Kagome Higurashi

Kagome Higurashi
Kagurashi.png
Kagome Higurashi nell'ultima stagione dell'anime.
Nome orig.かごめ 日暮 (Kagome Higurashi)
Lingua orig.Giapponese
AutoreRumiko Takahashi
1ª app. inAnime: episodio 1
Voce orig.Satsuki Yukino
Voci italiane
Specieumana
SessoFemmina
Etniagiapponese
Luogo di nascitaTokyo
Data di nascita12 marzo 1982
Poteri
  • capacità di localizzare la Sfera dei Quattro Spiriti e i frammenti di essa
  • capacità di scoccare frecce sacre in grado di purificare i demoni minori
Affiliazionegruppo di Inuyasha

Kagome Higurashi (日暮 かごめ Higurashi Kagome?) è un personaggio immaginario, nonché la narratrice e coprotagonista della serie manga e anime InuYasha, creato da Rumiko Takahashi. È la reincarnazione della miko Kikyo, che ha avuto un legame sentimentale proprio con il protagonista Inuyasha prima di morire.

BiografiaModifica

La sua famiglia vive in un antico santuario nel Giappone dei giorni nostri. Nel 1996, esattamente il giorno del suo quindicesimo compleanno, viene gettata dentro il pozzo millenario del santuario da un demone millepiedi e viene portata indietro nel tempo di cinquecento anni, fino all'epoca Sengoku, dove trova un ragazzo, con folti e lunghi capelli bianchi e strane orecchie da cane, chiamato Inuyasha, sigillato ad un albero. Quando lei lo libera, lui la scambia per Kikyo, colei che, originariamente, lo ha imprigionato all'albero. Inuyasha è alla ricerca della Sfera dei Quattro Spiriti, in possesso di Kagome. Quando la ragazza fa a pezzi la Sfera, con una freccia sacra, i suoi frammenti si sparpagliano per il Giappone.

Inuyasha e Kagome partono alla ricerca dei frammenti, per fare tornare la Sfera come prima. La vicenda vede anche un nemico principale: Naraku, un mezzodemone ragno malvagio, che cerca la Sfera per i suoi scopi. In seguito, Inuyasha e Kagome si ritroveranno a viaggiare con un monaco pervertito, Miroku, un demone volpe, Shippo, e una sterminatrice di demoni e il suo demone nekomata, Sango e Kirara, per sconfiggere Naraku e ritrovare tutti i frammenti della Sfera.

Il nonno paterno di Kagome, durante la sua assenza, ha il compito di inventare scuse per giustificare le assenze della nipote da scuola, in particolare con le amiche Ayumi, Eri e Yuka, per continuare la sua avventura con Inuyasha, Miroku, Sango e Shippo, nell'epoca Sengoku. La ragazza è spesso stressata da imminenti esami e cerca tutto il tempo possibile per tornare a casa a studiare, nonostante Inuyasha voglia che lei rimanga tutto il tempo. Questo è spesso causa di liti, tra Inuyasha e Kagome.

Il leader della tribù dei demoni lupo, Koga, è innamorato di Kagome, definendola spesso 'la mia donna', e vuole che lei sia la sua compagna. Sempre alla fine del manga, vediamo Kagome, ormai diventata sacerdotessa, che aiuta Kaede nel suo lavoro.

Durante il loro viaggio, Kagome inizia a provare dei sentimenti per Inuyasha. Arriverà, poi, alla consapevolezza di essere innamorata di lui, ma spesso si ritrova con il cuore spezzato, perché Inuyasha prova ancora qualcosa per Kikyo e spesso parte alla sua ricerca. La relazione tra Inuyasha e Kagome cresce sempre di più, durante le serie. Alla fine del manga, comunque, il loro amore spezza tutte le barriere che li dividono e i due finiscono per sposarsi. Nell'anime dopo il matrimonio con Inuyasha vedendo Sesshomaru nel cielo lo chiama appellandolo "cognatino".

Nella terza stagione animata, non tratta dal manga, ha avuto dal marito una figlia mezzodemone, Moroha.

Abilità specialiModifica

  • Pozzo Mangia-Ossa (骨喰いの井戸 Honekui no Ido?): È in grado di viaggiare attraverso il pozzo. Per farlo dalla sua epoca deve possedere almeno un frammento della sfera, altrimenti può attraversarlo solo se è insieme ad Inuyasha, in quanto unico collegamento.
  • Frecce Sacre (破魔の矢 Hama no Ya?): Quando scaglia delle normali frecce, queste diventano, grazie al suo potere, frecce sacre o purificatrici, in grado di distruggere o danneggiare anche demoni di grande potere. Se anche un demone minore dovesse riuscire a fermarla con la mano, il suo braccio verrebbe lo stesso intaccato dalla freccia.[1] L'unico demone maggiore immune al suo effetto è Sesshomaru. Infatti, una delle sue frecce lo ha colpito per sbaglio in pieno petto, ma non gli ha fatto nemmeno una ferita, rompendo solo la sua corazza.[2] Inoltre, nell'anime, è riuscito addirittura a fermare una delle sue frecce, afferrandola tra il medio e l'indice della mano destra, annullandone il potere spirituale e dissolvendola all'istante con il veleno dei suoi artigli.[3] Nel primo film, Kagome nello scontro decisivo contro Hyōga, scaglia una delle sue frecce avvolte dalla sua aura sacra che per la prima volta prende la forma di un drago. Indicando probabilmente il massimo potere sacro di Kagome. È da notare che mai nessuno nella serie o nei film, dotato di poteri sacri sia stato in grado di dare forma alla propria aura spirituale. Neppure Kikyo.
  • Rosario: Pronunciando la parola Osuwari! (ovvero A cuccia! o Seduto!), il rosario che Inuyasha porta al collo lo scaraventa di forza sul pavimento.
  • Percezione: Potere di vedere e percepire i frammenti della Sfera.
  • Grande forza spirituale: Il suo potere spirituale è immenso e deriva dall'incarnazione della sacerdotessa Kikyo. Alla fine della saga, si scopre che parte dei suoi poteri erano sigillati. Nel film: Un Sentimento che Trascende il Tempo. Kagome contro il demone Menōmaru, gli scaglia contro una delle sue frecce sacre che per la prima volta la sua aura prende la forma di un drago. In tutta la serie nessuno ha mai mostrato di poter dare forma alla propria forza spirituale, compresa Kikyo. Ciò può indicare che i poteri di Kagome siano molto più superiori a quelli di Kikyo indicandola quindi come la sacerdotessa più potente che sia mai esistita. Può purificare i frammenti della Sfera, solo toccandoli. La sua forza è così grande da domare persino il potere demoniaco di Tessaiga.
  • Abilità di Hitomiko: Può far comparire una freccia sacra direttamente sul bersaglio, infondendo un potere spirituale immenso. È la tecnica più potente di cui dispone, alla fine del manga dopo avere liberato i suoi poteri.

NoteModifica

  1. ^ Volume 10: capitolo 9 L'identità del dio. La falsa divinità dell'acqua, che è in realtà un demone serpente, ha fermato una sua freccia con la mano sinistra. Nonostante ciò, il suo braccio è stato intaccato dalla freccia, con un tale effetto da lasciargli solo lo scheletro della coda di serpente.
  2. ^ Volume 7: capitolo 4 Mira al braccio!.
  3. ^ Inuyasha episodio 19: Addio a Kagome! Il ritorno al presente.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica