Kate Voegele

cantautrice, musicista e attrice statunitense
Kate Voegele
Kate Voegele 6-26-11 Seattle.jpg
Kate Voegele dal vivo nel 2011
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereRock alternativo[1]
Indie rock[1]
Musica d'autore[1]
Periodo di attività musicale2003 – in attività
StrumentoVoce, chitarra, pianoforte, mandolino
EtichettaCommunikate Inc.
Album pubblicati4
Studio4
Sito ufficiale

Kate Elizabeth Voegele (Bay Village, 8 dicembre 1986) è una cantautrice, musicista e attrice statunitense.

BiografiaModifica

Ha esordito nel mondo della discografia nel 2003, con la pubblicazione dell'EP The Other Side, composto da cinque tracce e prodotto da Michael Seifert, a cui ne è seguito un secondo nel 2005 intitolato Louder Than Words.[1]

Nel 2007, messa sotto contratto dalla MySpace Records e dalla nota etichetta discografica Interscope, ha pubblicato il suo primo album intitolato Don't Look Away.

Don't Look Away (2007) e A Fine Mess (2009)Modifica

Esordisce nel 2007 con la pubblicazione dell'album Don't Look Away, dal discreto successo negli Stati Uniti,[2] dal quale vengono estratti tre singoli: Only Fooling Myself, Hallelujah, cover del brano di Leonard Cohen, e You Can't Break a Broken Heart. Nello stesso periodo interpreta Mia Catalano nella serie televisiva statunitense One Tree Hill.

Due anni dopo, nel 2009, pubblica il suo secondo disco, A Fine Mess, ancora per Interscope e prodotto da Mike Elizondo. L'album riscuote un maggior successo rispetto al precedente in Canada e negli Stati Uniti raggiungendo rispettivamente la sesta[3] e la decima posizione in classifica.[2] Da questo secondo disco vengono estratti due singoli, Manhattan from the Sky e 99 Times.

Gravity Happens (2011)Modifica

Nel 2011 pubblica per ATO Records un nuovo album di inediti, Gravity Happens. L'album, contenente 12 canzoni, ottiene un discreto successo negli Stati Uniti, raggiungendo l'ottava posizione nella classifica degli album indie più venduti. Uno dei brani di maggior successo (nonché l'unico singolo estratto), Heart in Chains, è stato anche cantato dal personaggio interpretato da Kate Voegele in One Tree Hill, Mia Catalano[4]. Dell'album esiste anche una versione deluxe, contenente 4 tracce aggiuntive, di cui 1 completa (All I see) e 3 demo (High Road, Counting the Ways e Ship in the Dock)[5].

Wild Card (2014)Modifica

Dopo 3 anni dall'uscita di Gravity Happens, torna in studio per incidere l'EP Wild Card. L'EP viene pubblicato il 4 novembre 2014 e contiene 4 tracce originali, più una cover di When I'm Gone di Anna Kendrick (già parte della colonna sonora del film del 2012 Voices). In seguito alla pubblicazione dell'album, inizia il Wild Card Tour, inizialmente con un programma di 15 date, che porta Kate in giro per gli Stati Uniti all'inizio del 2015, supportata da Leroy Sanchez[6].

Canyonlands (2016)Modifica

Il 28 ottobre pubblica il suo quarto album in studio, intitolato Canyonlands[7]. L'album contiene 11 tracce originali e riporta in copertina una foto della stessa Kate Voegele, con il titolo dell'album dipinto da lei in corsivo[8]. Uno dei brani dell'album, Crooked Road, è parte della colonna sonora del documentario LIFE IN A WALK di Yogi Roth e Jonathan James[9].

DiscografiaModifica

AlbumModifica

SingoliModifica

  • 2008 – Only Fooling Myself
  • 2008 – Hallelujah
  • 2008 – You Can't Break a Broken Heart
  • 2009 – Manhattan from the Sky
  • 2009 – 99 Times
  • 2011 – Heart in Chains

EPModifica

FilmografiaModifica

AttriceModifica

TelevisioneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Kate Voegele | Biography, su AllMusic, All Media Network. URL consultato l'8 gennaio 2015.
  2. ^ a b (EN) Kate Voegele - Chart history | Billboard 200, su billboard.com. URL consultato il 19 maggio 2017.
  3. ^ (EN) Kate Voegele - Chart history | Billboard Canadian Albums, su billboard.com. URL consultato il 19 maggio 2017.
  4. ^ Gravity Happens - Kate Voegele | Songs, Reviews, Credits | AllMusic, su AllMusic. URL consultato il 6 giugno 2018.
  5. ^ (EN) Gravity Happens (Deluxe Edition) by Kate Voegele, 17 maggio 2011. URL consultato il 6 giugno 2018.
  6. ^ (EN) Kate Voegele Announces "The Wild Card Tour" - Digital Tour Bus, in Digital Tour Bus, 29 dicembre 2014. URL consultato il 6 giugno 2018.
  7. ^ Canyonlands by Kate Voegele. URL consultato il 9 luglio 2018.
  8. ^ (EN) Canyonlands, su Kate Voegele. URL consultato il 9 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2018).
  9. ^ Kate Voegele: solving creative problems for a living., su BlogTalkRadio. URL consultato il 9 luglio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN68389644 · ISNI (EN0000 0000 7851 3309 · Europeana agent/base/73873 · LCCN (ENn2007090177 · GND (DE138322007 · BNF (FRcb16144868s (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2007090177