Apri il menu principale

[senza fonte]

Karolina Kusek

Karolina Kusek (Ternopil, 1940) è una poetessa polacca autrice di aforismi e testi di canzoni. Si è diplomata in violino alla scuola di musica a Breslavia. Successivamente si è laureata alla Facoltà di Filologia Polacca presso l'Università di Breslavia e all'Accademia di Educazione Speciale di Maria Grzegorzewska a Varsavia. Ha lavorato presso la Casa Editrice dell'Istituto Nazionale di Ossolińscy a Breslavia e poi come giornalista per i quotidiani “Słowo Polskie” e “Słowo Powszechne”. Ha esordito nel 1970 con il poema “A sio rakieto!” nella rivista "Miś". Nel 1982 ha pubblicato una raccolta di poesie per bambini intitolata ,,Słonecznikowe nutki”. È autrice di 28 raccolte di poesie, in maggioranza per bambini e su bambini, come: ,,Na Ziemi i wyżej”, ,,Spacerkiem przez pole”, ,,Barwy Lata”, ,,Twoje słowa”, ,,Z babcią za rękę” ,,Moje Krajobrazy”, ,,Malowane Słońcem”, ,,Obrazki z naszego dzieciństwa”, ,,W stronę słońca”, ,,Atramentowym szlakiem”, ,,Za głosem serca”, ,,Pomiędzy świtem a zmierzchem”, ,,Objęłam spojrzeniem świat dziecka”, ,,Dzieci Marsa” e altre. È l’autrice della versione poetica di "Lo Schiaccianoci" secondo Hoffmann, per la prima esecuzione del balletto all'Opera di Breslavia e del dramma teatrale ,,Tajemniczy cień”. Karolina Kusek è una grande sostenitrice dei diritti dei bambini, perché come dice lei, UN BAMBINO è il bene più grande e la speranza del mondo che merita rispetto, un’infanzia dignitosa, l’amore e le condizioni per lo sviluppo. Nelle sue poesie l'autrice si concentra sul mondo del bambino - la sua vita, le sensazioni e le emozioni. Mostra il mondo visto attraverso gli occhi di un bambino, un mondo che spesso differisce da come gli adulti lo vedono. In molte poesie, l'autrice invoca anche i tempi della guerra, e in essi il dramma inimmaginabile dei bambini. Il lavoro di Karolina Kusek è una sorta di testimonianza della memoria e un messaggio per le generazioni future. L'autrice in una forma letteraria fa appello agli adulti per prestare attenzione ai problemi e ai drammi dei bambini nel mondo moderno, ma anche dirige le parole al bambino, cercando di focalizzare la sua sensibilità sulla bellezza, la durabilità e la fragilità del mondo, l'armonia nella natura, la saggezza delle leggi eterne della natura, della quale l'uomo fa una parte inseparabile.


Molte delle opere di Karolina Kusek sono state pubblicate su riviste pedagogiche, sulla stampa nazionale e regionale, nelle antologie di poesia per bambini e libri di testo per scuole ed asili.

Le poesie di Karolina Kusek sono state tradotte in molte lingue, tra cui inglese, cinese, ceco, esperanto, francese, spagnolo, tedesco, russo, ucraino, italiano e altri.

Karolina Kusek è stata premiata, tra gli altri, con il premio Lavoro Organico di Maria Konopnicka, il Premio Letterario di Klemens Janicki, la statuetta Feniks (il premio espressionista di Tadeusz Miciński), la medaglia d'argento Labor Omnia Vincit di Hipolit Cegielski, così come con il premio European Medal of Poetry and Art - Homer. È inoltre vincitrice multipla del plebiscito Donna Influente della Bassa Slesia e finalista del plebiscito di Personalità dell'Anno 2017. Nel 2018 Karolina Kusek ha ricevuto il terzo premio nel ventesimo plebiscito delle Donne più Influenti della Bassa Slesia. È stato un plebiscito organizzato esclusivamente per i rappresentanti dei media (caporedattori, redattori di dipartimenti, giornalisti, critici, esperti e fotoreporter). Da molti anni vengono organizzate gare letterarie in numerose scuole e biblioteche in tutto il paese di Karolina Kusek, oltre a mostre e spettacoli artistici ispirati alla produzione della poetessa.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN84773673 · ISNI (EN0000 0000 7151 6507 · WorldCat Identities (EN84773673