Kate Hudson

attrice e cantante statunitense

Kate Garry Hudson (Los Angeles, 19 aprile 1979) è un'attrice e cantante statunitense.

Kate Hudson alla 69ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia (2012)

Ha ricevuto una candidatura agli Oscar come miglior attrice non protagonista nel 2001 per Quasi famosi, film grazie al quale ha vinto il Golden Globe nella medesima categoria.

Biografia modifica

È figlia dell'attrice Goldie Hawn e del cantante e attore di origini siciliane Bill Hudson (la cui madre Eleonor Salerno era italo-statunitense, parte della sua famiglia era proveniente da Carlentini, in provincia di Siracusa).[1] I suoi genitori divorziarono quando aveva 3 anni, per cui crebbe a stretto contatto con Kurt Russell, nuovo compagno della madre, che lei e il fratello Oliver considerano come loro padre. È inoltre nipote del musicista Mark Hudson. Fin da piccolissima appare in vari spot pubblicitari e su varie riviste, si interessò di ballo e canto, si diplomò al Crossroads School for Arts & Sciences, Santa Monica, nel 1997; successivamente abbandonò gli studi alla New York University per concentrarsi principalmente sulla recitazione.

Debuttò nel 1998 nel film Desert Blue, seguito da 200 Cigarettes, Il Dottor T & le donne fino al film Quasi famosi dove recitava nel ruolo di Penny Lane, ruolo che le valse una nomination al premio Oscar alla miglior attrice non protagonista. Negli anni seguenti ottiene ruoli importanti come nel film storico Le quattro piume accanto a Heath Ledger, Come farsi lasciare in 10 giorni con Matthew McConaughey e nel thriller The Skeleton Key, con Gena Rowlands. Successivamente prende parte ad una serie di commedie brillanti più o meno di successo, come Tu, io e Dupree, Tutti pazzi per l'oro e Bride Wars - La mia migliore nemica.

Nel 2009 si cimenta con un nuovo genere cinematografico, il musical, interpretando Stephanie in Nine di Rob Marshall. Nel film recita al fianco di un nutrito ed importante cast, che comprende Daniel Day-Lewis, Marion Cotillard, Penélope Cruz, Nicole Kidman, Judi Dench e Sophia Loren, inoltre nel film dimostra le sue doti canore, interpretando la canzone intitolata Cinema Italiano, candidata al Golden Globe 2010 come miglior canzone originale.

È stata scritturata da Ryan Murphy nel cast di Glee per la sua quarta stagione, il primo episodio della quale è andato in onda in America il 13 settembre 2012 e in Italia il 25 settembre 2012. Nella storyline principale dello show, Kate interpreta Cassandra July, una talentuosa e spietata insegnante di ballo alla New York Academy of Dramatic Arts, e la vedremo instaurare fin dal primo episodio un rapporto non molto amichevole con Rachel Berry (Lea Michele). Nel 2015 viene scelta come testimonial di Jimmy Choo,[2] mentre nel 2016 è protagonista del calendario Campari, immortalata dal fotografo Michelangelo di Battista.[3][4] Nello stesso anno in cui fu protagonista del calendario, fu nel cast di Deepwater - Inferno sull'oceano insieme a Mark Wahlberg, John Malkovich, Peter Berg (che fu anche regista del film) e Kurt Russell; questo fece sì che Kate e il suo patrigno Kurt potessero recitare per la prima volta insieme nello stesso film.[5][6]

Vita privata modifica

Nel dicembre del 2000 si sposa con Chris Robinson, leader dei Black Crowes, da cui nel 2004 ha un figlio, Ryder Russell Robinson. Nel 2006 si separa dal marito, da cui ha divorziato l'anno dopo. Sul set di Tu, io e Dupree ha conosciuto l'attore Owen Wilson con cui è stata fidanzata dall'agosto 2006 al maggio 2007 e dal marzo a maggio 2008.

Dal legame con il compagno Matthew Bellamy, frontman della band inglese Muse, il 9 luglio 2011 nasce il figlio Bingham Hawn Bellamy[7]. Bingham è il cognome da nubile della madre di Matthew mentre Hawn è il cognome da nubile della madre di Kate. Inoltre Bing Russell è il nome del padre di Kurt Russell, compagno di Goldie Hawn e padre adottivo di Kate. Il 9 dicembre 2014 la coppia annuncia la propria separazione.[8]. Il 2 ottobre 2018 annuncia la nascita della terza figlia, Rani Rose, avuta dal compagno Danny Fujikawa.

Filmografia modifica

Attrice modifica

Cinema modifica

Televisione modifica

Cortometraggi modifica

  • The Cutting Room, regia di Daniel Barnz – non accreditata (2001)

Doppiatrice modifica

Regista e sceneggiatrice modifica

Spot pubblicitari modifica

  • Tommy Jeans (1997)
  • The ONE Campaign (2005)
  • Kamiseta (2006)
  • WildAid (2008)

Discografia modifica

Singoli modifica

  • 2009 – Cinema Italiano
  • 2021 – Music
  • 2024 – Talk About Love
  • 2024 – Live Forever

Riconoscimenti modifica

  • Teen Choice Awards
    • 2007 – Candidatura alla miglior attrice in un film commedia per Tu, io e Dupree
    • 2009 – Candidature alla miglior attrice in un film commedia, miglior fischio e miglior brontolio (condiviso con Anne Hathaway) per Bride Wars - La mia migliore nemica

Doppiatrici italiane modifica

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Kate Hudson è stata doppiata da:

  • Stella Musy in Il dottor T e le donne, Le quattro piume, Quando meno te lo aspetti, Tu, io e Dupree, Tutti pazzi per l'oro, Nine, Glee, The Killer Inside Me, Il mio angolo di paradiso, Wish I Was Here, Rock the Kasbah, Mother's Day, Deepwater - Inferno sull'oceano, Truth Be told, Music, Glass Onion - Knives Out
  • Chiara Colizzi in Alex & Emma, Le Divorce - Americane a Parigi, The Skeleton Key, La ragazza del mio migliore amico
  • Barbara De Bortoli in Quasi famosi, Il fondamentalista riluttante, Le idee esplosive di Nathan Flomm
  • Giò Giò Rapattoni in Come farsi lasciare in 10 giorni, Something Borrowed - L'amore non ha regole
  • Francesca Guadagno in 200 Cigarettes
  • Ilaria Stagni in About Adam
  • Silvia Tognoloni in Gossip
  • Domitilla D'Amico in Bride Wars - La mia miglior nemica
  • Francesca Rinaldi in Good People
  • Roberta Greganti in Marcia per la libertà

Da doppiatrice è sostituita da:

Note modifica

  1. ^ Sofia Coppola e Kate Hudson, figlie d'arte «italiane», su archiviostorico.corriere.it, corriere.it, 1º settembre 2003. URL consultato il 1º gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 21 dicembre 2015).
  2. ^ Jimmy Choo sceglie Kate Hudson come musa per la nuova collezione, su daringtodo.com, 10 settembre 2015. URL consultato il 1º gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2015).
  3. ^ Kate Hudson tutta in rosso: ecco i suoi 12 mesi, uno più intrigante dell’altro, su corriere.it, 18 novembre 2015. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  4. ^ Calendario Campari, la star è Kate Hudson, su tgcom24.mediaset.it, tgcom24, 19 novembre 2015. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  5. ^ (EN) Kate Hudson on Working with Kurt Russell in ‘Deepwater Horizon’, in PEOPLE.com, 28 settembre 2016. URL consultato il 22 giugno 2017.
  6. ^ (EN) EXCLUSIVE: Father-Daughter Duo Kate Hudson & Kurt Russell Dish on Bonding While Filming 'Deepwater Horizon', in Entertainment Tonight, 20 settembre 2016. URL consultato il 22 giugno 2017.
  7. ^ Kate Hudson, un figlio dal cantante dei Muse, su ansa.it, 13 gennaio 2011. URL consultato il 1º gennaio 2016.
  8. ^ Kate Hudson e Matthew Bellamy si sono lasciati, su gossipblog.it, 9 dicembre 2014. URL consultato il 1º gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2014).

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN20792570 · ISNI (EN0000 0001 2123 3688 · LCCN (ENno2001019386 · GND (DE130490822 · BNE (ESXX1498334 (data) · BNF (FRcb14045144n (data) · J9U (ENHE987007457405305171 · CONOR.SI (SL29933667 · WorldCat Identities (ENlccn-no2001019386