Apri il menu principale
Karl Zeller
Karl Zeller daticamera 2008.jpg

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XVII
Gruppo
parlamentare
Per le Autonomie
Circoscrizione Trentino-Alto Adige
Collegio 5 (Merano)
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XII, XIII, XIV, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
GRUPPO MISTO - componente: Minoranze linguistiche
Circoscrizione Trentino-Alto Adige
Collegio XII - XIII - XIV:
3 (Merano)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Südtiroler Volkspartei
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza; Laurea in Economia
Università Università di Innsbruck
Professione Avvocato

Karl Zeller (Merano, 9 gennaio 1961) è un politico italiano della Südtiroler Volkspartei.

Indice

BiografiaModifica

Si è laureato in economia aziendale all'Università di Innsbruck. È laureato anche in giurisprudenza ed esercita la professione di avvocato.

Carriera politicaModifica

È tra gli esponenti più di spicco della Südtiroler Volkspartei, partito all'interno del quale ricopre la carica di Bezirksobmann (presidente distrettuale) per il Burgraviato.

Dal 1994 è membro delle commissioni paritetiche dei Sei e dei Dodici, deputate a vigilare e attuare lo statuto di autonomia della regione Trentino-Alto Adige e della provincia autonoma di Bolzano.

Elezione a deputatoModifica

È stato eletto per la prima volta alla Camera nel 1994, per la XII legislatura.

Durante la XIV legislatura ha ricoperto, in particolare, l'incarico di Vicepresidente della Commissione per le questioni regionali, nonché membro della Commissione affari costituzionali.

Elezione a senatoreModifica

Dopo aver superato un turno di elezioni primarie indette dal suo partito per decidere i candidati al Senato della Repubblica, alle elezioni del febbraio 2013 è stato eletto a palazzo Madama, dove ricopre l'incarico di Presidente del gruppo parlamentare Per le Autonomie.

Dopo 24 anni trascorsi ininterrottamente in Parlamento, 19 alla Camera e 5 al Senato, non si ricandida più alle elezioni politiche del 2018.[1] Nella stessa tornata viene eletta Senatrice la ex moglie Julia Unterberger.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN54206426 · ISNI (EN0000 0000 3382 6635 · LCCN (ENn93029049 · GND (DE13307739X · BNF (FRcb12269623h (data)