Kakkientruppen

film del 1977 diretto da Marino Girolami

Kakkientruppen è un film del 1977 diretto da Marino Girolami.

Kakkientruppen
Ugo Fangareggi e Gianfranco D'Angelo in una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1977
Durata90 min
Generecomico
RegiaMarino Girolami
SoggettoMarino Girolami, Carlo Veo
SceneggiaturaCarlo Veo
Casa di produzioneKristal Film
Distribuzione in italianoFida Cinematografica
FotografiaFausto Zuccoli
MontaggioVincenzo Tomassi
MusicheRenato Serio
ScenografiaMarco Dentici
CostumiSilvana Scandariato
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il film è una parodia di Sturmtruppen, la pellicola di Salvatore Samperi nata dall'omonimo fumetto di Bonvi.

In un battaglione tedesco durante la seconda guerra mondiale il soldato Otto ed il soldato Fritz, pasticcioni ed impertinenti, creano un'infinità di problemi ai marescialli nazisti. Otto fa sempre cadere nella propria manica le bombe a mano, mentre Fitz si traveste da donna e viene mandato in cella di rigore.

Il reparto della Wehrmacht è molto inefficiente e spesso, durante le battaglie, molti soldati si feriscono: quando ciò accade essi vengono curati da infermieri che, essendo totalmente ignoranti di anatomia, amputano arti e organi a caso, peggiorando la situazione.

Con l'imminenza della resa, il dittatore nazista fugge per la città con la maschera di Charlot per essere riconosciuto e salutato dai protagonisti definitivamente allo sbando.

Accoglienza

modifica

Critica

modifica

In un'intervista al Radiocorriere TV, molti anni più tardi, Mario Carotenuto disse che si vergognava di aver recitato in questo film: «Mi invitarono alla prima, ma rifiutai di andarci. Mi sembrava di insultare il pubblico. In quel periodo, purtroppo, per lavorare dovevi accettare di interpretare schifezze del genere».[senza fonte]

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema