Kate Nelligan

attrice canadese

Kate Nelligan, pseudonimo di Patricia Colleen Nelligan[1] (London, 16 marzo 1950), è un'attrice canadese.

Biografia

modifica

Figlia di Patrick Joseph Nelligan e di Josephine Alice Deit. È divorziata dal compositore Robert Reale dal quale ha avuto due figli nati nel 1991 e nel 1994. Ebbe la nomina all'Oscar alla miglior attrice non protagonista per il film del 1991 The Prince of Tides e nel medesimo anno il BAFTA alla migliore attrice non protagonista per Frankie and Johnny. Ebbe anche per quattro volte la nomina al Tony Award per le sue recite a Broadway di Plenty (1983), A Moon for the Misbegotten (1984), Serious Money (1988) e Spoils of War (1989).

Gli inizi

modifica

Nelligan, quarta di sei fratelli, nacque a London in Canada, figlia di Patrick Joseph Nelligan e della moglie Josephine Alice (nata Deir). Suo padre era manutentore in una fabbrica e un impiegato municipale addetto a una pista di ghiaccio e ai parchi ricreativi, mentre la madre era una maestra di scuola.[2]

Sua madre, che Nelligan aveva descritto come "molto povera, molto brillante e piuttosto matta",[3] era alcolizzata e aveva altri problemi psicologici, per cui fu ricoverata.[4] Nelligan frequentò il London South Collegiate Institute in London, Ontario, dove divenne “Trish” (diminutivo di Patrizia),[5] e quindi studiò al Glendon College a Toronto, ma non si diplomò.[6] Invece, cambiò tipo di studi frequentando la Central School of Speech and Drama a Londra, in Inghilterra.[7]

Carriera

modifica

Nell'agosto 1972, Nelligan iniziò la sua carriera professionale sul palcoscenico come una "divertente e convincente" Corie nella produzione presso il Bristol Old Vic di A piedi nudi nel parco (Barefoot in the Park) di Neil Simon.[7] Nell'aprile successivo al Bristol Old Vic recitò nel ruolo di Leila in The Screens, una riduzione di Howard Brenton del dramma di Jean Genet.[8] alla televisione, comparve regolarmente in un ruolo nella serie televisiva britannica The Onedin Line. In 1974, fu invitata a Londra per interpretare la parte di Jenny nel dramma di David Hare Knuckle al Comedy Theatre, seguito da una stagione con il National Theatre interpretando Ellie in Heartbreak House. Il 1975 la vide comparire come antagonista di Anthony Hopkins nella commedia televisiva The Arcata Promise seguita dalla versione in commedia teatrale alla televisione Il Conte di Montecristo, interpretato da un cast di attori star britannici e americani. In quello steso anno fu rilasciata la sua prima interpretazione "lunga" nel film The Romantic Englishwoman.

Nel 1977, ancora con il National Theatre, Nelligan diede una sbalorditiva interpretazione di Marianne, antagonista di Stephen Rea, in Tales from the Vienna Woods, di Horváth, con la regia di Maximilian Schell.[9]

Filmografia parziale

modifica

Televisione

modifica

Riconoscimenti

modifica

Doppiatrici italiane

modifica
  1. ^ (EN) Kate Nelligan Biography (1951?-), su Film Reference.
  2. ^ (EN) Kate Nelligan profile, filmreference.com. Accesso 16 febbraio 2015.
  3. ^ Bored with being a lady, actress Kate Nelligan gets down to earthy People Weekly, 27 gennaio 1992.
  4. ^ Kate Nelligan Biography – Yahoo! Movies, su movies.yahoo.com.
  5. ^ Lion's Pride Winter 2003 (PDF), su South Alumni. URL consultato il 21 febbraio 2024 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2023).
  6. ^ Senior Executive Cites Liberal Arts Education for Success Archiviato l'8 gennaio 2017 in Internet Archive. Glendon
  7. ^ a b C. Murray Plumley, On this week at Bristol, in The Stage, 24 agosto 1972, p. 18.
  8. ^ The Screens, in The Stage, 5 aprile 1973, p. 17.
  9. ^ John Barber, Attacking the NT with ink-balls, in The Times, London, 30 aprile 1979, p. 10.
  10. ^ in scena tv (PDF), in L'Unità, 15 gennaio 2002, p. 26. URL consultato il 2 dicembre 2022.

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN16828469 · ISNI (EN0000 0001 2209 0770 · LCCN (ENno97029492 · GND (DE1162705116 · BNE (ESXX1173724 (data) · BNF (FRcb14210672s (data) · J9U (ENHE987007442382105171