Apri il menu principale

Klubi Sportiv Dinamo Tiranë

società calcistica albanese
(Reindirizzamento da KS Dinamo Tirana)
K.S. Dinamo Tirana
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Flag blue HEX-0434B1.svg Blu
Dati societari
Città Tirana
Nazione Albania Albania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Albania.svg FSHF
Campionato Kategoria e Parë
Fondazione 1949
Presidente Albania Besnik Sulaj
Allenatore Italia Mauro Manzoni
Stadio Stadio Selman Stërmasi
(9 500 posti)
Sito web www.dinamo.al/
Palmarès
Titoli nazionali 18 Campionati albanesiStar*.svg
Trofei nazionali 13 Coppe d'AlbaniaStar*.svg
2 Supercoppe d'Albania
Si invita a seguire il modello di voce

Il Klubi Sportiv Dinamo Tiranë, noto come Dinamo Tiranë (in italiano: Dinamo Tirana), è una società calcistica con sede a Tirana, in Albania. Fondato nel 1949, milita attualmente nella Kategoria e Parë, la seconda divisione del campionato albanese.

È la seconda squadra più titolata d'Albania, avendo vinto il campionato nazionale per 18 volte e la Coppa d'Albania per 13 volte. Il suo rivale principale è la concittadina Tirana. Inoltre ha partecipato a varie edizioni della UEFA Champions League e UEFA Europa League, non riuscendo mai a superare il secondo turno preliminare. Insieme al Tirana e al Partizani, le altre squadre della capitale, è uno dei tre club storicamente più importanti d'Albania.

Disputa le partite interne allo Stadio Selman Stërmasi, impianto da 9 500 posti.

StoriaModifica

La fondazione del club risale al 3 marzo 1950, quando il Ministro dell'Interno albanese costituì la squadra nel periodo del regime comunista di Enver Hoxha. Dal 1950 al 1953 la Dinamo vinse quattro campionati albanesi di fila e registrò 25 vittorie consecutive, un record tuttora imbattuto per il calcio albanese e quarta striscia di vittorie più lunga di sempre nel calcio europeo.

Nel 1967 la Dinamo vinse il campionato per la nona volta, lasciandosi dietro di un punto il 17 Nëntori (oggi Tirana), radiato dalla federazione tre giornate prima della fine del campionato. Questo titolo non è tuttavia riconosciuto dall'UEFA.

Nel 1989 ottenne il terzo posto nel campionato vinto dal 17 Nëntori, qualificandosi alla Coppa delle Coppe per la terza volta nella propria storia. Nei preliminari eliminò il Čern. Burgas, battendolo per 4-0 al ritorno in casa dopo il 3-0 subito in Bulgaria all'andata. Si tratta della più larga vittoria del club in una competizione. Nel turno successivo fu la Dinamo Bucarest a eliminare gli schipetari, che pure avevano vinto il match di andata.

Nel 1995 la squadra fu ridenominata KS Olimpik Tirana per cancellare il passato comunista, ma la denominazione originale tornò appena due anni dopo.

Nel 2001-2002 la squadra tornò a vincere il titolo nazionale dopo dodici anni. Un altro successo fu colto nel 2007-2008, quando la Dinamo si aggiudicò l'alloro nazionale battendo all'ultima giornata per 2-1 il Partizani Tirana in una partita che giocò in 9 uomini contro 11 per ben 36 minuti. Nel 2008 vinse per la seconda volta la Supercoppa d'Albania, mentre il diciottesimo titolo fu vinto nel 2009-2010.

Nel 2011-2012 la squadra visse la peggiore stagione della propria storia: terminò il campionato all'ultimo posto con soli 13 punti ottenuti in 26 partite, con sole 3 vittorie, rimediando la prima retrocessione in seconda divisione. Da allora ha più volte rischiato di cadere in terza serie.

TifoseriaModifica

Il gruppo di ultras della squadra sono i Blue Boys, costituitisi nel 2008. Il sodalizio ha reclutato centinaia di membri nei primi anni dopo la formazione[1].

CronistoriaModifica

OrganicoModifica

Staff tecnicoModifica

Staff tecnico

Rose delle stagioni precedentiModifica

PalmarèsModifica

KS Dinamo Tirana in EuropaModifica

[senza fonte]al 2 luglio, 2009.

Stagione Competizione Turno Paese Club Casa Fuori casa
Coppa dei Campioni 1971-1972 UEFA Champions League 1 turno   FK Austria Wien 1–1 0–1  
1980–81 UEFA Champions League 1 turno   AFC Ajax 0–2 0–1  
1981–82 UEFA Europa League 1 turno   FC Carl Zeiss Jena 1–0 0–4  
1982–83 UEFA Champions League 1 turno   Aberdeen F.C. 0–0 0–1  
1985–86 UEFA Champions League 1 turno   Ħamrun Spartans 1–0 0–0  
1985–86 UEFA Champions League 2 Turno   Sporting Clube de Portugal 0–0 0–1  
1986–87 UEFA Champions League 1 Turno   Beşiktaş JK 0–1 0–2  
1989–90 UEFA Champions League Turno di qualificazione   PFC Chernomorets Burgas 4–0 1–3  
1989–90 UEFA Champions League 1 turno   FC Dinamo București 1–0 0–2  
1990–91 UEFA Champions League 1 turno   Olympique Marseille 0–0 1–5  
2001–02 UEFA Europa League 1 turno   FC Dinamo București 1–3 0–1  
2002–03 UEFA Champions League 1 turno   FBK Kaunas 0–0 3–2  
2002–03 UEFA Champions League 2 turno   Brøndby IF 0–4 0–1  
2003–04 UEFA Europa League 1 turno   KSC Lokeren 0–4 1–3  
2004–05 UEFA Europa League 1 turno   Fotbal Club Oțelul Galați 1–4 0–4  
2005 Coppa Intertoto 1 turno   Nogometni Klub Varaždin 2–1 1–4  
2006–07 UEFA Europa League 1 turno   PFC CSKA Sofia 0–1 1–4  
2008–09 UEFA Champions League 1 turno   FK Modriča 0–2 1–2  
2009–10 UEFA Europa League 1 turno   FC Lahti 2–0 1–4  
2010–11 UEFA Champions League 2 turno   Sheriff Tiraspol 1–0 1–3  

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio