Apri il menu principale
Ramler ritratto da Gottried Hempel nel 1749

Karl Wilhelm Ramler (Kolberg, 25 febbraio 1725Berlino, 11 aprile 1798) è stato un poeta tedesco.

Laureato all'Università di Halle, passò a Berlino dove, nel 1748, fu professore di logica e di letteratura. Dal 1786 diresse, dapprima con Johann Jakob Engel e dal 1790 da solo, il teatro reale di Berlino.

Appartenente alla cosiddetta «Scuola di Halle», che aveva per capofila Johann Wilhelm Ludwig Gleim, Ramler fu considerato l'«Orazio prussiano» per l'imitazione delle odi oraziane nelle sue poesie patriottiche, in lode di Federico II, in cui utilizzò un superato repertorio poetico barocco.

Opere principaliModifica

  • Critische Nachrichten aqus dem Reiche der Gelehrsamkeit (1751)
  • Die Lieder der Deutschen (1766)
  • Sammlung der besten Sinngedichte der deutschen Poeten (1766)
  • Fabellese (1783-1790)
  • Kurzgefasste Mythologie (1790)
  • Poetische Werke (1802)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN7576414 · ISNI (EN0000 0001 2276 1538 · SBN IT\ICCU\CFIV\156563 · LCCN (ENn83049618 · GND (DE119059614 · BNF (FRcb139252140 (data) · BAV ADV12134667 · CERL cnp00906545 · WorldCat Identities (ENn83-049618
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura