Apri il menu principale

Karl Vasil'evič Nessel'rode

diplomatico e politico russo
(Reindirizzamento da Karl Vasil'evič Nesselrode)
Karl Vasil'evič Nessel'rode

Karl Vasil'evič Nessel'rode (in russo: Карл Васильевич Нессельроде?; Lisbona, 14 dicembre 1780San Pietroburgo, 23 marzo 1862) è stato un diplomatico e politico russo.

Discendeva dalla linea dei conti von Nesselrode di Ereshoven presso Wippefurth nella Renania, signori di Thumb, feudo in condominio con l'altra linea familiare di Reichenstein e Landskron.

Ebbe importanti incarichi nelle ambasciate di Prussia, Württemberg, Paesi Bassi e Francia; segretario degli affari esteri dal 1816 al 1856; vice cancelliere e cancelliere dell'impero russo sotto Nicola I. Fu protagonista di una politica mirata all'espansione nei Balcani a danno dell'impero ottomano. Guidò la delegazione russa al Congresso di Vienna (benché lo zar Alessandro I preferisse operare personalmente).

Nel 1827, a nome della Santa Alleanza allarmata dalle Società di Amici Cattolici, Nesselrode, ammoniva i sovrani italiani a stare in guardia “non solo dai rivoluzionari apertamente riconosciuti, ma ben anche da un certo potere occulto che sotto la maschera della religione va incontro alla sovversione dei governi, o per lo meno, al sistema esistente cospirando così questo potere occulto, sebbene per vie diverse, con i liberali”.

OnorificenzeModifica

Onorificenze russeModifica

  Cavaliere di I Classe dell'Ordine di San Vladimiro
  Cavaliere dell'Ordine Imperiale di Sant'Aleksandr Nevskij
  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Bianca

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro (Impero Austriaco)
  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera (Prussia)
  Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata (Regno di Sardegna)
— 1815
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (Regno di Sardegna)
  Cavaliere di I Classe dell'Ordine dell'Aquila Rossa (Prussia)
  Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca)
  Cavaliere dell'Ordine della Stella Polare (Svezia)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria (Impero Austriaco)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero Austriaco)
  Senatore e Cavaliere di Gran Croce del Sacro Imperiale Angelico Ordine Costantiniano di San Giorgio (Parma)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III (Regno di Spagna)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Repubblica francese)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Ordine Reale Guelfo (Regno di Hannover)
  Cavaliere di Gran Croce del Reale ordine di San Ferdinando e del merito (Regno delle Due Sicilie)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Aquila d'Oro di Württemberg (Württemberg)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Fedeltà (Granducato di Baden)
  Cavaliere dell'Ordine dei Serafini (Svezia)
— 28 gennaio 1825

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN49992065 · ISNI (EN0000 0001 1026 5473 · LCCN (ENn93010894 · GND (DE117016462 · BNF (FRcb12948375g (data) · CERL cnp00647778 · WorldCat Identities (ENn93-010894