempo però permetteva molte operazioni avanzate come la gestione dei permessi su uno o più file o la formattazione dei floppy disk.

È comparso fin dalle prime versioni di KDE 1, distribuito il 12 luglio 1998, e aggiornato con KDE 1.1.2 pubblicato nel settembre 1999.[2]

Durante lo sviluppo di KDE 2 si è preferito riscrivere un programma più completo capace di gestire i maggiori documenti come i pdf e file di testo avanzati e allo stesso tempo capace di navigare nel web, si è in pratica voluto includere in un unico programma le funzioni di file manager e browser web, così con KDE 2 uscito il 23 ottobre 2000 si è presentato Konqueror. Quest'ultimo diventerà in seguito un pilastro delle successive versioni di KDE fino a KDE 3.5.7 uscito a ottobre 2007 dove per la parte del file manager è stato sostituito da Dolphin.

NoteModifica

  1. ^ (EN) 20 Years of KDE, su Google Books. URL consultato il 20 maggio 2020.
  2. ^ (EN) KDE 1.1.2 Release Announcement, su kde.org, 13 settembre 1999. URL consultato il 20 maggio 2020.

Voci correlateModifica

  Portale Software libero: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di software libero