Karl Hanke

ufficiale tedesco
Karl Hanke
Bundesarchiv Bild 183-1989-1120-502, Breslau, Gauleiter Karl Hanke bei Ansprache.jpg
Karl Hanke durante un discorso a Breslavia nel febbraio 1945.

Reichsführer delle SS
Durata mandato 29 aprile 1945 –
8 maggio 1945
Predecessore Heinrich Himmler
Successore carica abolita

Gauleiter della Bassa Slesia
Durata mandato 1941 –
1945
Predecessore carica istituita
Successore carica abolita

Oberpräsident della provincia della Bassa Slesia
Durata mandato 1941 –
1945
Predecessore carica istituita
Successore carica abolita

Dati generali
Partito politico Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori
Karl August Hanke
NascitaLauban, 24 agosto 1903
MorteNeudorf and der Popelka, 8 giugno 1945 (41 anni)
Dati militari
Paese servitoFlag of Germany (1935–1945).svg Germania nazista
Forza armataFlag of the SA (Sturmabteilung).svg Sturmabteilung
Heer - decal for helmet 1942.svg Heer
Flag of the Schutzstaffel.svg Schutzstaffel
Anni di servizio1934-1945
GradoSS-Obergruppenführer
(sino al 1945)
Reichsführer-SS
(1945)
GuerreSeconda guerra mondiale
CampagneCampagna di Polonia
BattaglieAssedio di Breslavia
Comandante diSchutzstaffel
(Reichsführer, 1945)
Wehrkreis VIII
DecorazioniMedaglia d'oro dell'Ordine militare della Croce Tedesca
voci di militari presenti su Wikipedia

Karl August Hanke (Lauban, 24 agosto 1903Neudorf an der Popelka, 8 giugno 1945) è stato un militare e politico tedesco, ultimo Reichsführer delle SS.

BiografiaModifica

Entrò nel Partito nazista sin da giovane e subito Hitler lo prese in simpatia. Fu eletto deputato del Partito nazista al Reichstag nel 1932. Quando i nazisti arrivarono al potere nel 1933, Hanke fu inoltre un membro chiave nell'apparato del Ministero della Propaganda di Joseph Goebbels durante gli anni del Terzo Reich e fu Vice Ministro della Propaganda nel 1938. Divenne Gauleiter (governatore) della Bassa Slesia dal 1940 al 1945. Ufficiale della riserva della Wehrmacht, combatté nell'esercito tedesco dal 1940 al 1944, divenendo membro delle Allgemeine-SS.

Karl Hanke è però ricordato come ultimo Reichsführer-SS, in sostituzione di Heinrich Himmler dal 29 aprile 1945, dopo che questi era caduto in disgrazia agli occhi di Hitler negli ultimi convulsi giorni di guerra. Durante gli ultimi mesi di guerra ricevette l'ordine di preparare un'inutile difesa di Breslau contro i Sovietici. Hanke ricevette la notizia di questa sua promozione il 5 maggio 1945. Per motivi non chiari abbandonò la città e fuggì in aereo il giorno seguente in Cecoslovacchia.

Indossata un'uniforme da soldato semplice delle SS, fu catturato assieme ad alcuni commilitoni dai partigiani; di conseguenza fu internato in un campo di prigionia per militari di basso rango. Quando i partigiani cechi decisero di trasportare i prigionieri, Hanke tentò la fuga l'8 giugno 1945 con due compagni ma fu immediatamente raggiunto e ucciso a colpi di calci di fucili dai suoi carcerieri che fino alla fine ignorarono la sua vera identità.

OnorificenzeModifica

  Croce di Ferro di I classe
  Croce di Ferro di II classe
  Croce di Ferro di I classe (con fibbia 1939)
  Croce di Ferro di II classe (con fibbia 1939)
  Croce d'onore della Grande Guerra
  Cavaliere dell'Ordine Teutonico nazista
— 12 aprile 1945
  Medaglia d'oro dell'Ordine militare della Croce Tedesca
  Croce di I classe al merito di guerra
  Distintivo di ferro per feriti
  Insegna d'Oro del Partito Nazional Socialista dei Lavoratori Tedeschi
  Medaglia di lungo servizio nel NSDAP (15 anni)
  Medaglia di lungo servizio nel NSDAP (10 anni)
  Medaglia di II classe per lungo servizio nelle SS (12 anni)
  Medaglia di III classe per lungo servizio nelle SS (8 anni)
  Medaglia di IV classe per lungo servizio nelle SS (4 anni)
  Decorazione di I classe dei Giochi Olimpici tedeschi
  SS-Ehrenring
  Spada d'onore delle SS

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN47866476 · ISNI (EN0000 0000 2703 2249 · GND (DE130339490 · WorldCat Identities (ENviaf-47866476